alimenti bio shar bio

Gli alimenti bio che non possono mancare sulla tua tavola

Una sana alimentazione è un’abitudine quotidiana, inizia al mattino e termina la sera. Il consiglio per una dieta bilanciata segue la “regola dei 5”: colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena. 5 pasti al giorno che includono alimenti bio. Scopriamo cosa scegliere per una dieta equilibrata, senza rinunce e tanto gusto perché la salute è un piacere.

Alcuni alimenti sono necessari per il buon funzionamento dell’organismo. Frutta e verdura non devono mai mancare ma per fare un carico di energie sin dal mattino, una sana colazione include i carboidrati, una fonte di energia indispensabile. Impariamo a non demonizzarli ma considerarli come validi alleati non solo per la nostra salute ma anche per la nostra linea: se assunti nelle giuste quantità, aiutano a mantenere sotto controllo il peso, basta scegliere quelli integrali e biologici.

A differenza della farina bianca, la farina integrale è ricchissima di fibre che aiutano a ridurre il colesterolo cattivo, riequilibrare l’intestino ed eliminare le scorie in eccesso. Anche il riso integrale è una valida fonte di nutrimento, fa bruciare rapidamente i grassi, è ricco di sali minerali e ha la capacità di saziarci.

Un altro alleato della linea è l’avena. I suoi fiocchi e la sua farina hanno un minor contenuto di carboidrati e sono più ricchi di proteine, inoltre contiene vitamine del gruppo B, enzimi, sali minerali e oligoelementi e l’avenina, una sostanza che fornisce molta energia, tonifica e mantiene in equilibrio il sistema nervoso.

I cereali possono essere validi e gustosi alleati nonché ingredienti preziosi, i biscotti all’avena e mele Schär Bio Apple Bisco sono l’esempio perfetto, ideali per una colazione energetica, e la pasta biologica integrale senza glutine e senza lattosio Schär, è ottima per un pranzo sostanzioso ma al contempo leggero.

Oltre ai cereali, in tavola non possono certo mancare le proteine, e per alternare a quelle animali, l’ideale è inserire quelle vegetali nella nostra dieta, come quelle della soia. I suoi valori nutrizionali per 100 grammi apportano 446 Kcal e ha un apporto proteico nettamente superiore rispetto agli altri legumi costituendo un ottimo alimento nelle diete prive di proteine animali, se assunta in combinazione con pasta o riso è una valida sostituta della carne. A differenza di quest’ultima è ricca di lipidi insaturi e polinsaturi inoltre è ricca di glucidi, sali minerali, calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio, di vitamine A, B1, B2, D, E. I suoi benefici continuano, ricca di lecitina è un’alleata del fegato contro il colesterolo.

Il legume arriva sulle nostre tavole in varie forme e si presta a molte sperimentazioni culinarie, basta solo un po’ di fantasia. In commercio troviamo i semi di soia nelle varietà verde, rossa e gialla e sotto forma di farina, per preparare pasta, pane o dolci. A differenza di quelle ai cereali non contiene glutine. Un unico accorgimento: questa farina tende a imbrunire più facilmente e la temperatura di cottura deve essere piuttosto bassa.

Ai latticini e al latte il mondo vegetale propone il tofu, conosciuto come formaggio di soia, e il latte di soia che si ottiene dalla macerazione dei semi nell’acqua. Più leggero di quello vaccino, si distingue per il gusto particolare, il consiglio è quello di provarlo con un po’ di miele per renderlo più gradevole. Facilmente digeribile è una scelta di benessere per chi è intollerante al lattosio. Per i più golosi ma con un occhio di riguardo alla linea, lo yogurt e il gelato a base di latte di soia saranno una piacevole scoperta, più leggeri ma comunque gustosi.

Infine per una dieta bilanciata impossibile rinunciare alla verdura, alla base dell’alimentazione, e alla frutta biologica. Questa dolce bontà della natura è ricca di sostanze nutritive benefiche per il nostro corpo, dalle vitamine ai sali minerali agli zuccheri, importantissimi per ritrovare la carica e la giusta energia quotidiana. Possiamo prediligere alcune tipologie a seconda della stagione senza rischiare di assumere troppe calorie: per uno spuntino a tutta leggerezza ma ricco di gusto scegliamo le fragole, i pompelmi, l’anguria e il melone, ricchissimi di acqua, poveri di calorie. Anche l’ananas è un frutto altamente depurativo e diuretico, mentre la papaya, con la sua verve tropicale è un autentico toccasana.

E per un break a tutto gusto ed energie? Noci, mandorle, nocciole, pistacchi, anacardi, pinoli, noci di macadamia. La frutta secca è ricca di fibre, aiuta a regolare l’appetito e nello stesso tempo frena le impennate di insulina causate dagli zuccheri che favoriscono gli accumuli adiposi. Contiene proteine che saziano e nutrono, inoltre sono presenti minerali e i grassi Omega 3 e Omega 6 che proteggono il cuore, le arterie e influiscono positivamente sulla serotonina, un pieno di salute e buon umore. Indicata anche per i periodi di forte stress contiene vitamine del gruppo B in particolare B1 e B3. La frutta secca fa davvero bene ed è anche un’amica per la bellezza, contiene antiossidanti, la vitamina E antiaging per eccellenza, la vitamina A per un incarnato radioso e il potassio che combatte il gonfiore.


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.