Home Animali Stop ai test sugli animali a fini militari

Stop ai test sugli animali a fini militari

899
0
CONDIVIDI

“Ogni anno più di 65.000 animali vengono utilizzati per valutare la tossicità dei prodotti destinati all’industria bellica e circa 16.000 sono vivisezionati per gli esperimenti militari”. La denuncia è dell’Associazione difesa animali e ambiente (Aidaa), che riporta i dati, pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’11 marzo 2011, sui quali “non è possibile sapere nulla – sostiene l’Aidaa – a causa del segreto militare”. L’associazione per questo chiede trasparenza su questi esperimenti e si rivolge al ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola, affinché renda pubblica l’entità dei fondi spesi per i test.

“In un momento in cui lo Stato si dibatte in mille difficoltà, riteniamo fondamentale bloccare le spese su questi esperimenti, a partire dall’importazione di migliaia di animali pagati con soldi pubblici e utilizzati per esperimenti che non hanno nemmeno la motivazione medica e farmacologica”, accusa il presidente dell’associazione Lorenzo Croce. “Chiediamo inoltre di sapere – conclude – a quali prove questi animali vengono sottoposti e che si smetta subito di usare animali per sperimentare l’efficacia di gas, bombe, mine e proiettili“.

Quanto disumano è tutto ciò e mi chiedo poi con che cuore, con che coraggio chi fa certi esperimenti riesce a vivere tranquillamente togliendo la vita a essere indifesi…a volte la coscienza non esiste….

 

Agnese Tondelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.