Home Solidarietà Nasce il primo distributore gratuito per senzatetto: con cibo e generi di...

Nasce il primo distributore gratuito per senzatetto: con cibo e generi di prima necessità

862
0
CONDIVIDI
senzatetto

Il Regno Unito si mobilita per venire incontro ai senzatetto: nasce il primo distributore automatico gratuito di cibo e generi di prima necessità. Ecco come funziona

Entro dicembre, in Inghilterra, sarà reso attivo il primo distributore automatico gratuito per senzatetto. Al suo interno, frutta fresca, calzini, panini, barrette e generi di prima necessità, come assorbenti, spazzolini da denti e cerotti. Un modo per aiutare il prossimo, h24.

L’iniziativa è stata promossa da Action Hunger, associazione senza scopo di lucro, impegnata ad alleviare i disagi dei senzatetto. L’associazione collaborerà con vari enti di beneficienza. L’obiettivo dell’iniziativa è quella di garantire l’assistenza minima, anche nelle ore in cui le organizzazioni caritatevoli potrebbero essere chiuse.

Distributore per senzatetto: ecco come funziona

A inizio dicembre, in Gran Bretagna, è stata effettuata la consegna ai senzatetto di più di cento tessere magnetiche. È grazie alle tessere che chi ha bisogno può accedere ai distributori automatici.

Il piano prevede l’installazione delle macchinette davanti al centro commerciale “Broadmarsh”, a Nottingham. I distributori automatici, come accennato, saranno attivi 24 ore su 24. L’obiettivo, comunque, è esportare il progetto in altre città britanniche e all’estero. Si prevede infatti che i distributori saranno installati anche a Manchester a gennaio, poi a Londra e a Birmingham. Tutto però dipende da come andranno le cose con questo primo progetto pilota.

Il piano per evitare l’esaurimento delle scorte

Esiste comunque un limite all’utilizzo delle tessere: i senzatetto potranno infatti prelevare fino a tre articoli al giorno. Inizialmente, proprio per evitare che le scorte terminino subito, la card sarà concessa alle 100 persone che versano in condizioni più gravi. Condizioni che saranno valutate di volta in volta dai volontari dell’associazione The Friary – partner del progetto con Action Hunger. È nella sede di questa associazione che i senzatetto dovranno recarsi per ottenere la card.

senzatetto

Un piano integrato per aiutare i senzatetto

Il limite giornaliero di generi di prima necessità è stato inserito non solo per evitare che le scorte terminino subito, ma anche affinché il servizio possa essere integrato con atri disponibili. Professionisti e servizi di supporto locali dovranno infatti intervenire per arginare il problema.

La sostenibilità dell’iniziativa

Halimah Gulzar Khaled, membro del consiglio di amministrazione, ha infatti dichiarato alla stampa che l’idea è una base di partenza per aiutare le persone.

Action Hunger ha garantito che i distributori automatici sono sostenibili economicamente. Una grande quantità di cibo presente nelle macchinette, infatti, proviene da organizzazioni di ridistribuzione che lavorano per combattere lo spreco di cibo. Non solo. In parte, i prodotti sono le eccedenze dei negozi di alimentari presenti nella zona.

Altri progetti per senzatetto avviati in passato





Questa non è la prima iniziativa messa in campo per aiutare i senzatetto. Ricordiamo, ad esempio, Gregory Kloehn, un artista californiano che è riuscito a creare delle piccole casette fatte di materiale riciclato, come vetro, plastica e legno, per accogliere i clochard. Un progetto che è riuscito a coinvolgere anche altre persone, creando una vera e propria rete di solidarietà.

E da noi?

Pubblichiamo questa notizia, l’ultima dell’anno 2017, con la speranza che anche in Italia di possano percorrere strade simili per aiutare chi, per vai motivi, vive in maniera disagiata e non vede un futuro davanti a se. Tutti noi siamo ogni giorno affannati nella rincorsa quotidiana agli obblighi, ai doveri e alle scadenze, e spesso dimentichiamo l’importanza della solidarietà, dell’empatia e del dono. Un sincero augurio a tutti per un nuovo anno migliore di quello passato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.