Home Ambiente Prevenzione incendi: 5 azioni indispensabili per salvare i nostri boschi

Prevenzione incendi: 5 azioni indispensabili per salvare i nostri boschi

349
0
prevenzione incendi

Fare prevenzione incendi è possibile. Come? Seguendo questi 5 consigli del Programme for Endorsement of Forest Certification schemes. Ecco quali sono

Fare prevenzione incendi per salvare le foreste italiane. È questa l’unica soluzione per far fronte alle emergenze che ogni estate interessano la nostra penisola. A suggerirlo, il Pefc, Programme for Endorsement of Forest Certification schemes, che propone 5 possibili azioni per frenare la distruzione delle aree verdi.

Prevenzione incendi: 5 passi da compiere

La prevenzione incendi è fondamentale per ridurre la pericolosità dei roghi. Sia in termini ambientali che economici. Ne è assolutamente convinto il Pefc Italia che, nei giorni scorsi e in previsione dell’estate, ha diffuso un elenco di soluzioni per far fronte al fenomeno.

Tutti possiamo e dobbiamo fare qualcosa per arginare una condizione che ogni anno distrugge ettari di aree verdi italiane.

Maria Cristina D’Orlando, presidente del Pefc Italia, garante della gestione sostenibile delle foreste, spiega:

«I fondi per la prevenzione in Italia sono stati sostanzialmente azzerati, eppure la prevenzione è l’unica via possibile per combattere gli incendi e ridurre la pericolosità di eventi catastrofici come frane, incendi e alluvioni. È fondamentale lavorare non soltanto nel momento dell’emergenza, ma anche e soprattutto sulla prevenzione, sia da parte dei singoli, che delle amministrazioni».

E i dati degli ultimi anni ci fanno capire che non è più possibile rimandare.

2017: l’anno più nero per le foreste italiane

In particolare, il 2017 è stato un anno orribile per le foreste italiane: oltre 140 mila ettari in fumo, quasi tre volte le aree bruciate nel 2016.

Solo tra i mesi di maggio e luglio, gli ettari di foreste andati distrutti sono stati poco più di 72mila. Tra le regioni maggiormente colpite, Sicilia, Calabria, Campania, Lazio, Sardegna e Puglia.

Un fenomeno in crescita, quindi, che negli ultimi 30 anni ha portato a distruggere il 12% del patrimonio forestale del nostro Paese.

Loading...

Leggi anche: Incendi e siccità piaghe per le api: miele e impollinazione a rischio

5 azioni per salvare le nostre foreste

Ma è possibile fare qualcosa. Come, per esempio, mettere in atto queste cinque soluzioni di prevenzione incendi, pensate dal Pefc Italia.

La prima riguarda la corretta gestione e manutenzione delle nostre aree boschive. Se praticato in maniera corretta, infatti, il taglio degli alberi contribuisce a una migliore crescita degli esemplari più giovani e l’eliminazione di parti secche e malate, a maggiore rischio incendio.

La seconda azione riguarda la pulizia e rimozione del sottobosco e di tutte le aree verdi presenti nelle zone urbane. Avere un sottobosco pulito e un sottosuolo in salute consente l’assorbimento dell’acqua piovana o di quella proveniente da torrenti ostruiti e, quindi, la prevenzione di possibili catastrofi.

La manutenzione e pulizia riguardano anche l’eliminazione dei rifiuti abbandonati nelle aree boschive che possono peggiorare o diventare veicolo di incendi.

Ancora, è necessario creare punti di acqua e garantire la corretta viabilità forestale, per permettere ai soccorsi di intervenire in tempo. A questo vanno aggiunte la costruzione di infrastrutture adeguate e la formazione e il mantenimento del corpo dei vigili del fuoco volontari.

Infine, è importante avviare delle campagne di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini, rendendoli partecipi della tutela del bosco, risorsa importantissima per la nostra sopravvivenza, e dell’assetto idrogeologico del territorio. Ricordare ai cittadini quali sono le norme di sicurezza da rispettare quando ci si trova in un bosco è importante per garantire la prevenzione incendi di natura colposa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.