fbpx
rifiuti di plastica

Libri in cambio di rifiuti di plastica

Rifiuti di plastica: Sull’isola indonesiana di Giava, un bibliotecario allestisce una biblioteca mobile e presta libri ai bambini in cambio della spazzatura. L’idea è che sviluppino un maggiore senso dell’ambiente e, allo stesso tempo, leggano di più.

Una piccola iniziativa che fa una grande differenza

Ogni giorno, Reden Roro Hendarti carica il suo triciclo di materiale da leggere e si dirige al villaggio di Muntang per ricevere la spazzatura dai bambini che vivono lì, che scambia con i suoi libri. Una piccola iniziativa che sensibilizza maggiormente i bambini del territorio verso l’ambiente. Soprattutto nelle regioni rurali, l’Indonesia continua ad avere un grosso problema con i rifiuti di plastica.

Non appena appare, la corsa è grande. Molti bambini la stanno già aspettando e stanno facendo la fila per prendere uno dei libri popolari. Vengono scambiati con bicchieri di plastica, sacchetti e altri rifiuti che Reden raccoglie sul triciclo prima che i suoi colleghi li smistino e li prendano per il riciclaggio o la vendita.

Chili di rifiuti di plastica

Reden raccoglie così ogni settimana circa 100 chili di rifiuti. “Dobbiamo prenderci cura dei nostri rifiuti per combattere il cambiamento climatico e salvare la Terra”, afferma. La fondatrice della “Biblioteca della spazzatura” pesa la spazzatura che raccoglie ogni giorno per tenere traccia e documentare la quantità accumulata nei mesi.

Leggere in compagnia

La piccola biblioteca mobile è ben accolta dai bambini. “Quando c’è troppa spazzatura, il nostro ambiente diventa sempre più sporco e questo non è salutare. Per questo cerchiamo avanzi per prendere in prestito materiale di lettura”, dicono i bambini, e anche dopo la scuola si siedono insieme a sfogliare i loro libri .

Reden Roro Hendarti non solo è felice di far leggere di più ai bambini, ma con la sua iniziativa fa anche in modo che i bambini trascorrano meno tempo a giocare online. “Costruiamo una cultura educativa fin dalla giovane età per mitigare i danni del mondo online”, dice. La pandemia di coronavirus, in particolare, ha aumentato il problema della dipendenza dai giochi online tra i bambini.

A causa della pandemia, molte scuole in Indonesia rimangono chiuse, con conseguenze disastrose: secondo un rapporto della Banca Mondiale, oltre l’80% dei giovani del Paese rischia di non soddisfare gli standard minimi dell’OCSE nell’apprendimento della lettura. Con il suo triciclo, nel quale trasporta fino a 6.000 libri al giorno, Reden Rodo Hendarti cerca di collaborare in qualche modo.

rifiuti di plastica, spazzatura


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter