Home Nuove Scoperte Frutta secca nelle adolescenti riduce il rischio di cancro al seno in...

Frutta secca nelle adolescenti riduce il rischio di cancro al seno in età adulta

436
0
CONDIVIDI

Il consumo di frutta secca e di fibre, negli adolescenti può ridurre il rischio di cancro al seno in età adulta. Questo è quanto viene reso noto da uno studio condotto da ricercatori del Brigham and Women ‘s Hospital, Harvard Medical School e pubblicato sulla rivista Cancer Cause del marzo 2010.

Lo studio è stato condotto con un campione di 29.480 donne che avevano compilato il questionario della loro dieta mentre erano al liceo nel 1998. 10 anni dopo, a 682 di queste donne era stato diagnosticato un proliferativa patologie mammarie benigne (BBD), nota anche come malattia fibrocistica del seno o di fibroadenoma.

In accordo con studi precedenti condotti su adulti, i ricercatori hanno scoperto che gli adolescenti con l’apporto più elevato di fibre avevano il 25 per cento in meno di probabilità di sviluppare patologie tumorali al seno rispetto a quelli con l’apporto di fibre più basso.

Un precedente studio, pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, ha scoperto che le donne adulte con l’apporto più elevato di fibre avevano l’11 per cento in meno di probabilità di sviluppare il cancro al seno rispetto alle donne con il più basso consumo.

Anche se molti alimenti sono ricchi di fibre, i ricercatori nello studio dell’adolescenza ha scoperto che la frutta secca è particolarmente prottettiva in queste patologie. Gli adolescenti che hanno consumato due o più porzioni di frutta secca o di arachidi ogni settimana hanno il sono state 36 per cento in meno di probabilità di sviluppare patologie tumorali al seno (BBD) proliferative rispetto a quelli che consumano meno di una porzione al mese.

“Questi risultati supportano l’ipotesi che l’assunzione di fibre e frutta secca durante l’adolescenza influenza il conseguente rischio di malattie del seno e può suggerire uno strumento efficace per la prevenzione del cancro al seno”, hanno scritto i ricercatori.

Gli studi hanno anche dimostrato che le donne che consumano più frutta a guscio e di fibre vivono molto più a lungo rispetto alle donne che consumano meno.

Ecco perchè la prevenzione e un’alimentazione corretta è importantissima.

Numerosi studi hanno indicato che i comportamenti nei primi anni di vita possono influenzare il rischio di cancro. Ad esempio, il consumo eccessivo di alcol in adolescenza è fortemente legato al rischio di cancro in età avanzata.

Il carcinoma della mammella è il tumore più comune e la più comune causa di morte per cancro nelle donne in tutto il mondo. Circa una su ogni otto donne riceve una diagnosi di cancro al seno ogni anno. Il cancro è fatale in 20 al 25 per cento dei casi.