Home Alimentazione Biologica Come allontanare le mosche usando rimedi naturali

Come allontanare le mosche usando rimedi naturali

4050
0
CONDIVIDI

Con l’approssimarsi della stagione calda si ripresenta puntualmente il problema della proliferazione delle mosche che oltre ad essere fastidiose sono pericolose per la salute umana in quanto sono uno dei principali veicoli di diffusione di numerose malattie infettive.
Proprio la presenza infestante delle mosche in ambienti domestici è uno dei motivi per cui si è sempre cercato di combatterle con delle misure che potevano essere nocive sia per noi che per l’ambiente.
E’ bene comunque essere consapevoli del fatto che si può ridurre la presenza delle mosche adottando una serie di misure igieniche prima fra tutte la pulizia e lo smaltimento dei rifiuti alimentari che attraggono le mosche e sono il luogo ideale in cui le mosche depositano le larve che a seconda della temperatura presente nell’ambiente si possono schiudere nel giro di qualche ora. Alcuni rimedi naturali che possiamo utilizzare per allontanarle dalle nostre casa sono:

  1. Uno repellente naturale da usare sul corpo per allontanare le mosche o gli insetti in genere, può essere fatto da aceto lasciato a macero con delle bucce di limone e arancio o anche con dei chiodi di garofano. La quantità è di 15 chiodi di garofano per litro. Fatto questo possiamo usare la preparazione diluita con acqua e spruzzarla sul nostro corpo o anche su quello dei nostri animali che possono essere infastiditi dalle mosche che gli girano attorno.
  2. Creiamo una composizione di pout pourri da centro tavola o da mettere negli angoli della casa con bucce di agrumi e chiodi di garofano, rinfreschiamo ogni tanto aggiungendo delle gocce essenziali di agrumi o di chiodi di garofano.
  3. Mettete in un sacchetto di tulle:  prezzemolo, eucalipto, alloro, chiodi di garofano e posizionatelo in un angolo della vostra cucina, il profumo terrà le mosche lontane
  4. In alternativa o anche in aggiunta al compoto di erbe potete usare un bicchiere colmo di aceto,posatelo su di un mobile della cucina e l’odore allontanerà tali insetti, ma non a tutti piace l’odore di aceto.
  5. Il basilico allontana le mosche, questo può essere utile sia per la vostra cucina e sia per il vostro giardino.
  6. Potete usare delle foglie di menta ed eucalipto (o bucce di limone) lasciandole macerare in un po’ di aceto di vino bianco. Questa soluzione poi si spruzza nelle varie stanze della casa con risultati sicuramente efficaci. Potete usare nell’aceto degli olii essenziali al posto delle foglie. Gli oli più efficace sono: eucalipto, pino, limone, menta, cedro e citronella.
  7. Per mantenere i vetri liberi delle mosche dovete pulirli con una miscela di acqua e aceto (100 ml per 1 litro d’acqua) e poi asciugare di preferenza con carta da giornale.
  8. Per mettere in pratica questo rimedio dovrete avere a disposizione un bruciaessenze e dell’olio essenziale di eucalipto, il cui profumo, molto buono per noi ma sgradito agli insetti, vi aiuterà a tenere lontane sia le mosche che le zanzare. Aggiungete nella ciotolina del vostro bruciaessenze cinque gocce di olio essenziale di eucalipto diluite in tre o quattro cucchiai d’acqua ed utilizzatelo nelle ore in cui le mosche sono maggiormente presenti, ad esempio la sera prima di andare a dormire.
  9. Si tratta di un rimedio adatto a chi volesse sostituire la comune carta moschicida, impregnata di sostanza chimiche che potrebbero risultare pericolose soprattutto in presenza di bambini. Essa può essere realizzata spennellando delle strisce di carta con una miscela di acqua, zucchero e aceto di mele.

  10. Mescolate, in quantità uguali, foglie di alloro in pezzetti, chiodi di garofano sbriciolati, foglie di eucalipto e germogli di quadrifoglio. Mettete il composto in sacchetti di garza e potete appenderli alle tende o negli angoli della casa.
  11. Il tanaceto è una pianta che respinge le mosche, un fiore carino da mettere in giardino o anche in orto, aiuta anche ad allontanare alcuni parassiti che possono attaccare i nostro ortaggi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.