Home Alimentazione Biologica Decorazioni di Natale fai da te con la frutta

Decorazioni di Natale fai da te con la frutta

893
0
CONDIVIDI

Visto che è periodo di Natale e potrebbero servire dei suggerimenti per addobbare il proprio albero , vogliamo proporvi una serie di soluzioni alternative, fatte con la frutta secca.

Alcune idee le abbiamo sperimentate noi, altre le abbiamo trovate girovagando per il web, ma ce ne siamo innamorati così tanto che abbiamo deciso di condividerle con voi!

Ecco alcune soluzioni veramente creative per un albero di Natale ecologico, profumato e…fruttato!

Arance secche

La prima soluzione, la più conosciuta, è quella fatta con gli spicchi di arance secche. La trovo una bellissima soluzione, anche perché dà al vostro albero un aspetto e un profumo magici!

Si parte tagliando un’arancia in spicchi, senza sbucciarla. Le fette, che avranno lo spessore di circa un centimetro, saranno poi essiccate. Potete decidere di farlo mettendole al sole, sopra i vostri riscaldamenti casalinghi o in forno. Nelle prime due soluzioni ci vorrà un po’ di tempo in più per vedere le vostre arance belle secche: circa una decina di giorni; nel secondo caso, invece, un paio di ore. Quindi fatelo se state cucinando qualcosa che richiede molto tempo.

Se optate per il forno, dovete però stare ben attenti a non bruciare gli spicchi, cuocendoli a temperature basse e avendo la premura di girarli di tanto in tanto. Una volta che le fettine saranno pronte, potete decorarle come volete: con nastri colorati, con brillantini, o con delle stelle di anice. Potete anche pensare di cospargerle con un po’ di zucchero a velo, prima di inserirle in forno, per fornire alle vostre arance un po’ di lucentezza.

Peperoncini

Perché non approfittare per dare un bel colore rosso al nostro albero? Come? Con dei bellissimi peperoncini piccanti. Molti di noi, ad esempio, hanno in casa una corona di peperoncini sempre pronti all’uso: se sono abbastanza secchi, possiamo decidere di raggrupparne due o tre di diversa lunghezza, e colore, unendoli con dello spago colorato. Poi, quando vorremo cucinare una pietanza un po’ più “calda” del solito, potremo sempre a portata di mano la nostra spezia preferita!

Arance e chiodi di garofano

Ecco una seconda soluzione che ha come protagonista le nostre belle arance. Anche le clementine o i mandarini vanno bene. Dovrete semplicemente legare con del nastro colorato i vostri agrumi, in modo che possano reggersi bene all’albero, e inserire dei chiodi di garofano nella scorza. Potete realizzare le decorazioni che volete: semplici strisce, stelle, disegni astratti. Se il risultato finale vi sembra troppo pesante e i rami dell’albero non riescono a reggere le palline di frutta: dividete a metà l’arancia, fatela seccare come spiegato nel passaggio precedente e, in questo caso, bloccate il nastro che servirà per appenderle tutto intorno la vostra frutta, assicurandolo con della colla.

Mele

Come fatto per le arance, potete decidere di fare anche con le mele: basta tagliarle in fettine spesse circa un centimetro, in orizzontale, rendendo visibile la sezione interna del frutto. Mettete in forno a seccare, girandole di tanto in tanto. Una volta pronte, bucate la polpa e infilate un nastro colorato, con il quale legherete il frutto all’albero di Natale. Per rendere più “viva” la composizione, potete abbellire con delle bacche rosse, delle foglie di biancospino o con dei bastoncini di cannella.

Bucce di arance o di altri agrumi

Quest’ultima soluzione è semplicissima e veloce: dovete solo fare attenzione a come tagliate la buccia delle vostre arance quando le mangiate! Si tratta solo di ritagliare delle forme particolari nelle vostre bucce: cuoricini, alberi, stelle. Fatele seccare, poi, unitele con dello spago colorato, sistemandole una sotto l’altra in modo tale da creare delle strisce che alternino diverse figure: ora un cuore, ora una stella. Potete decidere di abbellire le bucce con qualsiasi cosa, anche con dei chiodi di garofano.

 

Lepossibilità sono veramente infinite. Il limite è solo la fantasia: potete usare qualsiasi cosa, frutta secca, stecche di cannella, uva sultanina, tutto ciò che avete e che vi viene in mente.

(Foto: Nicklas Morberg)