Home Energia Il carburante del futuro? Potrebbe essere fatto di anidride carbonica

Il carburante del futuro? Potrebbe essere fatto di anidride carbonica

1000
0
CONDIVIDI

Un team di scienziati dell’Università della California ha trovato un modo per trasformare l’anidride carbonica in carburante.

Dopo il biocarburante al tabacco per alimentare gli aerei, presto potremmo avere il biocarburante all’anidride carbonica.

Secondo quanto emerso da un nuovo studio condotto dagli scienziati dell’Università della California del Sud, è possibile trasformare la CO2 in metanolo a temperature relativamente basse. Poco male: non solo si potrebbe in questo modo alimentare i mezzi con energia pulita, ma anche aiutare a diminuire i livelli di CO2 presenti nell’aria, che stanno contribuendo al surriscaldamento del pianeta.

Durante il loro studio, i ricercatori hanno immesso l’aria in una soluzione acquosa di pentatilenesammina, aggiungendo un catalizzatore in rutenio per aiutare l’idrogeno a legarsi alla CO2 sotto pressione.

Hanno poi provveduto a riscaldare la soluzione a una temperatura che oscillava tra i 125 e i 165 gradi centigradi.

In questo modo, sono riusciti a convertire il 79% dell’anidride carbonica in metanolo, un carburante ‘pulito’ per motori a combustione interna.




A detta degli studiosi, a differenza di altri sistemi, questo metodo funziona anche con basse concentrazioni di CO2 come quella presente nell’aria (400 parti per milione, ovvero lo 0,04% del volume), e a temperature notevolmente più basse, che consentono di alimentare il processo con energie verdi.

Come evidenzia Surya Prakash, autore dello studio, “dobbiamo imparare a gestire il carbonio. Questo è il futuro“.

Secondo gli scienziati, il metanolo prodotto in questo modo è un ottimo carburante a combustione pulita, che potrebbe avere diversi campi di applicazione.

Sembra che, però, i tempi per poter accedere concretamente al carburante a base di anidride carbonica non saranno brevi.

Il metanolo così ottenuto “oggi di certo non farà concorrenza al petrolio, che è a circa 30 dollari al barile“.

Tuttavia gli esperti contano di portare questo sistema a un uso industriale nel giro di 5-10 anni.

(Foto: https://news.usc.edu)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here