scioglimento dei ghiacci

Lo scioglimento dei ghiacci potrebbe liberare virus sconosciuti e congelati 15.000 di anni fa. L’impatto potrebbe essere disastroso

Lo scioglimento dei ghiacci sembra ormai sempre più prossimo, i cambiamenti climatici hanno accelerato tutto ciò e ci prospettano uno scenario apocalittico.

Nel rapporto dell’Ipcc, il comitato scientifico sul clima dell’Onu, dedicato a oceani e ghiacci e diffuso stamani, si evince quanto segue:

“La perdita di massa globale dei ghiacciai, la fusione del permafrost e il declino nella copertura nevosa e nell’estensione dei ghiacci artici è destinata a continuare nel periodo 2031-2050, a causa degli aumenti della temperatura di superficie, con conseguenze
inevitabili per straripamenti di fiumi e rischi locali”, si legge nel rapporto “Oceano e criosfera in un clima che cambia” (la criosfera è l’estensione dei ghiacci).

Scioglimento dei ghiacci, virus e conseguenze

Come se ciò non fosse già abbastanza tragico si parla anche di virus molto vecchi e pericolosi per l’uomo che sarebbero rilasciati nell’ambiente a causa dello scioglimento.

Questa ultima notizia arriva direttamente dalle ricerche effettuate da un team di ricerca composto da scienziati cinesi e statunitensi.  

Il gruppo di ricerca ha scavato per 50 metri nell’Altopiano del Tibet e prelevato dei campioni di ghiaccio di ben 15.000 di anni fa, dove sono stati rilevati 33 virus di cui 28 sconosciuti.

«Questa situazione potrebbe scatenare una piaga incurabile che potrebbe compromettere l’esistenza della vita sul pianeta. I pericoli racchiusi nel ghiaccio sono reali e, con gli aumenti dello scioglimento del ghiaccio in tutto il mondo, aumentano anche i rischi derivanti dal rilascio di microbi patogeni nell’ambiente».

Questo è quanto dichiara Scott Rogers, autore del libro “Scongelare antichi microbi: genomi emergenti in un mondo più caldo” e professore della Bowling Green State University.

L’autore del libro dichiara che a causa del disgelo del permafrost, nel 2016 in Serbia, un virus a lungo inattivo è stato rilasciato dallo scioglimento del ghiaccio e ha creato un focolaio di antrace, una malattia fatale per gli uomini che ha contaminato 8 persone.

Photo by Simon Matzinger from Pexels

antrace, permafrost, scioglimento dei ghiacci


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.