Home Società Calvizie: i migliori rimedi naturali e chirurgici per contrastare il diradamento del...

Calvizie: i migliori rimedi naturali e chirurgici per contrastare il diradamento del capello

783
0
CONDIVIDI
calvizie trapianto

La calvizie è un problema che, al contrario di qualche tempo fa, si può risolvere in vari modi

Le cause della calvizie sono molteplici e non sempre è possibile risalire in modo univoco al fattore scatenante. Altrettanto varie sono le strategie cui è possibile ricorrere per cercare di arginare il problema: dai rimedi di origine naturale alle tecniche chirurgiche come il protocollo FUE applicato presso la clinica https://www.trapiantodicapelliistanbul.it/.

La perdita dei capelli non è un problema prettamente maschile, ma al contrario colpisce in misura rilevante anche le donne che possono risentire con particolare frequenza di alterazioni ormonali, come nel caso dell’ alopecia post partum.

In generale, intorno ai 40 anni la crescita dei capelli subisce un rallentamento fisiologico, ma alcuni fattori possono accelerare e aggravare questo fenomeno. Un trauma o un evento stressante possono ingenerare uno squilibrio che si traduce in una degradazione della struttura del capello, andando a compromettere la funzione del follicolo pilifero.

Anche le carenze nutrizionali – accanto a specifiche patologie, fattori di predisposizione genetica e all’assunzione di particolari farmaci – possono minacciare l’integrità del capello, ad esempio in caso di insufficiente apporto di ferro e proteine. In questi casi è possibile andare a intervenire sulla composizione della dieta e, se necessario, assumere integratori specifici quali zinco, omega 3 e vitamine del gruppo B.

Rimedi naturali per le calvizie

Per chi vuole tentare la via dei rimedi naturali, il primo consiglio è quello di ridurre le tossine e contrastare lo stress ossidativo, aumentando l’apporto di vitamina C e riducendo la quantità di alimenti poco sani quali zuccheri e alcol.

Per stimolare la crescita dei capelli è possibile ricorrere anche ai principi attivi contenuti in diversi alimenti, come l’aglio e la cipolla, il cui succo può essere utilizzato per contrastare le infezioni del cuoio capelluto.

Aumentare le ore di sonno e combattere lo stress, ad esempio ricorrendo alla meditazione, è un accorgimento semplice quanto efficace per migliorare, oltre alla salute dei follicoli e del cuoio capelluto, la propria qualità di vita.

Attenzione poi alle intolleranze alimentari che in alcuni casi possono interferire con l’assorbimento dei nutrienti e di conseguenza favorire il diradamento. Anche l’aceto di mele, l’aloe vera e il tè verde sono tra i rimedi naturali tradizionalmente consigliati per il contrasto della calvizie.

Trapianto con intervento chirurgico

Se il problema è più serio e richiede un intervento più sostanziale è possibile valutare il ricorso alle metodologie di trapianto dei capelli e procedere all’impianto di sezioni del cuoio capelluto nelle zone colpite.




Tra le metodologie chirurgiche più proficuamente utilizzate si conta la tecnica Micro FUE che consiste nell’espianto di singole unità follicolari. L’impianto sezionale consente di ottenere un’elevata densità nella zona soggetta a diradamento, con un risultato naturale e una ricrescita rapida.

Questa tecnica chirurgica può essere applicata anche all’impianto monobulbare per il rinfoltimento di ciglia e sopracciglia. La procedura laser è mini invasiva e favorisce una rapida guarigione, oltre a offrire una resa estetica ottimale rispettando l’inclinazione naturale del capello.

Il costo della procedura tricologica varia in base alle esigenze del paziente ma consente di ottenere risultati permanenti e di trattare efficacemente l’alopecia e il diradamento risolvendo i disagi che ne derivano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here