Home Energia Il vetro per smartphone che ricarica il telefonino con l’energia solare

Il vetro per smartphone che ricarica il telefonino con l’energia solare

1152
0
CONDIVIDI

Vorreste che il vostro smartphone fosse capace di ricaricarsi da solo, alla luce del sole? Bene, perché, presto, questo desiderio potrebbe diventare realtà. Anzi, è più vicino ora di quanto non possiate immaginare!

Ricaricare lo smartphone attraverso fonti di energia rinnovabile non è certamente una novità. Abbiamo visto ad esempio la bici che consente di ricaricare il telefono pedalando, o la suola delle scarpe che consente di farlo camminando. Esiste, però, una serie di progetti finalizzati alla creazione di piccoli e funzionali pannelli trasparenti da applicare allo smartphone, che consentono di ricaricarlo sfruttando l’energia solare.

Qualche anno fa, abbiamo parlato di un’invenzione su cui stava lavorando la Michigan University: collettori solari trasparenti da applicare al posto dei vetri per creare energia. La tecnologia era ancora allo stadio iniziale ma, forse, qualcuno potrebbe portare a termine un progetto simile in tempi molto più brevi.

Kyocera, l’azienda giapponese di elettronica, sta cercando di fare proprio questo: realizzare uno smartphone capace di autoricaricarsi sfruttando l’energia proveniente da piccoli e trasparenti pannelli solari integrati.
La società ha presentato il suo dispositivo da 5 pollici al Mobile World Congress (MWC) che si è tenuto dal 20 al 25 febbraio a Barcellona, ​​spiegando che, allo stato attuale, la tecnologia consente di alimentare un minuto di chiamata con tre minuti di ricarica di luce solare.

Sembra poco, ma è più di quanto molte altre aziende e molti altri progetti siano riusciti a fare.

Il dispositivo è stato realizzato in collaborazione con la ditta francese SunPartner, che è responsabile della creazione dei pannelli solari integrati sotto gli schermi degli smartphone.




I pannelli fotovoltaici hanno naturalmente una dimensione molto piccola, ottenuta grazie alla miniaturizzare di celle solari in un foglio da 1 a 5 mm di spessore. Inoltre, sono trasparenti, una cosa che consente di ricaricare il telefonino posizionandolo direttamente al sole, pur mantenendo lo schermo funzionale.

Sembra che, contemporaneamente, la società francese stia lavorando con una società di tecnologia 3M per la progettazione di un micro-dispositivo senza fili e sostenibile che garantisca maggiori prestazioni quando si collega il pannello solare fotovoltaico trasparente a un chip che converte l’energia prodotta.

Finora, la società giapponese Kyocera è stata la prima a presentare uno smartphone del genere, anche se si ritiene che Apple potrebbe adottare questa tecnologia.

Naturalmente c’è ancora molto da fare, ma è sorprendente cosa la ricerca sia riuscita a ottenere fino a oggi.

Al momento, lo smartphone solare di Kyocera non può contare solo sulla luce del sole per ricaricarsi: ha ancora bisogno in parte di adoperare una batteria tradizionale.

Lo smartphone viene caricato con un’app che consente agli utenti di conoscere le condizioni di carica, che vanno da ‘eccellente’ a ‘Not Charging.’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here