zanzara west nile mosquito day

World Mosquito Day: perchè le zanzare sono l’animale che uccide più persone ogni anno

Oggi 20 agosto si celebra la Giornata Mondiale della Zanzara (World Mosquito Day) per sensibilizzare sulle malattie causate dalle “zanzare femmine Anopheles“. Questo giorno è anche la commemorazione di un medico britannico, la scoperta di Sir Ronald Ross nel 1897 che ha scoperto che la malaria è causata dalle zanzare femmine.

Le malattie trasmesse dalle zanzare sono state registrate nella storia umana per migliaia di anni come principali cause di disabilità e morte. Nessuno, tuttavia, si rese conto che le zanzare erano vettori delle malattie fino alla fine del 19 ° secolo. La prima svolta avvenne nel 1877 quando il medico britannico Patrick Manson scoprì che una specie di zanzara Culex poteva trasportare il nematode filariale umano.

Nel corso dei successivi due decenni, lui e altri ricercatori provenienti da Francia, Italia, Russia e Stati Uniti si sono dedicati alla malaria, una malattia fortemente presente sia nei paesi tropicali che in quelli temperati. Completarono così lentamente il complesso puzzle della trasmissione della malaria e della biologia nell’uomo e nelle zanzare.

Nel 1894, Manson persuase Ronald Ross, un ufficiale medico del servizio medico indiano, a studiare le zanzare come probabile vettore del parassita della malaria. Dopo anni di ricerche infruttuose, Ross finalmente dimostrò nel 1897 che le zanzare Anopheles potevano trasportare il parassita della malaria.

Chiamò il giorno della sua scoperta, il 20 agosto 1897 “Mosquito Day”. La London School of Hygiene and Tropical Medicine ha successivamente nominato la Giornata mondiale della zanzara del 20 agosto per sottolineare il significato della sua scoperta, che viene celebrata ogni anno.

Questo collegamento critico alla zanzara Anopheles ha anche mostrato che misure pratiche per prevenire le punture di zanzare e controllare le popolazioni di zanzare – il controllo dei vettori – potrebbero essere utilizzate per prevenire la malaria.

Cos’è una zanzara?

Il nome della zanzara (Mosquito) deriva dalla parola spagnola che significa “piccola mosca” . Fondamentalmente le zanzare si nutrono di nettare di piante, in modo simile alle api. Generalmente crediamo che le zanzare mordano gli esseri umani perché hanno bisogno di nutrirsi di sangue umano, ma questo non è vero. In realtà, le zanzare femmine succhiano il sangue per aiutare lo sviluppo delle loro uova prima della loro deposizione. Le zanzare maschio non si nutrono affatto di sangue.

Siamo portati a ritenere le zanzare pericolose a causa della loro capacità di trasportare e trasmettere malattie e a definirli degli animali inutili e dannosi. Ma non possiamo negare il fatto che anche le zanzare svolgono un ruolo importante nell’ecosistema perché fungono da fonte di cibo per molti organismi.

La necessità di un controllo vettoriale delle zanzare

Molte malattie trasmesse dalle zanzare come la malaria, la dengue, lo zika, il chikungunya e la febbre del Nilo occidentale hanno manifestato una ripresa negli ultimi anni. La direttrice generale dell’OMS, Margaret Chan, ha dichiarato agli Stati membri delle Nazioni Unite alla sessantanovesima Assemblea mondiale della sanità nel 2016 che: “Soprattutto, la diffusione di Zika, la rinascita della Dengue e la minaccia emergente dalla Chikungunya sono il prezzo pagato per una politica fallimentare che ha lasciato cadere il controllo della diffusione delle zanzare negli anni ’70. Ciò che vediamo ora assomiglia sempre di più a una drammatica ripresa della minaccia da malattie infettive emergenti e riemergenti a cui il mondo non è pronto a far fronte.”

Per rivitalizzare gli sforzi di controllo dei vettori in tutto il mondo e sottolineare al mondo che è necessario intervenire con urgenza, nel 2017 l’ OMS ha sviluppato una nuova strategia globale per il controllo dei vettori.

world mosquito day africa

La rapida urbanizzazione, l’aumento del commercio e dei viaggi internazionali, i cambiamenti climatici e il cambiamento delle pratiche agricole stanno tutti contribuendo all’aumento delle zanzare e di altre malattie trasmesse da vettori.

La storia dimostra che gli sforzi di controllo dei vettori devono essere continuamente supportati da tutti i paesi per mantenere competenze e capacità. Ciò è essenziale per rilevare le minacce, prevenire la ricomparsa di malattie mortali e far fronte a nuovi focolai di malattie.

LEGGI ANCHE:

Invermectina: il farmaco che rende il sangue umano tossico per le zanzare

I tatuaggi tribali che imitano le strisce tengono lontani le zanzare

Malattie trasmesse dalle zanzare

Malaria

La malaria è la malattia mortale trasmessa dalle zanzare. Nel 2016 ci sono stati circa 216 milioni di casi e 445.000 morti in 91 paesi, secondo l’OMS. È principalmente una malattia delle aree rurali sottosviluppate con scarse infrastrutture di sanità pubblica.

La malaria, che di distingue in numerosi e differenti ceppi biologici, il che rende difficile una vera e propria profilassi, è causata dai parassiti Plasmodium trasmessi dalle zanzare Anopheles . Esistono cinque specie del parassita che causano la malaria e oltre 40 specie di zanzare Anopheles che sono importanti vettori della malattia. Ogni specie di Anopheles ha un’ecologia e un comportamento distinti, il che rende il controllo del vettore della malaria più complesso rispetto ad altre malattie trasmesse dalle zanzare.

Zika

Il virus Zika fu identificato per la prima volta nel 1947 in una scimmia rhesus in Uganda. Fino al 2007 era considerata una malattia lieve con solo 14 casi documentati e nessun ricovero o decesso. Nel 2007 si è verificato il primo grave focolaio, nell’isola del Pacifico di Yap, poi nel 2015 è scoppiato prima in Brasile, Sud America e Caraibi. A maggio 2017 84 paesi avevano segnalato infezioni da Zika e gli scienziati avevano confermato un legame con gravi condizioni neurologiche.

Il virus si diffonde principalmente attraverso i morsi delle specie di zanzare Aedes infette, tra cui Ae. aegypti e Ae. albopictus, ma molte regioni hanno specie Aedes locali che possono trasmettere il virus. Il virus può anche essere trasmesso da una madre incinta al suo feto, attraverso trasfusioni di sangue e attraverso il sesso. L’esperienza del recente scoppio di Zika ha mostrato l’importanza di un approccio integrato nel controllo dell’epidemia che dovrebbe includere la gestione integrata dei vettori, la comunicazione del rischio, i servizi di salute sessuale e riproduttiva, l’educazione alla salute e l’assistenza sanitaria.

Dengue

La Dengue è considerata la più importante malattia virale trasmessa dalle zanzare in tutto il mondo a causa della sua rapida diffusione negli ultimi decenni, risultando ora endemica in oltre 100 paesi. ” Focolai esplosivi ” si stanno verificando in nuove aree e la trasmissione locale è stata persino registrata fino a nord come Francia e Croazia. Il numero di casi è ampiamente sottostimato perché molti paesi non hanno la capacità di monitorare i casi.

La Dengue prospera nelle povere aree urbane dei tropici e subtropicali a causa della scarsa igiene e dei numerosi siti adatti al loro sviluppo. Le zanzare Aedes necessitano solo di una piccola quantità di acqua per lo sviluppo delle larve, come grondaie, pozzanghere, canali di scolo, bottiglie, lattine, pneumatici e contenitori d’acqua scoperti.

zanzara  tigre zika

Febbre gialla

Viene trasmessa dalla zanzara Aedes Aegypti. È prevalente in Africa e in alcune parti del Sud America. Produce sintomi simili alla malaria ma include anche nausea, vomito e ittero.

Encefalite

E’ causata da virus trasmessi da zanzare come le zanzare Aedes o Culiseta. I sintomi possono includere febbre alta, torcicollo, mal di testa, confusione e letargia / sonnolenza.

Chikungunya

Viene anche trasmesso attraverso le zanzare Aedes Aegypti e Aedes Albopictus che causano anche la dengue. I sintomi includono mal di testa, febbre, nausea, vomito e dolore muscolare. L’infezione acuta può durare per alcune settimane.

Virus del Nilo occidentale

Varie specie di zanzare sono note per essere vettori del Virus del Nilo occidentale detto West Nile, ma la principale è Culex Pipiens. Le persone più sane non sanno nemmeno di essere state infettate, ma in questa malattia si verificano alcuni sintomi simil-influenzali e, in rari casi, danno neurologico permanente o morte.

LEGGI ANCHE:

L’olio essenziale che tiene lontano le zanzare

La lista di 13 piante anti-zanzare

Spray repellente antizanzare naturale fai da te

Palo Santo: l’albero “santo” che scaccia le zanzare

controllo vettoriale delle zanzare, dengue, giornata mondiale delle zanzare, malaria, malattie trasmesse, world mosquito day, zanzare


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto