Home Ambiente Le conseguenze mondiali del disastro di Fukushima che le autorità censurano

Le conseguenze mondiali del disastro di Fukushima che le autorità censurano

662
1
CONDIVIDI

Il disastro nucleare di Fukushima continua a trascinarsi dietro innumerevoli conseguenze. E’ ancora  presto per avere tutti i dati alla mano, perchè le radiazioni possono anche richiedere anni portare alla luce i danni veramente causati. Recentemente nei pressi della centrale è stato pescato un pesce murasoi, un tipico pesce da scoglio, che dalle analisi risulta contaminato 2500 volte in più rispetto alla quantità di radiazioni ammissibili per legge.

Si ritiene generalmente che la maggior parte del pericolo di Chernobyl sia passato,  ma nulla è più lontano dal vero. Quasi 25 anni dopo l’incidente alla centrale nucleare di Chernobyl in Ucraina, l’esposizione a iodio radioattivo-131 (I-131, un isotopo radioattivo) da fallout può essere responsabile per i tumori della tiroide che sono ancora presenti tra le persone che vivevano nella zona di Chernobyl ed erano bambini o adolescenti al momento dell’incidente. Un team internazionale di ricercatori guidato dal National Cancer Institute (NCI), ha evidenziato un aumento del rischio di cancro alla tiroide che ha non sembrava diminuire nel corso del tempo.

Pensiamo a quanto può aver causato Fukushima e a quanto ancora causerà,  un disastro nucleare che incide sulla salute delle persone per decenni e probabilmente per le generazioni a venire. 

L’anno scorso,anche l’ex ambasciatore del Giappone in Svizzera ha riconosciuto che il dopo-Fukushima non è ancora pienamente sotto controllo.

Le stime più ottimistiche indicano che ci vorranno un centinaio di anni per portare l’impianto sotto controllo mentre Arnie Gundersen ipotizza anche 500 anni, le sue osservazioni in merito al disastro hanno sempre dimostrato di essere precise.

Alcuni dei rifugiati di Fukushima sono tornati a casa, ma migliaia non saranno mai in grado di vedere di nuovo le loro case. Il sindaco di Futaba ipotizza un ritorno fra 30 anni. Molto ottimista direi.

Il danno causato a queste persone è immane, vengono emarginati dal resto del Giappone, è compromessa la loro salute e gli importi di compensazione offerti da TEPCO sono così scarsi che bastano per appena 3 mesi, senza prendere in considerazione che ci hanno rimesso salute, casa e carriera.

Un contadino di Koriyama, Mamoru Narita, dice:

Ho coltivato il mio campo di riso senza l’utilizzo di concimi chimici o pesticidi, in modo da poter garantire la sicurezza alimentare e fare del bene all’ambiente. Ora l’intero ambiente è stato contaminato, chi ci risarcisce? non dobbiamo rimanere in silenzio difronte a tutto ciò.

Purtroppo chi alla fine ci rimette di più sono sempre i bambini, secondo il dottor Suzuki, il tasso di cisti e noduli tiroidei nei bambini contaminati da Fukushima è al 43,7%, 20 volte superiore a quello associato a Chernobyl! E non c’è nulla che fa diminuire tutto ciò, le radiazioni sono in continuo aumento.

Tutto questo viene tenuto all’oscuro, il Giappone tace, i governi di tutto il mondo coprono tutto ciò, pensate che alle madri giapponesi viene detto di mentire sui test tiroidei dei loro figli, dicendo che sono normali.

Tutti i governi rimangono in silenzio difronte a ciò, perchè? per evitare il panico? se tutto questo fosse vero, potrebbe essere anche comprensibile e invece è semplicemente per coprire gli interessi sul nucleare. Tutto questo diventa vergognoso, umiliante, triste. Ci chiediamo continuamente perchè interessi economici devono essere sempre al di sopra delle persone, della salute delle persone.

Sono due anni che il disastro di Fukushima  è avvenuto, noi ne siamo venuti a conoscenza come tutti, con il contagocce, ci veniva detto ciò che volevano farci sapere, il minimo. Tutti hanno collaborato per contenere al minimo l’uscita d’informazioni, finchè non si è più potuto negare l’inevitabile. Tutte le agenzie hanno cercato di limitare i danni delle informazioni,  la IAEA (Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica)ha detto che la situazione era pienamente sotto controllo. Aveva evidentemente i suoi buoni motivi, pensate che la pagina principale del loro sito web parla della lotta contro il cancro, loro si presentano come agenzia che collabora insieme ad altre associazioni nella prevenzione, cura e lotta contro il cancro. Sembra una presa in giro vero? E’ una presa in giro per tutti quei bambini, quelle persone che sono stati colpiti da Fukushima, quanti di loro soffriranno di questi terribili mali, quanti? Ben il 43,7% dei bambini di Fukushima presentano la tiroide danneggiata, e in seguito cosa succederà?

Perchè si continua a mentire ancora? Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità ( World Health Organization (WHO), mente su questo, ha legami con la Big Pharma e ripete che non ci sarà nessun aumento del cancro in seguito al disastro di Fukushima. 

25 anni dopo Chernobyl ne è la prova, Fuskushima è tristemente un capitolo già visto. Tutto quello che è successo a Fukushima è un danno mondiale. Basti pensare che negli Stati Uniti, il tasso di mortalità è aumentato del 4,46% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Oggi pescare al largo della costa della California non è fattibile, ci sono delle contaminazioni arrivate da Fukushima.

Se pensate che solo 2 anni fa, nel 2010 le pecore scozzesi sono state dichiarate libere dalla radioattività sprigionata da Chernobyl. Credo non ci sia molto da aggiungere, è un disastro a livello mondiale. Per quanto continueremo a parlare di nucleare?

1 COMMENTO

  1. Non mi capita mai di fare commenti sui blog che leggo, ma in questo caso faccio un’eccezione, perche’ il blog merita davvero e voglio scriverlo a chiare lettere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here