Allerta alimentare: trovati THC in integratori e aflatossine nei pistacchi

Nuova allerta alimentare che riguarda l’Italia: questa settimana segnalati al Rasff THC in integratori provenienti dalla Romania e aflatossine in pistacchi provenienti dalla Germania.

THC in integratori dalla Romania e aflatossine in gelato al pistacchio italiano. Sono solo alcune delle segnalazioni inviate nella settimana n°27 del 2016 dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff). Nel periodo di riferimento, le segnalazioni sono state 65, cinque quelle inviate dal Ministero della Salute del nostro Paese.

In particolare, le segnalazioni che riguardano l’Italia sono tre: aflatossine in una partita di pistacchi provenienti dalla Germania, THC, tetraidrocannabinol, principio attivo della cannabis, in proteine di canapa in polvere provenienti dalla Romania e mercurio in pesce spada congelato proveniente dalla Spagna.

Nella lista delle segnalazioni inviate al Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi, ci sono anche alcune informative riguardanti prodotti diffusi in Italia ma che non implicano un intervento urgente come ad esempio il caso di aflatossine e THC. Parliamo di un integratore alimentare per atleti proveniente dalla Germania, con un contenuto di caffeina troppo elevato, e Lysteria in filetti di salmone affumicato refrigerati norvegesi dalla Lituania.




Alla frontiera sono stati invece respinti alcuni lotti di frumento tenero provenienti dagli Stati Uniti e contenenti la micotossina deossinivalenolo.

Diverse volte ci siamo trovati a parlare di prodotti alimentari contenenti aflatossine. Le aflatossine sono sostanze cancerogene di provenienza alimentare, elaborate da funghi microscopici che contaminano facilmente, soprattutto nei Paesi caldo-umidi, cereali e semi oleaginosi. Si sviluppano su numerosi substrati vegetali, come cereali, semi, spezie, granaglie, frutta secca ed essiccata, sia durante la coltivazione che durante il raccolto e l’immagazzinamento.

Sembra che la aflatossine possano essere catalogate tra i pochi, sicuri, fattori di cancerogenesi alimentare nell’uomo.

Le proteine della canapa, un altro dei prodotti segnalati al Rasff, sono proteine vegetali complete, ricavate dai semi della canapa e assunte sia mangiando i semi di canapa, sia mangiando integratori proteici.

(Foto: THOR)

aflatossine, allerta alimentare, rasff, thc


Agnese Tondelli

La mia passione è sempre stata l'arte di creare con poco, e di riutilizzare le risorse per formare oggetti di nuova utilità. Per questo troverete numerosi articoli che riguardano il riciclo creativo e piccoli tutorial su come svolgere piccoli e grandi lavori domestici. Sono anche una mamma premurosa e mi piace dare dei consigli per vivere questo aspetto della nostra vita nel modo più naturale e sicuro possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter

[newsletter_signup_form id=1]