Home Alimentazione Biologica Cibo crudo e dieta vegana: “Così ho curato mia figlia con frutta...

Cibo crudo e dieta vegana: “Così ho curato mia figlia con frutta e verdura”

4745
0
CONDIVIDI

Una dieta a base di cibo crudo, rispetto per la natura e tanto amore: ecco come una mamma è riuscita a guarire la propria figlioletta, Maya, affetta da un grave eczema che le ricopriva il volto e altre parti del corpo.

A raccontare la storia è stata la stessa mamma che ha aperto un blog sull’argomento e ha scritto un libro dal titolo “The Fruit Cure”, la cura della frutta, in cui spiega come il cambiamento della dieta possa effettivamente aiutare nella cura di alcuni mali, come l’eczema della figlia.

Ma com’è nata questa esperienza così particolare?

La madre ha raccontato tutto nei minimi dettagli in due lunghi post, corredati da foto che mostrano il volto della piccola Maya prima e dopo la “cura” (i link originali sono consultabili qui e qui).

Tutto comincia quando sul corpo della bimba, già nei primi 4/5 mesi di vita, compare un eczema molto esteso, costituito da pelle rossa e squamosa. La malattia colpisce prima le gambe, poi le braccia e infine il volto. In un primo tempo, i genitori si rivolgono alla medicina tradizionale: prima con dello sciroppo, successivamente con creme a base di steroidi anabolizzanti. Purtroppo, il rimedio contribuisce solo ad alleviare i sintomi, ma non a combattere il problema alla radice. Inoltre, a lungo andare, questi prodotti provocano un effetto collaterale: la bimba si ammala frequentemente di raffreddore, almeno una settimana su due.

In aggiunta alle medicine, il pediatra di famiglia consiglia di eliminare il latte vaccino dalla dieta di Maya, sostituendolo con il latte di capra: ed è qui che si verifica il primo, lieve, miglioramento. Ed è da qui che i genitori della piccola iniziano a interrogarsi su quanto le abitudini alimentari possano influenzare l’andamento delle malattie. Decidono quindi di eliminare latte, glutine e zuccheri raffinati dalla dieta di Maya. In prima battuta, questa scelta fa stare effettivamente meglio la bimba, almeno fino all’età di 7 anni: dopodiché l’eczema si ripresenta in maniera ancora più aggressiva e persistente.

Disperata, la madre decide di eliminare anche carne e uova, ma la situazione non fa che peggiorare: l’eczema non si riduce e la piccola Maya dimagrisce sempre di più. Il timore della madre era che la bimba non riuscisse più ad assorbire i nutrienti necessari al suo sostentamento.




La svolta arriva dopo che la donna apprende l’esistenza di una dieta a base di frutta, in particolare di banane, chiamata “L’isola delle banane”. La madre di Maya decide allora di coinvolgere tutta la famiglia nella creazione e nel consumo di piatti a base di cibo crudo: frutta, verdure, noci, semi. Genitori e figli sono invitati a proporre idee e preferenze sui piatti di casa, tutti colorati e gustosi (com’è possibile anche vedere dalle foto sul sito). E finalmente, dopo tre mesi di dieta crudista, la condizione della bimba sembra subire un netto miglioramento: “Ho aspettato così tanto a scrivere queste parole”, scrive la mamma, “e finalmente il giorno è arrivato: oggi, la mia primogenita Maya è libera dall’eczema. In maniera permanente. Senza medicinali. Solo con dieta, amore e pazienza”.

Ecco le conclusioni a cui è arrivata la donna: “Dopo tutti gli anni passati a studiare i problemi dei miei figli, attraverso la lettura, l’apprendimento, la pratica, etc. sono arrivata a una conclusione. Le malattie autoimmuni sono una risposta, un prezzo che paghiamo per avere una vita comoda. Il cibo che mangiamo oggi sta avvelenando il nostro corpo, perché noi ci aggiungiamo del veleno. Tutti gli additivi, i conservanti e i coloranti che migliorano le vendite sono come un LENTO VELENO. La stessa cosa accade nelle coltivazioni, quando spruzziamo prodotti chimici per prevenire malattie e danni. Ma quei prodotti avvelenano lentamente i nostri corpi. Sfortunatamente attraverso le generazioni il veleno si accumula e i nostri geni diventano sempre più deboli”.

Per chi volesse saperne di più sulla dieta crudista e sui benefici degli alimenti non cucinati, ecco un link che potrebbe interessarvi, con consigli e qualche piccola ricetta.

(Foto: leyla.a)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here