Home Sostenibilità La piscina senza cloro di Londra che si pulisce con le piante

La piscina senza cloro di Londra che si pulisce con le piante

3774
0
CONDIVIDI
Inventata la piscina senza cloro che si pulisce con le piante

Progettata la piscina senza cloro che si pulisce con le piante. Un vero e proprio ecosistema autosufficiente che potrebbe rivoluzionare il settore

Una piscina senza cloro che si pulisce da sola. Sembra un’utopia, eppure la struttura è già realtà. In Inghilterra, infatti, gli architetti dello dello Studio Ooze di Rotterdam e l’artista Marjetica Potrc hanno progettato una piscina pubblica, dove l’acqua viene purificata dalle piante.

L’idea

L’idea, che prende il nome di “Of Soil and Water: King’s Cross Pond Club”, fa parte del programma pubblico Relay per la valorizzazione di 27 ettari di territorio. La piscina, molto più simile a un laghetto in verità, sarà lunga 40 metri e larga 10, con una capienza di 100 bagnanti. Si prevede che i lavori di realizzazione del progetto saranno ultimati questa estate. Al momento la piscina è ancora in fase di costruzione all’interno del nuovo Lewis Cubitt Park, nel quartiere di King’s Cross. Verrà realizzata a 2 metri sopra il livello della superficie del parco.

Come accennato all’inizio dell’articolo, la peculiarità di questa piscina è il fatto che il processo di purificazione dell’acqua sarà demandato all’utilizzo di speciali piante che, al tempo stesso, fungeranno da nuovo habitat per la fauna locale. Una scelta che consente di mettere al bando il cloro, optando per una soluzione molto più sostenibile.

Un progetto che punta a sensibilizzare le persone

Il numero di persone che potranno nuotare all’interno del laghetto in un dato giorno sarà limitato. In questo modo si potrà mantenere un attento equilibrio e consentire alla natura di rigenerarsi.

La piscina avrà un aspetto il più possibile naturale, questo consentirà di creare una sorta di laboratorio vivente per comprendere l’equilibrio di un sistema in cui far convivere acqua, terra ed esseri umani.

Per sensibilizzare i visitatori, i gestori forniranno informazioni sull’ambiente in continuo mutamento e sulle caratteristiche di questo ecosistema autosufficiente. Saranno informati di come funziona ciò che li circonda e delle conseguenze della loro interazione con la natura.

La piscina senza cloro in Italia

Qualche anno fa era stato già realizzato un progetto per sostituire il cloro con degli ingredienti naturali. Una piscina capace di sfruttare un filtraggio dell’acqua basato sull’utilizzo del magnesio e del potassio. La struttura, presente nell’Hotel Miramonti, in Veneto era allora una vera e propria innovazione.

Il progetto sviluppato dagli architetti di Rotterdam va oltre, perché si basa sulla creazione di un vero e proprio ecosistema autosufficiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here