geocorona atmosfera terrestre

Sorpresa! L’atmosfera terrestre si estende ben oltre la luna

Esiste una nuvola di atomi di idrogeno chiamata geocorona in cui l’atmosfera terrestre si propaga nello spazio. Una nuova ricerca ci dice che questa nuvola si estende ben oltre l’orbita della luna, raggiungendo fino a 390.000 miglia (630.000 chilometri) sopra la superficie terrestre.(Immagine: © ESA)

Minuscoli frammenti di aria terrestre si estendono nello spazio profondo, ben oltre l’orbita lunare. Ricordiamo che la luna orbita attorno alla Terra a una distanza media di 239.000 miglia (384.600 km).

“La luna vola attraverso l’atmosfera terrestre “, ha dichiarato in un comunicato l’autore principale dello studio Igor Baliukin, dell’Istituto di ricerca spaziale russo. “Non ne eravamo a conoscenza fino a quando non abbiamo rispolverato le osservazioni fatte oltre due decenni fa dal veicolo spaziale SOHO.”

SOHO, l’Osservatorio solare ed eliosferico, è una sonda comune europea-NASA lanciata nel dicembre 1995 per studiare il sole e il tempo spaziale.

atmosfera terrestre
Altezza Atmosfera terrestre: si estende ben oltre l’orbita della luna

Lo studio russo sull’atmosfera terrestre

Baliukin e il suo team hanno analizzato i dati d’archivio raccolti dallo strumento SOHO per le anisotropie del vento solare (SWAN), in particolare le misurazioni di un tipo di luce ultravioletta chiamata radiazione Lyman-alfa. 

La luce solare interagisce con gli atomi di idrogeno della geocorona alla lunghezza d’onda Lyman-alfa, che è bloccata dall’atmosfera terrestre (e quindi deve essere osservata dallo spazio). 

Questo lavoro ha permesso al team di mappare l’estensione della geocorona e ottenere una conoscenza della densità della regione. Hanno scoperto che la geocorona è più densa dal lato della Terra, a causa della compressione da radiazione solare.

Ma “più denso” è un termine relativo: ci sono solo 70 atomi di idrogeno per centimetro cubo (0,06 pollici cubici) ad un’altitudine di 37.000 miglia (60.000 km) sul lato giorno e solo 0,2 atomi per centimetro cubo alla distanza della luna.

Leggi anche:

Idrogeno e geocorona

Gli scienziati sanno da tempo che la Terra possiede una geocorona; infatti, la missione Apollo 16 della NASA ha fotografato questa caratteristica dalla luna nel lontano 1972. Ma la portata della geocorona era ritenuta molto più limitata.

“A quel tempo, gli astronauti sulla superficie lunare non sapevano di essere effettivamente incastonati nella periferia della geocorona”, ha affermato il co-autore dello studio Jean-Loup Bertaux.

Il nuovo studio, che è stato pubblicato gli scorsi mesi sul Journal of Geophysical Research: Space Physics , potrebbe avere applicazioni oltre la mera influenza della Terra. Ad esempio, i ricercatori hanno affermato che i pianeti con idrogeno nelle loro zone esterne atmosferiche hanno spesso vapore acqueo più vicino alle loro superfici.

“Ciò è particolarmente interessante quando si cercano pianeti con potenziali bacini idrici oltre il nostro sistema solare”, ha affermato Bertaux.

fonte


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto