Home Rimedi Naturali Ceretta naturale: come realizzarla in casa con pochi ingredienti

Ceretta naturale: come realizzarla in casa con pochi ingredienti

4386
0
CONDIVIDI
ceretta

Soprattutto in estate, avere delle gambe lisce e depilate è prerogativa di molte donne. Per farlo, ci si affida a diversi espedienti, più o meno aggressivi e più o meno naturali, come la ceretta.

Se non siete amanti di rasoi ed epilatori elettrici e volete che la vostra depilazione duri un po’ più a lungo, potete affidarvi ad alcuni espedienti naturali che le donne hanno imparato a usare sin dall’antichità.

Un esempio è la ceretta araba, un composto realizzato con il caramello, molto delicato ed efficace.

Il vantaggio di utilizzare questo metodo di depilazione naturale è che è molto economico, realizzato con ingredienti che tutti abbiamo in casa e il composto è meno aggressivo rispetto alle cerette che troviamo in commercio, esponendo molto di meno la pelle a fenomeni allergici. Inoltre, i residui vanno via con una semplice doccia.

Come preparare la ceretta araba

Il nome tecnico della ceretta araba è Sokkar. È una soluzione naturalmente molto diffusa nel mondo mediorientale ed è molto semplice da preparare. L’efficacia dello strappo dipenderà essenzialmente dall’accuratezza della preparazione e dall’elasticità del preparato. La pasta finale, infatti, dovrà possedere un colore specifico e una precisa consistenza.

Per realizzarla vi serviranno:

  • 1 bicchiere di zucchero
  • ½ bicchiere di succo di limone
  • 1 cucchiaino di miele.

C’è chi suggerisce di aggiungere anche un pizzico di sale al composto.

ceretta araba

Come usare la ceretta araba

Il procedimento da seguire è questo: versate in un pentolino il succo di limone con lo zucchero e mescolate mantenendo a fuoco lento. Aggiungete il miele e continuate a mescolare; poi, portate a ebollizione e fate cuocere per 10 minuti, continuando sempre a girare il composto con un mestolo di legno.

Spegnete e lasciate intiepidire. Il preparato a questo punto avrà una colorazione giallo-ambrata. Trasferitelo in un contenitore di vetro. Appena potrete toccare la cera, iniziate a lavorarla. Bagnatevi le mani e manipolatela, realizzando delle piccole palline elastiche. Dovrà essere appiccicosa, ma senza rimanervi attaccata alle mani. A questo punto il colore del composto risulterà di un giallo più dorato. Quando vedete che la consistenza è quella giusta, prendete la palla di cera e stendetela sulla pelle, seguendo la direzione di crescita del pelo. Strappate infine con un gesto secco e deciso. Non servono strisce.

I residui si eliminano con acqua e potete conservare ciò  che resta in frigorifero, in un barattolo di vetro, rinvenendo il composto, quando vi serve, a bagnomaria.

C’è anche chi preferisce non usare il miele, modificando leggermente le dosi degli ingredienti che saranno composti semplicemente da 1 bicchiere di succo di limone e 4 di zucchero.

Alternative alla ceretta per zone delicate e con poca peluria

Oltre alla classica ceretta araba, è possibile creare un altro tipo di composto, realizzato con la farina di ceci e la curcuma.

Vi serviranno:

  • 3 cucchiai di farina di ceci
  • un cucchiaio di curcuma in polvere
  • acqua.

Mescolate gli ingredienti realizzando una sorta di pastella, molto delicata, da stendere sulla pelle. Lasciate che si secchi. Massaggiate il composto con movimenti circolari, eliminando così la peluria. Al termine dell’operazione risciacquate con acqua fresca.

Questa soluzione viene utilizzata in genere per la peluria del viso o, comunque, per le zone del corpo dove i peli sono radi e sottili.

La ceretta araba è meno dolorosa di quella artificiale, non costa nulla ed è molto delicata. Per questo, è indicata per ogni tipo di pelle e qualsiasi parte del corpo. È però più difficile da maneggiare di quella tradizionale, proprio perché appiccicosa; richiede dunque una maggiore dimestichezza. Da non usare se i peli sono molto corti.

Per una depilazione più efficace, potete leggere i nostri articoli su come rimuovere naturalmente i peli incarniti e come ritardare la crescita dei peli, per rimanere lisce…più a lungo!

(Foto interna: nooralqahtani.com; greenprophet.com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here