Un etichetta green certifica l’impatto ambientale

Un’etichetta green che certifichi l‘impatto ambientale di ciò che acquistiamo, dal caffè alla borsa griffata.
Questa un’idea lanciata dal Ministero dell’Ambiente a cui hanno aderito oltre settanta imprese leader del made in Italy.
La certificazione ambientale dei prodotti riguarda anche i sistemi di gestione dei processi industriali e delle attività produttive.
L’iniziativa è stata presentata all’Università Bocconi da Corrado Clini e ha ricevuto l’adesione, tramite accordi volontari, di grandi imprese nelle infrastrutture e nei servizi, piccole e medie aziende, grandi istituzioni.
Il programma del ministero è stato avviato nel 2009 ed è culminato alla riunione internazionale sullo sviluppo sostenibile a Rio de Janeiro, Rio+20.

Meno gas serra e stop agli sprechi idrici

L’impegno delle imprese è rivolto alla riduzione delle emissioni di gas serra e dei consumi d’acqua.
Clini ha osservato: “L’esperienza di questi anni suggerisce che i consumatori finali sono sempre più sensibili al valore ambientale delle proprie scelte, e questo dato sta orientando le imprese ad assumere in misura crescente la certificazione ambientale del ciclo di vita dei propri prodotti”.
Un modo di portare avanti i valori del made in Italy anche all’estero. Clini sottolinea l’importanza di “accrescere la competitività in mercati sempre più esigenti e attenti ai valori ambientali”.

Incentivi fiscali per le aziende green

Il ministro Clini conclude: “Il governo italiano deve prevedere misure specifiche per la promozione della certificazione ambientale attraverso incentivi fiscali. A questo fine dovrà essere utilizzato lo schema di delega fiscale, che all’articolo 15 prevede misure per la fiscalità verde“.

Nei dell’iniziativa

Anche se l’idea è apprezzabile non sono stati resi noti i tempi di realizzazione né gli organismi che dovranno essere preposti ai controlli. Inoltre, in un mercato globale, sarebbe auspicabile una certificazione a livello sovranazionale.

Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter

[newsletter_signup_form id=1]