Allerta mercurio: ritirati dal mercato alcuni prodotti‏

In questi ultimi anni si sente sempre più parlare del rischio di mercurio nei pesci di grande taglia, come tonno e pesce spada. A tal proposito, proprio in questa settimana, sono pervenute delle segnalazioni al Sistema rapido  di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff).

Gli alimenti segnalati sono stati in tutto 78 (12 quelle inviate dal Ministero della salute italiano), tra cui appunto prodotti contenenti mercurio.

In particolare, i prodotti distribuiti in Italia e oggetto di allerta sono tre: mercurio in pesce spada (Xiphias gladius) spagnolo; Listeria monocytogenes in salmone affumicato refrigerato dalla Danimarca; mercurio in filetti di pesce spada (Xiphias gladius) refrigerato sottovuoto dalla Spagna.

Tra le informative sui prodotti diffusi in Italia ma che non implicano un intervento urgente ci sono: mercurio in pesce spada (Xiphias gladius) spagnolo; sostanza non autorizzata (E450 – difosfato) in tonno pinna gialla confezionato sotto vuote e refrigerato dalla Spagna.


Ma non è solo il mercurio a preoccupare gli alimenti contaminati. Tra i lotti respinti alle frontiere, che quindi non hanno raggiunto il mercato italiano, o oggetto di informazione, ci sono anche: filetto di petto di tacchino refrigerato dalla Francia contenente Salmonella, Caramelle tipo marshmallows dalla Cina con contenuto troppo alto di coloranti, peperoni rossi provenienti dalla Tunisia in cattivo stato igienico, gamberetti rosa(Parapenaus longirostris) dalla Croazia  in cui è stato riscontrato un eccesso di solfiti e nocciole sgusciate dalla Turchia contenenti aflatossine.

Tornando all’argomento del mercurio nel pesce, e soprattutto nei pesci di grande taglia, ricordiamo che l’assimilazione cronica da parte dell’organismo di metilmercurio è estremamente dannosa per la salute. Tra i sintomi più comuni derivanti dall’accumulo di queste sostanze nel corpo ci sono: alterazioni della funzionalità renale, problemi motori, danni alla memoria. A lungo andare, possono presentarsi anche danni al sistema nervoso centrale, al cuore e al sistema immunitario. Purtroppo, però, anche il cervello in via di sviluppo dei feti e dei bambini è particolarmente vulnerabile e quindi a rischio, per cui particolare attenzione deve essere prestata dalle donne durante la gravidanza.

(Foto: dietsciencenews)

allerte alimentari, mercurio, mercurio nel pesce, ritiro prodotti


Agnese Tondelli

La mia passione è sempre stata l'arte di creare con poco, e di riutilizzare le risorse per formare oggetti di nuova utilità. Per questo troverete numerosi articoli che riguardano il riciclo creativo e piccoli tutorial su come svolgere piccoli e grandi lavori domestici. Sono anche una mamma premurosa e mi piace dare dei consigli per vivere questo aspetto della nostra vita nel modo più naturale e sicuro possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto