Home Salute Svegliarsi col piede giusto: 5 cattive abitudini da mettere da parte ORA

Svegliarsi col piede giusto: 5 cattive abitudini da mettere da parte ORA

1013
0
CONDIVIDI
svegliarsi

Svegliarsi con il piede giusto è essenziale per vivere la propria giornata con il carico di energie, produttivi e positivi. Ma come fare? Eliminando una serie di cattive abitudini molto diffuse…come queste 5!

Svegliarsi bene per stare meglio e avere più energia durante la giornata. Spesso non ci pensiamo, ma alla sveglia possono seguire una serie di riturali che ci rendono più stanchi, meno reattivi e più irritabili. Eliminarli potrebbe aiutarci a vivere meglio le nostre giornate, non solo dal punto di vista fisico, ma anche mentale.

Vediamo insieme come fare.

Svegliarsi nel modo giusto: la soluzione per dare tono alla giornata

Non ce ne rendiamo conto, ma esistono delle abitudini, che compiamo senza renderci conto, che possono influenzare la nostra giornata. Ancora prima che questa inizi. Eliminarle dalla nostra routine mattutina può renderci più felici. Non ci credete? Proviamoci! Iniziamo con il vedere quali sono queste 5 abitudini sbagliate che ci impediscono di iniziare la giornata al meglio.

Ritardare la sveglia

Anche se pensiamo sia utile ad alzarci dal letto più riposati e rilassati, ritardare la sveglia, anche per pochi minuti, è in realtà il modo peggiore per svegliarsi.

Innanzitutto perché ci fa sentire più stanchi. Secondo Dan Ariely, psicologo e professore alla Duke University, impostare la sveglia un pochino prima, prevedendo di posticiparla più volte, è controproducente perché il nostro corpo non riesce ad abituarsi e a stabilire un nesso tra il suono dell’allarme e il riflesso di alzarsi dal letto. 

Alcuni ricercatori che studiano il sonno, poi, sostengono che riaddormentarsi per brevi periodi serva solo a vanificare l’effetto ristoratore del sonno.

Secondo Ariely, riuscire a svegliarsi immediatamente è solo una questione di allenamento. Un consiglio potrebbe essere provare ad alzarsi tutti i giorni, per qualche mese, al primo suono della sveglia. All’inizio è faticoso, ma alla lunga il corpo si abitua.

Guardare subito il telefono

Svegliarsi e mettersi subito a chattare o a guardare la bacheca di Facebook rallenta la nostra capacità di risposta, facendoci iniziare la giornata in modo negativo. Ne è convinta Susan Bartell, una psicologa esperta in equilibrio vita-lavoro, che a Men’s Healt ha spiegato che, ad esempio, rispondere a una mail quando si è ancora storditi dal sonno aumenta le probabilità di commettere errori.

Dimenticare di fare stretching

Dopo una notte di sonno, durante la quale il corpo è rimasto fermo, non c’è niente di meglio che allungare i propri muscoli con alcuni esercizi di stretching. Svegliarsi e iniziare la propria giornata con dello stretching consente al nostro corpo di rilasciare endorfine, ripristinare la corretta circolazione, ossigenare il cervello, essere più reattivi. E lo stretching, inoltre, migliora l’umore, allontanando la depressione.

Prendere come prima cosa il caffè

La maggior parte degli adulti italiani inizia la propria giornata bevendo una tazza di caffè calda. Anche questa, purtroppo, è una cattiva abitudine che dovremmo abbandonare.

Innanzitutto perché il caffè viene letto dal nostro corpo non come nutrimento, ma come fonte di stress. Se non è seguito immediatamente da cibo sano, può renderci più nervosi e far male al nostro intestino.

Eppure è un’abitudine comune a molti italiani che, prima di uscire di casa, prendono solo un caffè. Un rito ripetuto più volte al giorno. Basti pensare che in Italia il valore pro capite annuo di consumo di caffè è di 5,6 kg. Il 97% degli italiani lo beve 1 o più volte al giorno.

Meglio però iniziare la giornata con un bicchiere di acqua calda e limone appena premuto, che reidrata l’organismo e prepara lo stomaco al cibo.



Fare il carico di carboidrati

Se molte persone prendono solo un caffè la mattina, per altre la prima colazione è un appuntamento sacro, durante il quale fare il carico di carboidrati e dolci. Il corpo, però, ha bisogno di energia e calorie, mentre i carboidrati hanno l’effetto opposto: ci appesantiscono e ci rendono più lenti. Meglio scegliere delle colazioni sane, composte da proteine magre, frutta e verdura.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here