Il Trono di Spade montagna freccia

Il Trono di Spade 8: Ecco dove è stata girata l’ultima stagione, tra incredibili bellezze naturali

Finalmente ci siamo, stanotte alle ore 3, in contemporanea con la diretta Usa, con edizione sottotitolata, inizia l’ottava e ultima serie de Il Trono di Spade, per molti conosciuto con il nome internazionale: “Game of Thrones“. Per chi non conoscesse la storia e volesse avere un riassunto globale delle precedenti serie, può visionare a questo link il riassunto di SkyTv. Per chi vuole vederlo comodamente ad un orario ” più umano “, può tranquillamente attendere le 21 di domani lunedì 15 aprile e vedere la versione in lingua italiana.

Le riprese per l’ottava e ultima stagione del possente Il Trono di Spade sono ormai finite da tempo nell’estate del 2018. Mancano davvero pochi giorni alla ripartenza della serie TV più famosa al momento ( prossimo 14 aprile )  che ci ha lasciato alla fine della settima e penultima serie, con la prospettiva di uno scontro finale con la guerra totale tra gli umani e gli Estranei (non-morti).

L’interesse a tutto ciò che riguarda Game of Thrones è più alto che mai, con grandissimi budget di produzione, e la sicurezza è ai massimi livelli. Persino Daenerys, la madre dei draghi, alias Emilia Clarke, è stata soggetta a un divieto dei social media, ma alcune informazioni sulle location e sugli scenari naturali dove hanno girato le riprese sono inevitabilmente trapelate.

Per questo ma soprattutto per introdurre alla visione che ci separa dall’ultima season première abbiamo deciso di fare un bel tour tra gli splendidi luoghi di Game of Thrones, che sono stati scelti per far rivivere Westeros e Essos anche nel mondo reale.

L’autore del libro da cui è tratta la serie, George Martin, ha sviluppato la storia a livello geografico in questi due grandi continenti, che somigliano molto all’Inghilterra e alla Turchia, ma poste affiancate e divise da quello che è chiamato The Narrow Sea ( Il mare stretto ).

mappa il trono di spade westeros essos

Nazioni, set e location de Il Trono di Spade

I set della serie sono allestiti in giro per il mondo:

  • Islanda ( le ambientazioni oltre la Barriera)
  • Irlanda del Nord (Grande Inverno,  Boschi del Nord e Isole di Ferro)
  • Spagna (i giardini di Dorne e delle terre Dothraki, e lo scenario di Roccia del Drago)
  • Croazia (le ambientazioni per Approdo del Re)
  • Marocco (gli scenari del viaggio di Daenerys, che in questa fase non approfondiremo)

Islanda

Con gli scenari di ghiaccio e neve del Nord, la  località che ha visto più azione dell’ottava stagione de Il Trono di Spade è l’ Islanda , fino ad ora sede di scene ambientate a nord del Muro. In passato, sono state utilizzate tutte le località dell’isola, in particolare la grotta di Grjótagjá nel nord-est, dove Jon Snow e la selvaggia Ygritte (la moglie di Harington, la vera vita Rose Leslie) hanno avuto momenti di passione.

L’Islanda è stata a lungo una popolare location internazionale per le riprese; accanto a scenari naturali mozzafiato, la posizione subartica dell’isola crea condizioni di luce uniche e spesso imprevedibili. Una combinazione seducente per ogni cineasta.

bloody door porta insanguinata
Questo percorso naturale tra le rocce è chiamato Oxararfoss, è stato l’ambientazione de ” La porta insanguinata” e di altre scene delle serie de Il Trono di Spade

Sebbene sia un’attrazione turistica popolare e spesso affollata di turisti, i produttori del Trono di Spade non hanno potuto resistere al fascino straordinario di questo percorso tra i queste gigantesce rocce.

Il cast e la troupe hanno girato per tre giorni in estate, tenendo a bada i turisti e sfruttando al meglio questo fantastica attrazione naturale.Il sentiero Öxarárfoss si presenta nella quarta stagione come lo stretto passaggio che conduce a The Bloody Gate , un’antica fortificazione a guardia dell’ingresso del formidabile Eyrie.

I paesaggi unici e vari che l’Islanda ha da offrire sono ampiamente descritti come ultraterreni e molte delle sue caratteristiche naturali sono associate a mitologie e folklore indigeni. Gli imponenti banchi marini sono troll pietrificati, si dice che le formazioni rocciose siano abitate da “persone nascoste” e che le leggendarie eruzioni vulcaniche siano il risultato dell’ira degli dei. In questa terra di leggende, i draghi e i gli Estranei sono, per gli standard islandesi, un balzo dell’immaginazione neanche troppo audace.

Il Trono di Spade montagna non morti
Il Trono di Spade Ottava Stagione: Questa montagna islandese viene ritenuta la sede del Re della Notte e degli Estranei. Numerose volte viene citata dai personaggi della serie come Sandor Clegane ( Il Mastino ), che la vede in apparizione tra le fiamme di un focolare.

Nella stagione 7, l’epica battaglia con i Non Morti è stata girata da Kirkjufell (conosciuto nella serie come “la montagna come una freccia”) sulla costa nord, sul ghiacciaio meridionale di Svínafellsjökull e sulla spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara, vicino Vík sulla costa sud. Se foste davvero a Westeros, dovreste fare molta attenzione mentre vi addentrate in questo territorio perennemente ricoperto dai ghiacci. Infatti potreste essere colti di sorpresa dall’esercito di Estranei guidato dal Re della Notte.

Irlanda del Nord

Con le sue viste sulle montagne e le coste selvagge, questo angolo estremo dell’Irlanda del Nord offre uno scenario spettacolare per molti dei momenti significativi della serie televisiva.

La costa nord-orientale di Antrim è quella in cui l’Irlanda e la Scozia quasi urlano tra loro su un mare ingannevolmente (per l’appunto) stretto, anche se non si identifica con quello che divide i due continenti della mappa di Game of  Thrones.

L’abbondanza di castelli e caverne che lambiscono la costa ricca di basalto sono una vera peculiaritàe ci si è stupiti del fatto che ci sia voluto così tanto tempo prima che Hollywood se ne sia accorto.

Questi paesaggi marini significano per la gente del posto domeniche in macchina con i parenti, fiaschi di tè e focacce fatte in casa. La Strada costiera della Causeway , che si estende per oltre 100 miglia dalla periferia di North Belfast intorno alla punta dell’Irlanda fino a Derry; è una strada spettacolare, che oscilla dal bordo della scogliera alla spiaggia, con erba e massi a volte in allarmante prossimità del ciglio della strada.

Bellezze naturali Game of Thrones
Il Tempio di Mussenden sovrasta le maestose scogliere dell’Irlanda del Nord, ha visto girare numerosi episodi della serie Game of Thrones

In cima all’Irlanda, il Tempio di Mussenden sorveglia la massiccia distesa di sette miglia della spiaggia di Downhill , che apparve nella seconda stagione di GoT quando Stannis Baratheon e Melisandre bruciarono le effigi dei Sette Dei di Westeros. La vastità delle sabbie gialle chiare è travolgente.

Ad esempio, la scena in cui Melisandre brucia ai piedi di Roccia del Drago i simulacri degli Antichi Dei per propiziare l’ascesa al Trono di Spade di Stannis Baratheon, è stata girata su questa spiaggia di sabbia dorata lunga ben 11 chilometri. ( quindi diversa dalla location della Roccia del Drago della serie 7, che come vedremo, è in Spagna )

Naturalmente questo paesaggio, scolpito 55 milioni di anni fa da eruzioni vulcaniche con fessure e gigantesche lastre di ghiaccio, durerà per molto tempo dopo che il cast di Game of Thrones avrà smontato le tende.

Nonostante la fama che la serie ha portato a questa location , la costa è ancora relativamente incontaminata. Da queste parti, nessuno si prende troppo sul serio. E non devi posare con una spada di plastica per apprezzare un paesaggio che ispira naturalmente un fascino della storia e dell’antico.

Winterfell Grande inverno game of thrones location
Il Castle Ward è l’ambientazione della Casa Stark, la città di Winterfell, nella versione italiana chiamata Grande Inverno.

La città Winterfell o Grande Inverno, ha visto girare le riprese sia Castle Ward, con vista a sud di Strangford Lough, ma anche in un sito appositamente costruito a Moneyglass, a nord-ovest di Belfast; anche questo è stato impegnato per la ottava stagione.

Entrambi i siti sono stati impiegati nella creazione di quella che sarà la più grande scena di battaglia mai vista nelle varie serie girata oltre 55 notti consecutive e comprendente anche Saintfield, l’area a sud di Belfast che ha ospitato la spettacolare battaglia dei Bastardi nella Stagione 6.

Alcune scene nel video de “La Battaglia dei Bastardi” – della sesta serie.

Spagna

Le ambientazioni medievaleggianti de “Il trono di Spade” hanno trovato terreno molto fertile in Spagna. Tra le varie città e location in  cui la produzione ha girato dalla serie 1 alla 7, vi sono Siviglia, che ha rappresentato i Giardini di Dorne, Cordoba, nel cui Ponte Romano sono stati allestiti i set della città libera di Volantis.

Natutalmente, come per molti altri scenari in ogni luogo dove sono state fatte le riprese, agli elementi naturali del paesaggio sono ne sono stati aggiunti altri creati al computer.

E’ il caso di Gaztelugatxe: parti del Paese Basco sono apparse su Game of Thrones nella stagione 7 dove ritrae l’isola vulcanica di Dragonstone, luogo in cui nacque Daenerys.

E’ una piccola penisola ed è collegata alla terraferma da un ponte artificiale e proprio quel ponte appare in diversi episodi della stagione 7 (scena in cui Jon, Tyrion e Davos si dirigono verso la sala del trono per incontrare Daenerys).

roccia del drago Dragonstone
L’isolotto di Gaztelugatxe è l’ambientazione reale della scalinata che porta al Castello di Dragonstone – Roccia del Drago, sarà protagonista anche dell ‘ottava serie de Il Trono di Spade
scalinata roccia del drago
Questa scalinata è stata protagonista di molte scene girate nella settima serie di Game of Thrones
Dragonstone roccia di drago il trono di spade
Come si può notare facendo il confronto tra le foto, il maestoso castello di Dragonstone, quartier generale dei Targaryen, è un’abile ricostruzione digitale.

Il sito di Roccia del Drago risulta essere davvero uno dei più affascinanti anche per il fatto che nasconde sotto le sue scogliere un’enorme quantità di Vetro di Drago, nascosta nelle sue caverne dove secoli e secoli prima furono lasciate delle pitture rupestri dai ” primi uomini “. E centratissima è la location della spiaggia di Itzurun, dove sbarca Daenerys che sembra proprio essere formata da scaglie di roccia sedimentata che lascia sullo spettatore un effetto davvero affascinante.

trono di spade spiaggia di roccia del dragoLa La spiaggia di Itzurun a Zumaia è stata usata così per le scene di Dragonstone sulla spiaggia – si può vedere alla fine dell’episodio 1 quando Daenerys arriva finalmente alla sua terra natale e più tardi quando Jon e Daenerys esplorano le caverne.

il trono di spade bellezze naturali
Una veduta della spiaggia di Itzurun dall’alto

Tra le altre città della Spagna protagoniste ne Il Trono di Spade, ricordiamo Girona, a due passi da Barcellona, per la sua maestosa Cattedrale, sede dell’Alto Septor, poi fatta saltare in aria della vendicativa Cersei Lannister nella sesta serie; molto presente anche la cittadina di Caceres, dove è ambientata la “Città Vecchia”, cioè la parte più povera di Approdo del Re, la Capitale del Regno. Compare anche Almeria, come residenza della Casata Martell.

Molto suggestiva la location del Castello di Zafra, nella Zona di Saragozza. Questo castello è stato un punto cruciale per la trama di Game of Thrones per le vere origini di uno dei protagonisti principali, Jon Snow. Fu costruito nel 12 ° secolo e si trova a Campillo de Duenas a Guadalajara.

castello di zafra games of thronesIl castello appare nella famosa scena con Bran e Three Eyed Raven quando entrano in una visione dal passato di Ned Stark.

Croazia

La capitale dei Sette Regni come sappiamo è Approdo del Re, la città che Aegon Targaryen fondò dopo essere approdato a Westeros in sella al suo Balerion è stata parzialmente ricreata nella parte vecchia di Dubrovnik. Con la sua robusta architettura è stata la location perfetta per ricostruire le imponenti mura della capitale del Continente Occidentale.

Dubrovnik è probabilmente la più importante della nostra lista dal momento che è stata la location per le riprese della capitale dei Sette Regni per 5 stagioni. Il centro storico di Dubrovnik è stato davvero una base ideale per la serie, in particolare per le mura esterne della città e per le numerose strade strette nel cuore della città.

fort lovrijenac dubrovnik
Fort Lovrijenac a Dubrovnik rappresenta nella serie la Fortezza Rossa, dove si trova appunto il Il Trono di Spade.
fortezza rossa il trono di spade
Un’immagine tratta dagli episodi de Il Trono di Spade dove si vedono Ceresi e Jamie Lannister e la Montagna. Sullo sfondo, la Fortezza Rossa abbellita dalle ricostruzioni digitali

Anche Spalato è stato un centro molto importante per le riprese della fortunata serie. Probabilmente la scena più ricordata è Daenarys nella sua stanza del trono dove ha addestrato i draghi. E’ possibile vedere la sala del trono nelle Sottostrutture del Palazzo di Diocleziano , popolarmente conosciute come “le cantine”. Per un souvenir visita il negozio del Trono di Spade in via Nepotova dove puoi comprare camicie, uova di drago, statuette e persino scattare una foto su un enorme drago!

fortezza di klis ottava serieA soli 10 chilometri da Spalato si trova la contea di Klis che è anche la più grande delle tre città degli schiavisti, Meereen . Questa è davvero una posizione meravigliosa perché offre una spettacolare vista panoramica dell’intera città di Spalato e dei suoi sobborghi.

Da segnalare anche Lokrum, una piccola ma meravigliosa isola nei pressi di Dubrovnik. Lokrum è la città commerciale di Qarth, che possiamo vedere nella scena in cui Daenerys incontra lo stregone nei giardini della Qarth che sono i giardini dell’antico monastero benedettino del 12 ° secolo. Una cosa speciale per i fan è il Centro per i visitatori all’interno del monastero che ha una mostra dedicata al Trono di Spade, con la replica originale del Trono di Spade.

La stessa Sky, che distribuisce la serie in Italia, offre la possibilità di vincere viaggi nei luoghi dove è stata girata la serie, ai clienti più affezionati, con il concorso online: https://extra.sky.it/concorsi/iltronodispade/

LEGGI ANCHE:

Mia e il Leone Bianco: nel film solo amore per gli animali senza effetti speciali

Il toccante discorso di Di Caprio agli Oscar in favore dell’ambiente

Viaggio a Cuba: l’isola rossa diventata meta per il turismo green

Jeremy Irons e il suo film Trashed: verso rifiuti zero

Fonti: The Guardian

Guide to Iceland

GetByBus.com

bellezze naturali, città Trono di Spade, Game of Thrones, Il Trono di Spade, location reali, ottava stagione il trono di spade


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter