Home Solidarietà Morgan’s Wonderland: il parco divertimenti accessibile a tutti

Morgan’s Wonderland: il parco divertimenti accessibile a tutti

6399
0
CONDIVIDI
parco divertimenti

Il Morgan’s Wonderland è un parco divertimenti costruito per accogliere tutti, soprattutto chi ha bisogni speciali a causa della disabilità. Inaugurato anche il parco acquatico tropicale.

Un parco divertimenti accessibile a tutti. Pensato per permettere anche a chi ha “bisogni speciali” – come le persone con disabilità – di passare una giornata all’insegna del divertimento e dell’allegria. È stato realizzato in una cava abbandonata a nord/est di San Antonio, in Texas. I suoi creatori l’hanno chiamato Morgan’s Wonderland, dal nome della bambina che ne ha ispirato la creazione.

Un parco divertimenti speciale, per una bambina speciale

Il creatore di questo parco di divertimenti è Gordon Hartman, un ricco imprenditore edile che ha mosso i suoi primi passi nel settore già all’età di 15 anni. Nel corso degli anni è cresciuto, diventando il proprietario della più grande impresa di costruzioni di Sant’Antonio, in Texas.

La molla che lo ha spinto a costruire un parco divertimenti è scattata nel 2005. Era in vacanza con la sua famiglia e la piccola Morgan era nella piscina dell’albergo. Provava a interagire con gli altri bambini, ma questi erano diffidenti e la isolavano. Morgan è nata con una serie di disabilità, fisiche e cognitive. Questo non l’ha mai fermata però: Morgan ha sempre trovato la capacità di sorridere alle sfide che la vita, e la difficoltà di comprensione degli altri bambini, le ponevano dinanzi. Da qui l’idea di dar vita a un luogo dove, non solo i bambini con disabilità potessero giocare senza barriere o impedimenti, ma in cui tutti potessero imparare a capire l’altro, senza pregiudizi.

disabilitàparco divertimentiL’inaugurazione del Morgan’s Wonderland

La prima apertura dei cancelli avviene cinque anni dopo, il 10 Aprile 2010. Il Morgan’s Wonderland diviene così il primo parco divertimenti progettato specificamente per i bisogni speciali dei bambini con disabilità, ma costruito per accogliere tutti. Oggi, offre più di 25 attrazioni. Da sempre, tutti coloro che hanno un particolare bisogno, di qualsiasi età o condizione, sono accolti nel parco divertimenti gratuitamente, senza domande. Il desiderio degli Hartman è infatti quello di creare un’oasi di amicizia e di inclusione che, oltre ad abbattere le barriere architettoniche, abbatta quelle invisibili che spesso si creano tra le persone.

Finora ha accolto più di 1 milione di ospiti provenienti da tutti gli Stati Uniti e non solo.

parco divertimentiNon solo parco divertimenti: ora anche parco acquatico

Nel tempo, però, il progetto della famiglia Morgan cresce. Da poco, infatti, è stato inaugurato il Morgan’s Ispiration Island, il primo parco acquatico ultra accessibile, ispirato al tema tropicale. È un luogo di relax e divertimento che permette anche a chi è sulla sedie a rotelle di entrare in acqua. Infatti, la struttura mette a disposizione delle sedie a rotelle impermeabili, progettate in collaborazione con l’Università di Pittsburgh. Ci sono piscine dove spruzzarsi con l’acqua, tetti di pioggia, percorsi sul fiume, e tanti giochi sicuri utilizzabili da tutti.

parco divertimenti

Insieme si fa la differenza




Ma l’impegno di Gordon non si ferma solo ai parchi giochi. Gordon Hartman ha sostenuto il CRIT (Children’s Rehabilitation Institution of TeletònUSA) nella costruzione di una clinica di 17 milioni di dollari, adiacente al Morgan’s Wonderland. La struttura è pensata per prendersi cura dei bambini che affrontano le sfide delle difficoltà neurologiche, muscolari e scheletriche. È il primo centro costruito negli USA e svolge un ruolo importante nel processo di guarigione dei bambini. Offre infatti la possibilità ai piccoli, e alle famiglie, di prendersi una pausa dalle terapie, grazie a un’atmosfera divertente.

Il suo continuo impegno gli hanno fatto guadagnare grandi riconoscimenti a livello locale ma anche internazionale. Il suo motto? “Insieme stiamo facendo la differenza”.

Foto: www.morganswonderland.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.