scarafaggi resistenti pesticidi

Gli scarafaggi ereditano la resistenza ai pesticidi e diventano ancora più difficili da uccidere

Gli scarafaggi hanno la reputazione di essere uno dei parassiti più duri sulla Terra e probabilmente hai già sentito che gli insetti potrebbero sopravvivere a una guerra nucleare. 

Ciò che uccide o meno uno scarafaggio è diventato la fonte di molte storie che hanno anche dimostrato che questo animale può sopravvivere per settimane in un ambiente sigillato senza la sua testa. 

Gli scarafaggi sono portatori di malattie e possono contaminare case e alimenti con batteri pericolosi come E. Coli. Questo rende lo scarafaggio più che un fastidio e una minaccia per la salute umana

Una nuova ricerca ha ora scoperto che alcuni tipi di scarafaggi stanno sviluppando una resistenza ai pesticidi e agli insetticidi che li rende ancora più difficili da uccidere.

La ricerca sullo scarafaggio comune

I ricercatori della Purdue University hanno esaminato gli scarafaggi tedeschi ( Blattella germanica L. ), che sono uno degli scarafaggi più comuni trovati in tutto il mondo. 

Di tutte le specie di scarafaggi, la Blattella germanica L. può deporre più uova nel corso della sua vita con una femmina che produce da 30 a 50 uova alla volta. 

Si trova spesso vicino all’impianto idraulico della cucina e dietro i cassetti, lo scarafaggio tedesco è una minaccia domestica e sta diventando sempre più resistente ai metodi di controllo dei parassiti. 

Leggi subito: Come allontanare gli scarafaggi da casa con i rimedi naturali

Queste le parole di Michael Scharf, il leader dello studio. “Gli scarafaggi che sviluppano resistenza a più classi di insetticidi contemporaneamente renderanno quasi impossibile il controllo di questi parassiti con i soli prodotti chimici”.

I mix di pesticidi

Gli insetticidi sono classificati per tipo e gli sterminatori useranno miscele di pesticidi per garantire che un’infestazione sia completamente annientata. 

Per lo studio, i ricercatori hanno testato combinazioni di trattamenti per controllare le infestazioni di scarafaggi tedeschi in Indiana e Illinois

Un trattamento prevedeva tre diverse classi di insetticidi usati in rotazione ogni mese per tre mesi. Sebbene questo trattamento sia stato efficace per impedire all’aumento delle popolazioni, non ha sradicato o ridotto le popolazioni. 

Il secondo trattamento prevedeva una miscela di due insetticidi di diverse classi e per sei mesi consecutivi, senza alcun effetto e le infestazioni prosperarono. 

Il terzo trattamento ha utilizzato un insetticida a cui gli scarafaggi avevano una resistenza di basso livello. 

“Se hai la capacità di testare prima gli scarafaggi e scegliere un insetticida che ha una bassa resistenza, questo aumenta le probabilità”, ha detto Scharf. “Ma anche allora, abbiamo avuto problemi a controllare le popolazioni.”

Quando hanno usato i singoli insetticidi, i ricercatori hanno avuto più fortuna e controllo delle popolazioni e sono stati in grado di eliminare quasi una popolazione

L’eredita dell’immunità ai trattamenti chimici

Anche se una popolazione mostrava una resistenza di basso livello a una classe, la sua prole era ancora più resistente fino alla nascita di una generazione di scarafaggi immunizzati. 

“Vedremmo aumentare la resistenza di quattro o sei volte in una sola generazione”, ha detto Scharf. “Non avevamo idea che qualcosa del genere potesse accadere così in fretta.”

Anche se gli operatori vedono che le popolazioni diminuiscono dopo i trattamenti, ci potrebbero essere uova in attesa di schiudersi resistenti a quell’insetticida e qualsiasi miscela venga tentata successivamente. 

La gestione integrata dei parassiti è fondamentale, affermano i ricercatori, ma lo studio mostra che gli scarafaggi si adattano rapidamente e si evolvono per sopravvivere, qualunque cosa accada

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports . 


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

[ginger_reset_cookie class="uk-button uk-button-default uk-button-small" text="Reset Cookie" redirect_url="/"]
Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto