bevande zuccherate

Bevande zuccherate legate ad un aumento del rischio di cancro del colon-retto nelle donne sotto i 50 anni

Le diagnosi di cancro del colon-retto sono aumentate tra le persone di età inferiore ai 50 anni negli ultimi anni e i ricercatori stanno cercando i motivi. Un nuovo studio condotto dalla Washington University School of Medicine di St. Louis ha trovato un legame tra il consumo di bevande zuccherate e un aumentato rischio di sviluppare il cancro del colon-retto nelle donne sotto i 50 anni. I risultati suggeriscono che il consumo pesante di bevande zuccherate durante l’adolescenza ( dai 13 ai 18 anni) e l’età adulta possono aumentare il rischio di malattia.

Lo studio, pubblicato online il 6 maggio sulla rivista Gut , fornisce maggiore supporto agli sforzi di salute pubblica che incoraggiano le persone a ridurre la quantità di zucchero che consumano.

“Il cancro del colon– retto nei giovani adulti rimane relativamente raro, ma il fatto che i tassi siano aumentati negli ultimi tre decenni – e non capiamo perché – è una delle principali preoccupazioni per la salute pubblica e una priorità nella prevenzione del cancro “, ha detto l’autore senior Yin Cao, ScD, professore associato di chirurgia e medicina presso la Divisione di Scienze della salute pubblica presso la Washington University. “A causa dell’aumento del cancro del colon-retto in età più giovane, l’età media della diagnosi di cancro del colon-retto è scesa da 72 anni a 66 anni. Questi tumori sono più avanzati alla diagnosi e hanno caratteristiche diverse rispetto ai tumori delle popolazioni più anziane.

Leggi anche—–>Assumere bevande gassate aumenta il rischio di calcoli renali

“Il nostro laboratorio è finanziato dal National Cancer Institute (NCI) e dal National Comprehensive Cancer Network per identificare i fattori di rischio, i paesaggi molecolari e le strategie di screening di precisione per questi tumori in modo che possano essere rilevati prima e persino prevenuti”, ha detto Cao, che ha anche un master in sanità pubblica. “In lavori precedenti, abbiamo dimostrato che una dieta povera di qualità era associata a un aumento del rischio di precursori del cancro del colon-retto a esordio precoce, ma non abbiamo esaminato in precedenza nutrienti o alimenti specifici”.

Leggi anche—–>Coca-Cola corrompe medici e professionisti per smentire il legame come obesità e diabete tipo 2. Ecco i dati.

Rispetto alle donne che bevevano meno di una porzione da 200ml a settimana di bevande zuccherate, quelle che bevevano due o più porzioni al giorno avevano poco più del doppio del rischio di sviluppare un cancro del colon-retto a esordio precoce, il che significa che è stato diagnosticato prima dei 50 anni I ricercatori hanno calcolato un aumento del 16% del rischio per ogni porzione da 8 once al giorno. E dai 13 ai 18 anni, un momento importante per la crescita e lo sviluppo, ogni porzione giornaliera era collegata a un aumento del 32% del rischio di sviluppare un cancro del colon-retto prima dei 50 anni.

Il consumo di bevande zuccherate è stato collegato a problemi di salute metabolica, come il diabete di tipo 2 e l’obesità, anche nei bambini. Ma meno si sa sul fatto che tali bevande ad alto contenuto di zucchero possano avere un ruolo nella crescente incidenza del cancro del colon-retto nei giovani. Come i tassi di cancro del colon-retto a esordio precoce, il consumo di tali bevande è aumentato negli ultimi 20 anni, con il livello di consumo più alto riscontrato tra adolescenti e giovani adulti di età compresa tra 20 e 34 anni.

I ricercatori hanno analizzato i dati del Nurses ‘Health Study II, un ampio studio sulla popolazione che ha monitorato la salute di quasi 116.500 infermiere dal 1991 al 2015. Ogni quattro anni, i partecipanti hanno risposto a sondaggi che includevano domande sulla dieta, inclusi i tipi e le quantità stimate di bevande che bevevano. Del totale dei partecipanti, oltre 41.000 è stato anche chiesto di ricordare le loro abitudini di consumo di bevande durante la loro adolescenza.

I ricercatori hanno identificato 109 diagnosi di cancro del colon-retto a esordio precoce tra i quasi 116.500 partecipanti.

“Nonostante il piccolo numero di casi, c’è ancora un segnale forte che suggerisce che l’assunzione di zucchero, specialmente nella prima infanzia, sta giocando un ruolo lungo la strada nell’aumento del rischio di cancro del colon-retto in età adulta prima dei 50 anni”, ha detto Cao, anche un membro della ricerca. del Siteman Cancer Center. “Questo studio, combinato con il nostro lavoro passato che collega l’obesità e le condizioni metaboliche a un rischio più elevato di cancro del colon-retto a esordio precoce, suggerisce che i problemi metabolici, come la resistenza all’insulina, possono svolgere un ruolo importante nello sviluppo di questo cancro nei giovani adulti. “

Tenendo presente i tassi crescenti, l’American Cancer Society ha recentemente abbassato l’età raccomandata per una prima colonscopia di screening a 45 anni, rispetto ai 50 anni precedentemente raccomandati per le persone a rischio medio. Quelli con fattori di rischio aggiuntivi , come una storia familiare della malattia, dovrebbero iniziare anche prima, secondo le linee guida.

Poiché lo studio includeva solo infermiere di sesso femminile, la maggior parte delle quali erano bianche, è necessario più lavoro per esaminare questo legame in persone di razze, etnie e generi più diversi.

Mentre le bevande zuccherate erano collegate a un aumentato rischio di cancro del colon-retto a esordio precoce, alcune altre bevande, tra cui latte e caffè, erano associate a un rischio ridotto. Questo studio osservazionale non può dimostrare che bere bevande zuccherate provochi questo tipo di cancro o che bere latte o caffè sia protettivo, ma i ricercatori hanno affermato che sostituire le bevande zuccherate con bevande non zuccherate, come latte e caffè, è una scelta migliore per lunghi periodi di tempo. termine salute.

“Dati questi dati, si consiglia alle persone di evitare le bevande zuccherate e invece di scegliere bevande come latte e caffè senza dolcificanti”, ha detto Cao.

bevande zuccherate, cancro colon


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto