Home Società Bevande vegetali: ecco la legge del M5S per ridurre l’Iva al 5%

Bevande vegetali: ecco la legge del M5S per ridurre l’Iva al 5%

985
0
bevande vegetali

Il M5S abbraccia le petizioni lanciate da alcune associazioni e presenta un disegno di legge per ridurre l’Iva sulle bevande vegetali, dal 22 al 5%.

Le bevande vegetali, come ad esempio il latte di soia, sono alternative valide per tutte quelle persone che soffrono di intolleranza al lattosio. Sono prodotti realizzati a partire dalla soia, appunto, ma anche dal farro, dal miglio o dall’avena.

Da tempo, alcune associazioni, come Assobio o LAV, e riviste rivolte ai consumatori, come Il Salvagente, lanciano petizioni per la riduzione dell’Iva su alimenti importanti per il nutrimento di tutte quelle persone che presentano particolari intolleranze.

Il Movimento 5 Stelle ha deciso di abbracciare la questione, presentando un disegno di legge per ridurre l’Iva sulle bevande vegetali dal 22 al 5%.

Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Quell’Iva sulle bevande vegetali che ha un peso enorme sulle tasche dei cittadini

Le bevande vegetali sono beni di consumo oggi molto diffusi. Varie indagini, tra cui il Rapporto Eurispes, hanno evidenziato il triplicarsi del numero dei vegani in Italia. Questo porta con sé, naturalmente, un aumento della consapevolezza verso lo sfruttamento animale e la preferenza di alternative cruelty free ai classici prodotti realizzati con ingredienti di origine animale. Tra cui il latte.

Ma non è tutto. Il latte vegetale, e non solo, è una scelta obbligata da parte di allergici e intolleranti e persone che soffrono di malattie genetiche come la galattosemia.

Alla luce di queste considerazioni, la scelta di mantenere l’IVA al 22% sulle bevande vegetali, mentre il latte vaccino gode di un’IVA agevolata al 4%, si rivela un’ingiustizia. Nei confronti dei consumatori, ma anche dei produttori.

In effetti, in altri paesi europei, l’Iva applicata alle bevande vegetali che sostituiscono il latte è decisamente inferiore: 10% in Spagna, 5,5% in Francia e addirittura detassata in Gran Bretagna.

Leggi anche: Latte di soia più nutriente tra le alternative vegetali al latte vaccino: la ricerca

La proposta del M5S

Da tempo, esistono delle petizioni che chiedono la riduzione dell’Iva su tali prodotti. Come la petizione lanciata da ‘Il Salvagente’, per citarne una.

Loading...

Nei giorni scorsi, il M5S ha deciso di abbracciare la causa, presentando un disegno di legge (DDL S. 506 – XVIII Legislatura) per chiedere di abbassare l’Iva dall’attuale 22 al 5% (le vecchie petizioni chiedevano la riduzione al 4%), dopo che un’analoga proposta non aveva fatto in tempo a essere presentata nella scorsa legislatura.

Il nuovo ddl (Modifica alla tabella A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, per la riduzione dell’aliquota dell’imposta sul valore aggiunto relativa alle bevande sostitutive del latte a base vegetale) è stato assegnato alla 6ª Commissione permanente (Finanze e tesoro) del Senato.

Ecco cosa leggiamo nella normativa in via d’approvazione:

Per gli affetti dalla malattia rara galattosemia, una rara malattia metabolica, trasmessa per via autosomica recessiva e caratterizzata dall’incapacità di metabolizzare il galattosio, uno zucchero presente soprattutto nel latte, e per coloro che sono affetti da allergia alle proteine del latte, la scelta di bevande sostitutive del latte è obbligata. La grave sintomatologia per i galattosemici comprende deficit neurologici, ritardo di crescita, facilità alle emorragie, ipoglicemia, cirrosi, ingrossamento di milza e fegato, osteoporosi, insufficienza ovarica […] Si valuta che dal 4 al 5 per cento dei bambini sia allergico al latte vaccino. Nel 2016 il valore al consumo dei prodotti sostitutivi del latte vaccino nella grande distribuzione è stato di circa 165 milioni […] Il presente disegno di legge è volto a introdurre la suddetta aliquota IVA agevolata (5 per cento) per le bevande sostitutive del latte a base vegetale”.

Ora c’è da attendere l’iter in Parlamento, nella speranza che si faccia in fretta qualcosa per aiutare le persone costrette a ricorrere alle bevande vegetali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.