Home Rimedi Naturali 5 posizioni yoga per dormire meglio

5 posizioni yoga per dormire meglio

2696
0
CONDIVIDI

Problemi di insonnia? Queste posizioni yoga potrebbero fare al caso vostro.

Nei giorni scorsi, l’HuffingtonPost ha pubblicato un elenco di 5 dolci posizioni yoga, suggerite da esperti, che possono favorire un sonno ristoratore.

Come spiega il sito, dopo una lunga giornata faticosa un’azione naturale e necessaria come può essere quella di riposare può diventare impossibile.

L’eccessiva stanchezza, la mente che continua a macinare pensieri possono infatti impedire di rilassarci. Ecco allora che lo yoga viene in nostro soccorso con alcune posizioni utili a combattere l’insonnia e riposare bene.

  1. Marjaryasana-Bitilasana

Tra le varie posizioni yoga, questa aiuta ad allungare colonna vertebrale, fianchi, collo e addome, alleviando il mal di schiena e scaricando le tensioni della giornata.

A quattro zampe, rivolgete le mani sono in avanti e posizionate le braccia alla stessa larghezza delle spalle. Le ginocchia saranno divaricate alla stessa larghezza del bacino. Inspirando, inarcate la schiena verso il basso portando la testa indietro per quanto vi è possibile. Espirando, eseguite il movimento contrario inarcando la schiena verso l’alto e piegando la testa verso il basso.

Marjaryasana-Bitilasana

  1. Balasana

Questo esercizio consente di concentrarsi sul respiro e riflettere serenamente. Un modo per rilassarsi e riposarsi, allontanando dalla mente i pensieri negativi.




Inginocchiatevi a terra e sedetevi sui talloni, le mani sul tappetino alla larghezza delle spalle. Espirate e abbassate il busto, facendo arrivare la fronte sul pavimento, o comunque più in basso che potete, davanti alle ginocchia. Allargate l’osso sacro nella parte posteriore del bacino e contraete i fianchi verso l’ombelico facendo in modo che si stringano verso la parte interna delle cosce. Mantenete la posizione per alcuni minuti. Raddrizzate il busto, portandolo sopra le caviglie.

Balasana

  1. Supta Matsyendrasana

Ecco una posizione che aiuta ad allungare la colonna vertebrale e a sciogliere la tensione di spalle, petto e parte superiore della schiena. Stendetevi supini a terra e piegate le ginocchia. Allungate le braccia all’altezza delle spalle con i palmi rivolti verso l’alto. Eseguite delle torsioni del bacino, portando le gambe ora da un lato, ora dall’altro del vostro tappetino.

Supta Matsyendrasana

  1. Viparita Karani

Conosciuta anche come posizione delle gambe al muro, praticata prima di dormire, aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e ad alleviare lo stress.

Sistemate un cuscino o un asciugamano a 5 centimetri dalla parete. Sedetevi sul cuscino, dando il fianco alla parete. Ruotate i glutei in modo da stendervi a terra e appoggiare le gambe alla parete, distese verso l’alto. Cercate di tenere i glutei il più possibile vicino al muro. Rilassatevi con le braccia aperte lateralmente, all’altezza delle spalle, con il palmo verso l’alto. Respirando, eseguite dei piccoli esercizi, aprendo e chiudendo lentamente le gambe. Aprite, inspirate, chiudete, espirate.

Viparita Karani

  1. Savasana

Esercizio semplicissimo da eseguire, sdraiatevi sulla schiena e permettete alla vostra mente di rilassarsi. Fate in modo di tenere le gambe leggermente aperte e rilassate completamente i piedi e le ginocchia. Distendete le braccia ai lati del corpo, lasciando aperti i palmi delle mani, rivolti verso l’alto.

Respirando, portate la vostra consapevolezza e attenzione alle varie parti del corpo, una dopo l’altra.

Savasana

Lasciate andare ogni sensazione di fretta, ogni pensiero della giornata.

Per accompagnare questi esercizi, potete adoperare degli oli essenziali utili a combattere l’insonnia.

(Foto: Anne Wu)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here