obbligo gomme invernali dotazioni invernali

Obbligo gomme invernali o catene a bordo: senza le dotazioni invernali scatta la multa

Le dotazioni invernali come gomme invernali o catene al bordo dell’auto sono obbligatorie da oggi 15 novembre. In molti ormai, a seconda della propria zona di residenza e della propria fascia climatica.

Naturalmente chi vive in zone più temperate avrà meno possibilità di incontrare strade dove vige l’obbligo rispetto ad altri, come ad esempio nell’arco alpino, dove è già caduta molta neve. Ad esempio puoi guardare cosa accade in merito in Regione Lombardia, oppure nella Valle d’Aosta, dove l’ordinanza è scattata su tutto il territorio già dal 15 ottobre.

Quando dotarsi di gomme invernali o catene da neve

La legge ci dice che le gomme invernali ( o anche all season ), o in alternativa le catene a bordo, sono obbligatorie a partire dal 15 novembre 2019 fino al 15 aprile 2020.

In questo periodo bisogna avere mezzi antisdrucciolevoli oppure pneumatici invernali che siano idonei alla marcia sul ghiaccio o sulla neve.

Esiste una direttiva del Ministero dei Trasporti che prevede una deroga che permette di installare i suddetti dispositivi da un mese prima all’entrata in vigore, cioè dal 15 ottobre, e di disinstallare gli stessi entro un mese dopo la fine dell’obbligo, quindi il 15 maggio.

SCARICA IL PDF con la direttiva del MINISTERO DEI TRASPORTI

MOBILITA’ SOSTENIBILE DEL FUTURO: MENO MACCHINE E PIU’ LEGGERE

CONTRIBUTO PER SMALTIMENTO DEI PNEUMATICI ANCHE ONLINE

La legge vale per i veicoli a 4 ruote quindi auto, tir e mezzi pesanti. Il Codice della Strada prescrive la regola a livello nazionale, anche se poi i vari enti che gestiscono le strade e le autostrade possono prevedere delle differenze.

Dove vige l’obbligo delle dotazioni invernali

L’obbligo di montare pneumatici invernali o avere a bordo catene da neve nel periodo indicato dalla legge vale solo per quelle strade dove l’ente proprietario del tratto ha prescritto l’obbligo tramite apposita ordinanza e segnaletica.

Gomme termiche o invernali: una necessità dal 15 novembre per viaggiare su molte strade italiane

Infatti, sono gli enti che gestiscono le singole tratte ad emettere le ordinanze specifiche e quindi decidere se imporre tal obbligo, segnalandolo sulla strada con gli appositi cartelli che indicano le catene da neve obbligatorie; tale imposizione parte proprio dal punto in cui viene posizionato il segnale.

Sicurezza dei pneumatici termici anche senza neve

Non deve essere soltanto il timore di imbattersi in una sanzione il motivo per cui munire la propria auto di gomme termiche, ma si tratta anche di una questione di sicurezza.

I pneumatici da neve sono fatti da una mescola speciale, tasselli con incavi più profondi e lamelle poste sul battistrada, che permettono un’aderenza maggiore al manto stradale e quindi riducono gli spazi di frenata, i consumi e il rumore dovuto dall’attrito sull’asfalto.

Questo tipo di pneumatico è molto più performante delle normali gomme sotto gli 8 gradi centigradi e ad esempio in condizioni di pioggia battente.

VAI ALLA MAPPA CON TUTTE LE STRADE ITALIANE SOGGETTE ALL’OBBLIGO

Multe e sanzioni previste

Circolare senza gomme termiche oppure senza catene a bordo dal 15 novembre, sulle strade dove è previsto, comporta la possibilità una sanzione amministrativa.

Differenze da città e fuori città

Gli importi della multa possono variare da un minimo di 41 euro nei centri abitati, fino a 168 euro, come previsto dall’art. 7 e dall’art. 14 del Codice della Strada, e da un minimo di 84 euro, fino ad un massimo di 335 euro, per quanto riguarda invece le zone al di fuori dei centri abitati, come autostrade, strade extraurbane principali o assimilate.

Obbligo di fermarsi

Se siete colti dalle forze dell’ordine infrazione senza gomme invernali o senza catene da neve a bordo sei obbligato a fermarti e ad astenerti dalla guida.

Secondo quanto prescritto dall’art. 192, è possibile proseguire la sua marcia solamente nel momento in cui il conducente ha dotato il mezzo dei dispositivi invernali di cui sopra.

Punti sulla patente

Se non viene rispettato l’ordine, oltre alla multa di 84 euro, è prevista anche la decurtazione di 3 punti dalla patente. L’agente può quindi imporre il fermo del veicolo finché non lo si mette in regola. E, in città, si potrebbe essere anche accusati di guida pericolosa, con altri 39 euro di sanzione e la decurtazione di 5 punti dalla patente.


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

[ginger_reset_cookie class="uk-button uk-button-default uk-button-small" text="Reset Cookie" redirect_url="/"]
Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto