cigno ucciso

Cigno ucciso a bastonate, la compagna si lascia morire di fame. La triste storia successa a Vicenza

Una vicenda tristissima che ha luogo a Vicenza, una storia dove dimostriamo quanto i sentimenti di questi cigni siano molto umani.

Nel Parco in centro a Recoaro Terme, nei laghetti,  vivono molti cigni e pochi giorni fa uno dei cigni maschio è stato trovato morto nell’acqua, con il collo spezzato, si ipotizza sia stato preso a bastonate da qualche ignoto. La sua compagna senza di lui non è riuscita a vivere e si è lentamente lasciata morire di fame. Due giorni dopo la morte del suo compagno l’ha seguito anche lei.

Le dichiarazioni del sindaco Davide Branco : «La femmina si è lasciata morire. Si vedeva che stava male, non mangiava più e temevamo finisse così. Invieremo il corpo all’Istituto Zooprofilattico delle Venezie, come era stato per il maschio.

In questo caso però non ci sono dubbi, l’animale si è lasciato andare. È caratteristico di questa specie, succede spesso che i compagni o le compagne non sopravvivano a lungo quando muore uno dei due».

Il legame dei cigni nella vita

I cigni fanno conoscenza del loro partner nei mesi invernali e quando si forma la coppia rimangono sempre insieme, arrivando a diventare anche territoriali. Sia il maschio che la femmina si occupano di eventuale prole e nel caso che uno dei due venga a mancare difficilmente cercano altro compagno, tendono a rimanere soli per sempre o come il caso di questo esemplare femmina di lasciarsi morire.

La fedeltà ai loro partner è così famosa che l’immagine di due cigni con i colli intrecciati a forma di cuore è diventata il simbolo universale dell’amore.

Denuncia verso ignoti

Dalle analisi dell’Istituto Zooprofilattico se verrà confermato che il cigno è stato ammazzato, scatterà una denuncia verso ignoti per uccisione di animali.

«Entro l’anno quest’area verrà coperta da un servizio di videosorveglianza, in modo che episodi gravi come questo non si ripetano più» è quanto aggiunge il sindaco Davide Branco.

Leggi anche:

MIA E IL LEONE BIANCO: Il film senza controfigure

IL CIRCO SENZA ANIMALI è realtà

BOBO il Gorilla Gentile

 

cigno ucciso, fedeltà cigni


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto