Home Rischi per la salute Rischio disidratazione? 8 campanelli d’allarme dal corpo

Rischio disidratazione? 8 campanelli d’allarme dal corpo

13860
0
CONDIVIDI

Bere abbastanza acqua è fondamentale per garantire le funzionalità dell’organismo. In caso di disidratazione, perciò, il corpo invia dei segnali molto chiari per spingerci ad assumere più liquidi.

Quanta acqua bevete al giorno? Un litro? Due? In generale, per idratarsi adeguatamente bisogna bere tra i due e i tre litri al giorno. Siamo fatti per più del 50% di acqua ed è importante bere poco e spesso durante le nostre attività quotidiane, soprattutto durante sport e lavori impegnativi. Non aspettate di aver sete, perché a quel punto siete già in carenza di acqua. Infatti il corpo fa in modo di farvi capire che siete a rischio disidratazione attraverso dei segnali. Vediamone alcuni, così da evitare che le funzionalità dell’organismo vengano compromesse dalla mancanza d’acqua.

Colore scuro delle urine

Se vi idratate correttamente, le vostre urine sono di un colore giallo ambra chiaro. Diversamente, assumerà un colore più scuro. Questo perché l’acqua agevola l’eliminazione delle scorie e, se non bevete abbastanza, il lavoro sarà a carico dei reni. Questi espelleranno una maggiore concentrazione di prodotti di scarto, comprese cellule morte e tossine. Ricordate però che il colore delle urine può subire un cambiamento temporaneo in caso di assunzione di alcuni farmaci o alcuni cibi come barbabietole, more, asparagi o coloranti. Se invece vi idratate regolarmente e il colore scuro persiste per un periodo prolungato, potrebbe essere un problema più serio di una leggera disidratazione, come epatite o calcoli biliari. In questo caso è opportuno consultare un medico.

Minzione meno frequente

Oltre al cambiamento nel colore, potreste notare anche una riduzione della quantità della vostra urina. Normalmente una persona urina 6-7 volte nell’arco di ventiquattro ore. Però, quando non vi idratate correttamente, i reni tendono a trattenere l’acqua, perché il corpo non ne riceve abbastanza per sostituire i fluidi che dovrebbero essere rimossi.

La pelle risulta secca

Se avete sempre avuto una pelle morbida e all’improvviso la riscoprite secca, potrebbe essere un segnale che non bevete abbastanza. Bere acqua facilita la circolazione del sangue, idrata i tessuti e aiuta la pelle a mantenersi giovane e prevenire le rughe. Procuratevi una buona crema corpo ricca di nutrienti come l’olio di oliva e l’aloe vera. Ma soprattutto, bevete molta più acqua.



Gli occhi appaiono infossati

Gli occhi sono il riflesso della nostra salute. Se guardandovi allo specchio, vi sembrano infossati, potrebbe essere un sintomo di disidratazione, soprattutto se risultano anche secchi e doloranti. In tal caso, bevendo di più, vedrete dei risultati immediati.

Comparsa di crampi muscolari e dolori articolari

L’acqua, oltre a permettere innumerevoli funzioni dell’organismo, è anche una preziosa fonte di potassio, calcio e magnesio. Quando ne siete carenti, uniti a uno stato di disidratazione, il corpo potrebbe reagire con delle contrazioni involontarie dei gruppi muscolari, ovvero i crampi. Inoltre, l’acqua agisce come lubrificante per le articolazioni. Se il corpo non riceve abbastanza acqua, e quindi abbastanza nutrienti, le cellule della cartilagine vengono danneggiate.

Aumento della fame e del peso

Vi è mai capitato di provare una sensazione forte di fame e di zittirla bevendo un bel bicchiere d’acqua? Questo accade perché l’ipotalamo, la parte del cervello che regola fame e sete, spesso confonde le due sensazioni e induce la fame in risposta all’esigenza di assumere liquidi. Se vi capita di avere fame fuori pasto, prima di avventarvi su qualche spuntino extra, bevete un bicchiere d’acqua. Se dopo dieci minuti, la sensazione di fame sarà passata, allora avevate solo bisogno di bere. Altrimenti, se la fame non va via, è ora di fare un break.

Problemi a stomaco e intestino

Poca acqua potrebbe favorire la comparsa di ulcere, a causa di un accumulo di acido gastrico nello stomaco. Inoltre, l’acqua aiuta a mantenere l’umidità dell’intestino che, in caso di disidratazione, può essere compromesso nelle sue funzionalità digestive e portare costipazione.

Comparsa di mal di testa improvvisi o vertigini

Spesso possono essere la risposta del corpo a un bisogno urgente di acqua. A volte si è tentati a soddisfare la sete assumendo bevande diverse dall’acqua, come succhi e caffè. Però, così facendo, rischiate di bere inconsapevolmente meno acqua di quanto dovreste.

Foto: Aqua Mechanical on Flickr

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here