Home Animali Costipazione canina? 8 rimedi naturali per aiutare il tuo cane

Costipazione canina? 8 rimedi naturali per aiutare il tuo cane

6606
0
8 rimedi naturali per risolvere la costipazione canina

La costipazione canina può causare dei disagi importanti al vostro piccolo amico. Vediamo quali sono le cause e i rimedi naturali che possiamo adottare per tutelare la sua salute in caso di stitichezza.

Un problema che affligge molto spesso i piccoli amici a quattro zampe è la costipazione canina. È mai capitato al vostro cane di non riuscire a defecare per due o tre giorni di fila? È un problema molto frequente e può arrecare noie e crampi al piccolo. Occorre fare attenzione alla regolarità di evacuazione ma anche alla consistenza delle feci. Se appaiono secche, dure e con presenza di muco, è chiaro che il cane sta soffrendo di stitichezza. Come comportarsi?

Cause e problemi legati alla costipazione canina

Diverse potrebbero essere le cause della stitichezza del vostro cane. Per alcune è facile porvi rimedio, per altre è necessario l’intervento del veterinario. Ad esempio, la costipazione potrebbe sopraggiungere quando il cane:

  • non riceve un apporto adeguato di fibre;
  • non fa un abbastanza esercizio fisico;
  • presenta un ingrossamento della prostata;
  • è obeso o disidratato;
  • ha assunto farmaci di cui la stitichezza è un effetto collaterale;
  • ha problemi ortopedici che gli causano dolore durante la defecazione;
  • ha ingerito capelli rimasti intrappolati nell’ano o oggetti bloccati nel tratto intestinale;
  • presenta un tumore o un problema neurologico.

È chiaro dunque che la costipazione è un problema su cui intervenire tempestivamente. Può colpire qualsiasi cane, a prescindere da razza ed età, anche se i cani anziani sono più predisposti a soffrirne rispetto ai più giovani. Se trascurate la stitichezza del vostro cucciolo, il colon potrebbe intasarsi con una quantità eccessiva di feci, così da provocare sforzo improduttivo, letargia, perdita di appetito, vomito nonché fastidiose emorroidi.

Per fortuna la natura ci offre dei rimedi semplici e facili da fare a casa, che riescono a dare un rapido sollievo al vostro piccolo e garantirgli dei movimenti intestinali regolari. Eccone alcuni.

Acqua

Fondamentale per risolvere la costipazione canina è idratare adeguatamente il vostro cane. Spesso è proprio la disidratazione a interferire con il movimento intestinale, perché l’acqua serve al processo digestivo. Assicuratevi che il vostro cane abbia sempre acqua fresca e pulita, cambiandola almeno una volta al giorno.

Zucca

Se il vostro cane sta soffrendo a causa della stitichezza, un buon rimedio è dargli da mangiare un po’ di zucca. L’alto contenuto di acqua e fibre ammorbidisce le feci così da facilitare l’evacuazione. Quasi tutti i cani ne amano il sapore, quindi non vi faranno storie. Datene uno o due cucchiaini, se il vostro cane ha un peso inferiore ai 15 chili, altrimenti arrivate anche a due cucchiai.




Yogurt

Lo yogurt è un ottimo rimedio per la costipazione canina, così come per l’indigestione. Fornisce al cane enzimi digestivi e probiotici che favoriscono la proliferazione di “batteri buoni” nel tratto gastrointestinale e migliorano la digestione. Attenzione alle quantità che gli somministrate.

  • uno o due cucchiaini a cani di piccola taglia
  • uno o due cucchiai a cani di taglia media
  • tre o quattro cucchiai a cani di taglia grande.

Aloe vera

È un alimento che i cani devono assumere sempre sotto forma di succo. Pertanto, aggiungete mezzo cucchiaino di succo di aloe vera alla pappa, due volte al giorno. Aumentate la dose a un cucchiaio per i cani di grossa taglia. Attenzione però alle allergie. Prima di somministrarla, consultate il veterinario.

Olio di oliva o di cocco

Se aggiungete un po’ di olio di oliva o olio di cocco al pasto del vostro fedele amico, ne trarrà giovamento con una facile defecazione già nel giorno successivo. Infatti sono oli considerati veri lubrificanti e danno un rapido sollievo in caso di costipazione canina. Non abusate con le dosi, perché potreste ottenere l’effetto opposto, provocando un episodio di diarrea. Limitatevi a una volta al giorno e a un cucchiaino ogni 5 chili di peso.

Crusca d’avena

Così come per gli umani, la crusca d’avena è un ottimo rimedio per questo disturbo. In base alla taglia del vostro cane, aggiungete da metà cucchiaini a due cucchiaini di crusca al cibo umido. Se lo integrate regolarmente al suo pasto, la crusca d’avena avrà una funziona preventiva, grazie al suo alto contenuto di fibre. Inoltre indurrà il piccolo a bere di più, così da idratarsi adeguatamente.

Fichi

Identico discorso anche per i fichi. Fanno bene tanto agli umani quanto agli animali colpiti da costipazione. Inoltre, è un bene aggiungerli alla dieta del vostro cane perché sono ricchi di fibre e di potassio. Mettete in ammollo un paio di fichi secchi durante la notte, poi fatene una poltiglia e aggiungetene una parte al pasto per un paio di giorni. Non abusatene, perché potreste provocargli la diarrea.

Esercizio fisico

La stitichezza colpisce maggiormente i cani sedentari. È importante che il vostro cane faccia un adeguato movimento, sia per il suo benessere mentale, ma anche per quello fisico. L’esercizio infatti stimola le funzioni intestinali e aiuta la defecazione. Se avete un cane giovane, è necessario portalo fuori almeno due volte al giorno per passeggiate di trenta minuti. Per un cane più anziano, possono bastare passeggiate più brevi, di una quindicina di minuti, così da non affaticarlo troppo. Inoltre, giocate con lui e stimolatelo anche quando siete in casa, così che non si impigrisca troppo.

Attenzione! Ricordatevi di consultare sempre il veterinario prima di apportare modifiche all’alimentazione del vostro cane, sopratutto se soffre di qualche patologia. Non date assolutamente al cane dei lassativi a uso umano. Non trascurate la toilettatura, soprattutto nella zone dell’ano e offritegli più occasioni per defecare.

Foto: LuAnn Snawder Photography on Flickr

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.