Home Alimentazione Biologica Come coltivare l’ananas in casa

Come coltivare l’ananas in casa

871
2
CONDIVIDI

Se siete degli autentici pollici verdi, sicuramente ogni volta che vedete una pianta nasce in voi il desiderio di averla per donarle tutte le cure necessarie per farla vivere al meglio. Sicuramente ci sarà capitato di mangiare un ananas e avere voglia di avere una pianta tutta vostra. L’ananas è una pianta particolare, ha bisogno di molta luce, ma mai diretta soprattutto in estate, non sopporta il freddo e quindi nel periodo invernale va tenuta ad una temperatura che non scenda sotto i dodici o quindici gradi. Coltivare una ananas in casa può sembrare un’impresa difficile invece è qualcosa di economico, facile, piacevole e in più è una pianta utile a purificare l’aria.  Il modo più semplice per partire è quello di acquistare un ananas non troppo maturo, tagliare la corona e tenere il resto in frigo a maturare. Assicuriamoci prima che abbia almeno un pezzettino di polpa attaccato, sennò non fa le radici, poi procediamo in questo modo:

-inseriamo la base carnosa del ciuffo in acqua finchè non ha fatto radici di almeno 20 cm
-preleviamo delicatamente la cima e piantiamola facendo però attenzione alle radici, si raccomanda un terreno soffice, caldo e asciutto
-innaffiamo ogni 10-15 giorni finchè non sarà attecchito completamente, a quel punto spostiamolo all’esterno ed innaffiamolo di meno
-sono piante esotiche che necessitano di più ore al giorno di luce solare possibile
Facendo in questo modo la nostra pianta crescerà bene e nel giro di 4-5 anni potremo assaporare i nostri ananas.

L’ananas va innaffiata non troppo spesso e il terriccio non deve essere troppo umido. Occorre irrigarla distribuendo l’acqua al centro dell’incavo tra il fogliame. Nei mesi invernali bisogna diminuire sempre di più la normale irrigazione di una volta a settimana. Il terriccio ideale per questo tipo di piante, deve essere quello adatto a tutte le piante epifite, ossia quello formato da una parte di perlite, una parte di torba e una parte di corteccia a pezzetti. Occorre rinvasare ogni due o tre anni.

2 COMMENTI

  1. Sono un appassionato coltivatore in vaso e in casa di ananas. Sono riuscito a produrre un frutto con a fianco due germogli. Vorrei sapere x non rovinare la pianta, come fare x tagliare il frutto dal fusto, i germogli per il trapianto e quando. Grazie.

    • Ciao Antonio, per i germogli, noi abbiamo proceduto a trapiantarli in estate. Il frutto l’abbiamo tagliato alla base della sua crescita, onestamente siamo andati per intuizione in quanto era il nostro primo esperimento. Una volta che si è raccolto il frutto la pianta può fare fino ad altri due frutti e poi muore. I germogli devono essere lasciati asciugare un pò all’ombra prima di essere piantati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here