Primo soccorso: le cose da sapere che potranno salvare la vita a te e i tuoi amici all’aperto o mentre fai trekking

Le persone che spesso vanno a fare escursioni o percorsi di trekking immersi nella natura, sanno quanto siano importanti le abilità di primo soccorso, soprattutto se qualcuno viene ferito in una zona isolata e non si ha accesso ai servizi medici di emergenza. Di seguito sono elencate le abilità cruciali che devi imparare in modo da poter affrontare le emergenze mediche comuni.

Premessa: l’importanza di chiamare i soccorsi

Quello che vogliamo descrivere in questo articolo riguarda tutte quelle che sono “manovre di supporto alle funzioni vitali” da effettuare in attesa dell’arrivo dei soccorsi sanitari. Quindi la prima mossa fondamentale prima di effettuare qualunque manovra qui descritta, sarà quella di effettuare la chiamata al 118 o al 112, in modo da non perdere assolutamente tempo.

Se non si chiama subito il 118 e i soccorsi può essere sconveniente fare interventi in quanto i professionisti potranno consigliarci su cosa fare, e sarà il compito di chi assiste comunicare in primis dove si trovano e cosa è accaduto e di conseguenza potranno anche ricevere info sul da farsi.

Ricordate che il vostro cellulare anche senza campo può supportarvi nelle chiamate di emergenza, e per questo leggete questa guida.

Applicazione di un laccio emostatico

Usa una cintura, un lenzuolo, una camicia o un asciugamano come un laccio emostatico di fortuna, nel caso di gravi ferite, per evitare la perdita di troppo sangue. Utilizzare un bastoncino rigido che non si rompa o si allenti per stringere il laccio emostatico.

Di seguito sono riportati i passaggi di base per l’applicazione di un laccio emostatico come misura di primo soccorso.

  1. Posizionare il laccio emostatico cinque cm sopra la parte della ferita più vicina al cuore.
  2. Avvolgere saldamente il laccio emostatico. Assicurati di non sentire il battito del sangue del paziente a valle dello stesso.
  3. Benda la ferita.
  4. Attendere 15 minuti, quindi rilasciare lentamente il laccio emostatico. Ripeti il ​​processo se la ferita sanguina di nuovo.
  5. Continuare ad applicare il laccio emostatico per almeno due ore o fino a quando non si ottiene assistenza medica.

Primo soccorso Laccio emostatico

Laccio emostatico in primo soccorso:si applica al braccio o alla coscia e non all’avambraccio o alla gamba dove i grossi vasi passano tra le due ossa, e quindi stringerli con un laccio potrebbe essere solo dannoso.

Esecuzione di RCP

Durante una respirazione o un’emergenza cardiaca, sapere come eseguire la rianimazione cardiopolmonare (RCP) può salvare la vita di una persona. Questa manovra di primo soccorso comporta compressioni toraciche manuali che di solito sono combinate con ventilazione artificiale.

Tra le tecniche di primo soccorso una delle fondamentali è la rianimazione cardiopolmonare

L’obiettivo della RCP è di preservare la funzione cerebrale e ripristinare la circolazione e la respirazione del sangue quando qualcuno è in arresto cardiaco. Prendi nota che la procedura differisce leggermente per adulti e bambini. Puoi iscriverti a corsi di aggiornamento o addestramento alla RCP presso il centro più vicino della Croce Rossa.

Esecuzione della manovra di Heimlich

Quando qualcuno sta soffocando, la manovra di Heimlich può aiutare a salvarsi la vita. Questa semplice tecnica utilizza spinte addominali per rimuovere un oggetto che blocca le vie aeree di una persona. E’ una delle basi fondamentali del primo soccorso.

Di seguito sono riportati i passaggi di base, ma tieni presente che la procedura differisce leggermente per i bambini e le donne in gravidanza.

  1. Aiuta la persona a stare in piedi.
  2. Mettiti in posizione dietro la persona e falla inclinare in avanti.
  3. Colpisci le spalle con il palmo della mano per cinque volte.
  4. Avvolgi le braccia intorno alla vita, quindi stringi un pugno.
  5. Poggia il pugno appena sopra l’ombelico, con il pollice rivolto verso l’interno.
  6. Copri il pugno con l’altra mano, quindi spingi contemporaneamente verso l’interno e verso l’alto.
  7. Ripeti fino a quando l’oggetto non viene spostato e la persona può respirare liberamente.

Prevenire e trattare lo stato di shock in primo soccorso

Segui questi passaggi per trattare qualcuno in stato di shock.

  1. Se non hanno una ferita alla testa, al collo o alla schiena, fai sdraiare la persona. Non alzare la testa.
  2. Elevare i loro piedi di almeno 30 cm.
  3. Girali di lato se sanguinano dalla bocca o vomitano.
  4. Se la persona smette di respirare, inizia la RCP.
  5. Trattare eventuali lesioni evidenti.
  6. Allentare o rimuovere con cura gli indumenti restrittivi.
  7. Mantieni il paziente al caldo.
  8. Non lasciare che la persona mangi o beva fino a quando non viene adeguatamente trattata.
  9. Aiuta la persona a rimanere calma parlando in modo rassicurante.
Primo soccorso caduta
Lo stato di shock che accompagna le cadute deve essere trattato con le nozioni del primo soccorso

Stabilizzare le ossa rotte

Usa oggetti comuni come cartone o giornali. Legateli con una corda come una bandana o della stoffa. Assicurarsi che la stecca immobilizzi sia l’osso sopra che sotto l’articolazione. Utilizzare una stecca e un elastico per immobilizzare completamente una frattura del braccio.

In attesa di aiuto medico, controlla l’impulso sotto la stecca ogni ora. Se non si riesce a rilevare un impulso o se il paziente presenta intorpidimento, avvolgere nuovamente l’area più liberamente.

Trattare una bruciatura

  • Utilizzare un pezzo di panno pulito umido per raffreddare la bruciatura.
  • Non spezzare le vesciche perché aiutano a proteggere dalle infezioni. Se una vescica si rompe da sola, pulire l’area con acqua e applicare un unguento antibiotico in modo uniforme.
  • Una volta che la bruciatura si è raffreddata, applicare l’aloe vera o un altro idratante naturale per facilitare il disagio.
  • Coprire liberamente la bruciatura con una benda di garza sterile.
  • Mantenere la persona idratata
primo soccorso bruciatura
Le bruciature sono all’ordine del giorno quando si accendono bivacchi all’aperto

Preparare e mantenere un kit di primo soccorso

Tieni un kit di pronto soccorso completamente rifornito in modo da non perdere tempo a rovistare quando qualcuno è ferito. Oltre ai materiali di consumo standard di cui hai bisogno in un kit, come bende e garze, aggiungi articoli che soddisfino le esigenze specifiche dei membri della tua famiglia, come i farmaci antidiabetici.

Altri oggetti di cui potresti avere bisogno includono medicine alternative come oli essenziali, erbe medicinali o piante che possono trattare emergenze di entità minore o moderata.

Segui un corso di primo soccorso di base o un corso di aggiornamento per apprendere altre abilità che possono aiutarti a prepararti a emergenze mediche comuni durante uno scenario di emergenza.

Quando sei in una situazione di sopravvivenza, non puoi sederti e aspettare che arrivi l’aiuto. Conoscere il pronto soccorso può significare anche la differenza tra la vita e la morte.

SCARICA IL PDF DEL CORSO DI PRIMO SOCCORSO COMPLETO

Leggi anche:

Il KIT DI RIMEDI OMEOPATICI PER LE VACANZE ESTIVE

RIMEDI NATURALI CONTRO LE PUNTURE DI INSETTI

MANOVRA DI EMERGENZA PER DISOSTRUZIONE PEDIATRICA

Le fonti includono:

www.trekking.it

SlidePlayer

SurvivalLife.com

bruciatura, corsi primo soccorso, kit di primo soccorso, laccio emostatico, primo soccorso, RCP, trekking


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter