Home Ambiente Arriva la superluna 2018 “blu”: scopriamo l’evento astronomico più atteso di gennaio

Arriva la superluna 2018 “blu”: scopriamo l’evento astronomico più atteso di gennaio

5902
0
CONDIVIDI
superluna

Oggi, 31 gennaio, la superluna sarà la protagonista indiscussa dei nostri cieli. Un evento astronomico straordinario e molto peculiare. Ecco perché

Tutti col naso in su la notte del 31 gennaio! La superluna sarà la protagonista di un evento astronomico molto particolare che vedrà contemporaneamente il verificarsi di un’eclissi totale e di una luna più grande del normale di circa il 14% e più brillante del 30%. Un evento astronomico unico!

Ecco alcune curiosità sull’evento.

Superluna: tutte le curiosità

La superluna a cui assisteremo il 31 gennaio è l’evento che chiude un ciclo di tre “superlune” iniziato a dicembre. La particolare collocazione del satellite, e la ricorrenza nello stesso mese dell’evento, danno a questo fenomeno delle connotazioni particolari. Innanzitutto, il colore. La superluna che chiuderà il mese di gennaio, infatti, sarà “rosso sangue” a causa della sua vicinanza al perigeo. Ma non è tutto.

Una superluna blu…

Per gli anglosassoni, questa luna prende il nome di “blue moon”, letteralmente “luna blu”, perché è la seconda luna piena dello stesso mese: la prima verificatisi il primo gennaio e la seconda domani 31 gennaio.

superluna
La Superluna sopra Roma del 2016

Naturalmente, di blu ha soltanto il nome! Il termine deriva da un detto popolare ‘once in a blue moon’ che indica la rarità dell’evento. Questa seconda luna non sarà grande come la prima (più vicina al perigeo), ma sarà comunque un episodio straordinario, con un satellite più grande del normale del 14% e più luminoso del 30%.

..ma anche rosso sangue

Il vero colore di questa superluna sarà invece “rosso sangue”. Questa caratteristica è determinata dal fatto che in concomitanza si presentano due eventi: la luna piena, ma anche un’eclissi totale. Anziché scomparire, la luna si tinge di rosso perché i raggi solari raggiungono comunque la sua superficie, deviati dall’atmosfera terrestre. Il fenomeno, visibile questa volta solamente dall’Asia e dalle Americhe, potrà comunque essere seguito in diretta streaming. L’evento inizierà alle 13.20 Utc (14.20 ora italiana).




L’evento non sarà quindi visibile dall’Italia, né nel resto d’Europa. Per una nuova eclissi totale di luna dovremo aspettare il 27 luglio, ma in quel caso non si tratterà di una “superluna”. Possiamo però assistere all’evento di domani connettendoci sul sito di Virtual Telescope Project, a partire dalle 17. Non è lo stesso, ma almeno è qualcosa!

Il prossimo appuntamento con la superluna

Per vedere la prossima superluna, invece, dovremo attendere il 22 dicembre prossimo. Per avere una Superluna veramente “super”, invece, dovremo aspettare un po’ di più: fino al 19 febbraio 2019.

Per vedere la Luna blu, invece, l’attesa è di gran lunga inferiore: il 2 e il 31 marzo, infatti, il nostro satellite sarà in fase di piena per due volte nello stesso mese.

LEGGI PURE: https://www.ambientebio.it/rimedi-naturali/fasi-lunari-influenzano-emozioni/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here