Home Rischi per la salute Il consumo di bevande analcoliche aumenta l’aggressività nei bambini

Il consumo di bevande analcoliche aumenta l’aggressività nei bambini

2949
0
CONDIVIDI
Consumare bevande analcoliche rende più aggressivi?

Le bevande analcoliche troppo zuccherate fanno male alla salute. E questo lo sappiamo. Quello che non sappiamo è che possono anche alterare il comportamento dei bambini…

Consumare bevande zuccherate avrebbe un effetto negativo non solo sulla salute dei più piccoli, ma anche sul loro comportamento. Secondo un recente studio condotto dalla Columbia University, il consumo di bevande analcoliche potrebbe provocare un aumento dell’aggressività nei bambini. Vediamo di cosa si tratta.

Bevande analcoliche e aggressività: lo studio

Abbiamo più volte accennato al fatto che il consumo di bevande zuccherate e gassate, come la diet soda, possa provocare numerose complicazioni. Abbiamo visto, ad esempio, come consumare una diet soda al giorno aumenti il rischio di leucemia, mieloma multiplo e linfomi. E ancora di come le bibite zuccherate in genere siano dannose per i nostri denti.

A completare il quadro, adesso, si aggiunge uno studio comportamentale. La ricerca è stata condotta dai membri della Mailman School of Public Health della Columbia University e della Harvard School of Public Health.

Pubblicato sul Journal of Pediatrics e ripreso dalla rivista Ecorazzi, lo studio è stato condotto su circa 3mila bambini di 5 anni, presi da 20 grandi città degli Stati Uniti. Il 43% dei bambini osservati era solito consumare 1 lattina di soda al giorno. Il 4% addirittura più di 4. Grazie alle interviste fatte ai genitori e all’osservazione delle abitudini e del comportamento dei soggetti, protratta per più di due mesi, i ricercatori hanno potuto analizzare la stretta correlazione tra le abitudini alimentari dei piccoli e la manifestazione di azioni violente.

Gli studiosi hanno evidenziato come i comportamenti aggressivi e i problemi di attenzione nei bambini aumentassero in proporzione a più alti livelli di consumo di bevande analcoliche.

Certo, gli scienziati non hanno escluso l’influenza sul comportamento dei soggetti anche di altri importanti fattori. Le dei bambini, per esempio. Ma anche le abitudini, lo stile di vita, l’influenza materna. Il fatto interessante, però, è che sembra esista una stretta relazione tra l’aumento del punteggio di aggressività registrata nel bambino e l’aumento del consumo giornaliero di queste bevande zuccherate.

Le sostanze “sotto accusa”

La ricerca avrebbe evidenziato come uno qualsiasi degli elementi altamente trasformati e presenti nella soda possa essere responsabile di queste influenze negative sul comportamento. Occhio quindi agli alti contenuti di fruttosio, aspartame, sodio benzoato, acido fosforico e caffeina.

Naturalmente, visto che si tratta dei primi risultati scientifici che vanno in questa direzione, i ricercatori sono molto cauti. Non è quindi ancora possibile attribuire a uno qualsiasi dei componenti citati la responsabilità dell’aggressività nei minori.

Di sicuro, i risultati ottenuti sono allarmanti. Almeno quanto quelli che abbiamo già trattato e che hanno più volte dimostrato quanto l’assunzione di bevande analcoliche zuccherate sia la causa di molti problemi, soprattutto di salute. Non solo quindi rischi di obesità, diabete, malattie cardiache e gotta ma anche leucemie e disturbi dell’umore.

In ultimo, ma non per ordine di importanza, la rivista Ecorazzi cita anche uno studio analogo che ha dimostrato come anche gli adulti che bevono ogni giorno 4 o più lattine di soda, o altre bevande zuccherate, abbiano una maggiore possibilità di sviluppare pericolose forme di depressione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here