Home Green Economy Le città dove si respira l’aria peggiore

Le città dove si respira l’aria peggiore

401
0
CONDIVIDI

Le polveri sottili compromettono la qualità dell’aria soprattutto nel Nord Italia. E’ infatti qui che, secondo l’indagine “Dati ambientali nelle città” pubblicata dall’Istat, si concentrano le città in cui più di frequente si superano i limiti consentiti di materiale particolato.

Stando ai dati, nel 2011 i primi dieci comuni per numero di giorni di superamento del Pm10 sono tutti del Nord, conTorino e Milano in prima e terza posizione e l’eccezione di Siracusa in seconda posizione.

 

I giorni di sforamento dei limiti, tuttavia, tendono ad aumentare rispetto al 2010 in quasi tutti i grandi comuni della Penisola eccetto Venezia, Catania, Bari, Firenze e Napoli. In particolare Verona, Milano, Trieste, Roma e Torino hanno fatto registrare incrementi che vanno dai 27 ai 60 giorni in più di superamento dei limiti durante l’anno, mentre gli unici grandi comuni che rimangono al di sotto delle 35 giornate di superamento del limite per il Pm10 sono Genova, Catania e Bari.

Ecco la classifica delle dieci città con il maggior numero di giorni di superamento del limite del Pm10: Torino 158 giorni nel 2011 (131 nel 2010) Siracusa 139 giorni nel 2011 (116 nel 2010) Milano 132 giorni nel 2011 (85 nel 2010) Verona 129 giorni nel 2011 (69 nel 2010) Alessandria 125 giorni nel 2011 (87 nel 2010) Monza 121 giorni nel 2011 (92 nel 2010) Asti 117 giorni nel 2011 (97 nel 2010) Brescia 113 giorni nel 2011 (89 nel 2010) Vicenza 112 giorni nel 2011 (87 nel 2010) Cremona 109 giorni nel 2011 (72 nel 2010).

 

Daniele Sivori

Articolo originale di Ecoincittà

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.