Home Permacultura Come pulire i cuscini e liberarsi di acari e batteri

Come pulire i cuscini e liberarsi di acari e batteri

90335
0
CONDIVIDI

Per avere una casa pulita e libera da acari e batteri è necessario dedicarsi anche alla pulizia dei cuscini. Ecco come fare.

Quante volte nella vostra settimana vi preoccupate della pulizia dei cuscini? I cuscini, in genere, sono quell’elemento della nostra casa che tendiamo a tralasciare o dimenticare durante la nostra routine di pulizie.

Eppure, non solo sono uno strumento che ci consente di dormire comodamente, possono diventare un ricettacolo di batteri, polvere e acari.

Abbiamo già visto come eliminare gli acari dalla nostra casa e soprattutto dalle nostre stanze da letto. Oggi vedremo invece come procedere a lavare i cuscini, in base al materiale dal quale sono composti.

Cuscino di piume

I cuscini di piuma devono essere sottoposti a una cura quotidiana, avendo premura di esporli all’aria per eliminare la polvere. A questo è necessario associare una pulizia più approfondita: il lavaggio a mano o in lavatrice.

Questo perché, come abbiamo spiegato, è l’unico modo per evitare che germi e batteri si annidino nei tessuti e all’interno del cuscino.

La soluzione più semplice per lavare i cuscini è metterli in lavatrice, a ciclo delicato e a basse temperature. Privateli naturalmente prima delle federe, che andranno lavate a parte. Lavatene due alla volta, mettendoli vicini nel cestello, in modo da consentire un lavaggio uniforme.

Eliminate quanta più aria possibile prima di mettere i vostri cuscini nella lavatrice. Utilizzate un detersivo naturale e aggiungete una tazza di bicarbonato di sodio o aceto bianco per combattere muffa e batteri.




Se invece volete lavare il cuscino a mano, mettetelo in un contenitore con dell’acqua e del detersivo naturale. Lasciatelo a bagno per un paio d’ore e procedete con delicatezza al risciacquo. Eliminate quanta più acqua possibile e lasciatelo asciugare, massaggiandolo di tanto in tanto.

In linea generale, si suggerisce di adoperare un’asciugatrice, a temperatura media, per 15 minuti. Ma anche il sole andrà bene. Leggete sempre le etichette prima di compiere queste operazioni, per evitare di rovinare il vostro cuscino.

Cuscini sintetici

Sono quelli più semplici da trattare: possono essere facilmente lavati in lavatrice a ciclo delicato, con l’aggiunta di un bicchiere di aceto bianco. Usate acqua fredda o tiepida, non calda e adoperate sempre un detersivo per la lavatrice naturale. Non centrifugateli e rotolateli in un asciugamano per asciugarli. Poi, stendeteli lontano dalla luce diretta del sole, orizzontalmente.

Cuscini in lattice

Questi cuscini non vanno messi in lavatrice, sia perché potrebbe essere difficile asciugarli del tutto, che perché il movimento della lavatrice può distruggere la schiuma in lattice. Potete tamponare il cuscino con un panno umido e un detergente delicato, lasciandolo asciugare in un luogo ben ventilato. Comunque ogni cuscino possiede un’etichetta con le istruzioni per il proprio lavaggio apposito. Ricordate che la soluzione migliore per la manutenzione del cuscino in lattice è la prevenzione: adoperare un coprifedera e aerare spesso.

In genere, si consiglia di lavare i cuscini 2-3 volte all’anno e sostituirli ogni 2 anni. Utilizzando un coprifedera la durata della vita del vostro cuscino può essere notevolmente prolungata.

(Foto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here