fbpx
pesticidi negli alimenti

Panini, bagel, hamburger: troppe tracce di pesticidi negli alimenti

Pesticidi negli alimenti: Pane, bagel, pane in cassetta sono alcuni degli acquisti che si fanno al supermercato, riservati magari alle occasioni speciali. Non si tratta di pane fresco ma bensì di pane confezionato che ha evidentemente un gran successo viste le varie versioni preconfezionate.

Pesticidi negli alimenti

 Il magazine francese 60 millions de consommateurs ha portato in laboratorio ben 28 pani industriali, così suddivisi:

9 panini per sandwich di cereali

10 panini per hamburger

6 panini per bagel

3 panini per hot dog

Il settimanale francese ne ha testati, per l’appunto, una trentina differenziati tra varie marche con l’obiettivo di cercare eventuali tracce di pesticidi e/o di micotossine, le marche non sono conosciute in Italia, a parte i monomarca Auchan e Carrefour, e Lidl.

Troppi pesticidi nella farina

L’ingrediente base del pane è la farina di frumento o altri cereali, sia la coltivazione che la conservazione dei semi utilizzano pesticidi. Purtroppo questo risulta nella maggioranza dei test effettuati sui prodotti, benchè nessun residuo superi i limiti consentiti, l’uso ampio dei pesticidi è ben evidenti, anche in panini per hamburger biologici.

Tra i panini, il marchio Harry’s se la cava meno bene, con tre residui rilevati nel suo “sandwich americano ai 7 cereali”. Inoltre, uno di questi è la cipermetrina, un erbicida classificato come irritante e potenzialmente dannoso per il sistema endocrino.

Tra gli altri residui trovati nei panini, le analisi della rivista hanno identificato il piperonil butossido, un sinergizzante ampiamente utilizzato nelle colture di cereali. Se il suo utilizzo, riconosciuto innocuo, riduce l’utilizzo di molecole attive, è comunque una sostanza indesiderabile. Esistono anche due insetticidi considerati a basso rischio per l’uomo.

La maggior parte dei panini e dei bagel per hot dog non è immune da questa contaminazione. Tracce di cipermetrina sono state rilevate in particolare negli “Hot Dog Breads” di Fournée Dorée, nei “Sesame Bagels” del marchio U, e negli Auchan “Sesame Bagels to guarnire”.

I residui di pesticidi sono presenti anche in nove dei dieci panini per hamburger che abbiamo testato, anche biologici. Anche in questo caso le quantità sono ben al di sotto della soglia regolamentare. In fondo alla classifica, il ‘Carrefour Classic maxi hamburger di farina integrale’ unisce tre molecole, tra cui la cipermetrina.

Ossido di etilene

Tra l’ampio spettro di molecole ricercate, abbiamo incluso l’ossido di etilene (ETO) per i prodotti contenenti sesamo. Questo disinfettante alimentare vietato in Europa è al centro di uno scandalo sanitario da diversi mesi. La buona notizia è che nessuno dei pani al sesamo testato è contaminato.

Un’altra buona notizia è che non sono stati trovati, nei prodotti testati, tracce di micotossine, tossine prodotte da alcune muffe e in grado di provocare vari disturbi (vomito, anemia, persino convulsioni).

pesticidi negli alimenti


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter