pesticidi

Disturbi del sonno e pesticidi, qual’è la relazione?

Essere fortemente esposti a insetticidi e diserbanti potrebbe renderti incline ai disturbi del sonno. Secondo gli studi pubblicati nell’ultimo decennio, i pesticidi sembrano essere fattori di rischio significativi per condizioni che impediscono alle persone di dormire bene regolarmente.

Tra quelli trovati per essere collegati ai disturbi del sonno ci sono i pesticidi specificamente destinati all’uso con colture OGM tolleranti agli erbicidi – glifosato, dicamba, 2,4-D e glufosinato di ammonio – così come il paraquat, che è spesso usato per controllare il glifosato resistente erbacce.

Leggi—->Pesticidi: rischi maggiori di cancro al sangue e alla pelle negli agricoltori

Perché i pesticidi possono influenzare il sonno? 

L’Agenzia per la protezione dell’ambiente degli Stati Uniti (EPA) afferma che alcuni pesticidi sono interferenti endocrini . Questi interferiscono con le funzioni corporee critiche , anche a piccole dosi, imitando o bloccando gli ormoni. Gli ormoni sono i messaggeri chimici che circolano nel sangue e regolano molti processi corporei, compreso il sonno.

In particolare, diversi studi hanno collegato l’esposizione ai pesticidi al disturbo del comportamento del sonno REM (RBD). È anche interessante notare che l’RBD è comunemente associato alla malattia di Parkinson (MdP) e studi recenti hanno suggerito che i pesticidi, in particolare il paraquat, sono un fattore di rischio per il Parkinson.

I pesticidi hanno un impatto maggiore su alcuni individui rispetto ad altri. Ad esempio, neonati e bambini piccoli sono più esposti degli adulti ai loro effetti dannosi. Anche i contadini e gli applicatori di pesticidi sono più sensibili perché subiscono una maggiore esposizione.

Leggi—->I pesticidi stanno uccidendo tutti gli organismi del suolo che sono alla base della vita

Pesticidi legati al disturbo del comportamento del sonno REM

Uno studio pubblicato in un numero online del 2012 di Neurology ha suggerito che l’esposizione ai pesticidi è uno dei fattori di rischio per l’RBD, il raro disturbo del sonno caratterizzato da calci e pugni violenti.

Lo studio ha coinvolto 347 persone che soffrivano di disturbi del comportamento del sonno REM e altre 347 persone che non ne soffrivano. I ricercatori hanno scoperto che il 67% delle persone con la condizione aveva maggiori probabilità di aver lavorato come agricoltore. Inoltre, avevano più del doppio delle probabilità di essere stati esposti ai pesticidi sul lavoro.
 
Uno degli autori dello studio ha affermato di aver lavorato con istituzioni in dieci paesi per ottenere un quadro completo del raro disturbo del comportamento del sonno. Lo studio ha infine scoperto che esiste un’associazione tra l’RBD e l’esposizione ai pesticidi.

Come accennato, l’RBD può anche essere un precursore del morbo di Parkinson. I ricercatori affermano che oltre il 50% delle persone con disturbo del comportamento del sonno REM sviluppa un disturbo neurodegenerativo anni o decenni dopo.

A causa di questa connessione, i ricercatori hanno espresso l’intenzione di indagare se i fattori di rischio RBD fossero simili al PD. Soprattutto visto che l’uso di pesticidi è un fattore di rischio per entrambe le condizioni. 

Pesticidi legati ai comportamenti onirici degli agricoltori

Una delle caratteristiche dell’RBD è il comportamento di attivazione dei sogni (DEB). Il DEB è anche il sintomo più specifico della malattia di Parkinson.

I DEB sono movimenti o vocalizzazioni – calci, percosse o urla – che si pensa abbiano origine dal sonno REM (Rapid Eye Movement). I comportamenti riportati di frequente includono agitare le braccia, alzarsi dal letto, gattonare e correre.

In uno studio del 2018, gli scienziati hanno esaminato 20.591 agricoltori maschi per il comportamento di attivazione dei sogni e hanno esaminato la sua associazione con l’uso di pesticidi. L’indagine ha presentato i risultati della ricerca condotta tra il 2013 e il 2015.  

I ricercatori hanno scoperto che il 7,9% degli agricoltori ha riferito di aver avuto DEB. Gli agricoltori che soffrono di DEB avevano anche maggiori probabilità di segnalare altri sintomi del morbo di Parkinson. Lo studio ha identificato le esposizioni a vari tipi di insetticidi e pesticidi. Tra gli allevatori esposti a queste sostanze tossiche, l’organoclorurato eptacloro è risultato statisticamente il più significativo.
 
Anche altri pesticidi specifici erano statisticamente significativi, essendo associati al DEB, con un odds ratio (OR) (la misura dell’associazione tra esposizione e un esito) compreso tra 1,2 e 1,5. Un OR maggiore di 1 indica che è più probabile che si verifichi un evento. Un OR inferiore a 1 denota una minore probabilità di occorrenza:
* 1153 partecipanti hanno avuto una storia di esposizione al pesticida 2,4-D, OR: 1.2;
* 1143 partecipanti avevano una storia di esposizione al glifosato, OPPURE: 1.3.

Altri pesticidi avevano i seguenti odds ratio (OR):
* 780 partecipanti avevano una storia di esposizione a dicamba, OR: 1.0;
* 339 partecipanti avevano una storia di esposizione al paraquat antiparassitario, OPPURE: 1.1.

Secondo lo studio, i comportamenti onirici non sono rari tra gli agricoltori maschi. Dato lo stretto legame tra il disturbo del comportamento del sonno REM e il morbo di Parkinson e la natura intrigante dei risultati della ricerca sui possibili fattori di rischio per il DEB, gli scienziati devono continuare a indagare su queste connessioni.

Pesticidi confermati come possibili fattori di rischio per il disturbo del comportamento del sonno REM

Nuovi dati pubblicati nel 2020 da uno studio in Cina hanno confermato l’esposizione ai pesticidi come fattore di rischio identificabile in quelli con possibile RBD.

La ricerca ha incluso più di 7000 individui. Di questi, il 3% (219) è risultato affetto da RBD. Quelli con RBD hanno riportato più sintomi della malattia di Parkinson. I ricercatori hanno anche scoperto associazioni essenziali tra l’esposizione non professionale ai pesticidi e gli individui con possibile RBD.

Tuttavia, questo studio ha affermato che mentre i profili dei fattori di rischio per il possibile RBD assomigliano in parte a quelli del PD, differiscono in modi particolari. Il gruppo investigativo ha riconosciuto che lo studio dei fattori di rischio del RBD fornisce una finestra per comprendere le cause del Parkinson e identificare gli individui che hanno maggiori probabilità di sviluppare questa malattia.  

Questo lavoro di ricercatori cinesi si aggiunge al numero di studi di ricerca che valutano la relazione tra RBD e PD e i suoi fattori di rischio.

Apnea notturna ed esposizione ai pesticidi in uno studio sugli agricoltori

Uno studio pubblicato nel 2017 è stato il primo a indagare il legame tra l’esposizione ai pesticidi e l’apnea notturna negli allevatori maschi.  

I ricercatori hanno analizzato i dati di 1569 applicatori di pesticidi maschi e hanno utilizzato un metodo di classificazione per stimare le associazioni tra ogni uso di 63 pesticidi e l’apnea notturna, tra cui:
* Glifosato: 210 casi esposti, OR: 1,05, intervallo di confidenza al 95%: 0,62-1,77
* 2 ,4-D: 208 casi esposti, OR: 1,58, intervallo di confidenza 95%: 0,96-2,60
* Dicamba: 137 casi esposti, OR: 1,08, intervallo di confidenza 95%: 0,76-1,53
* Paraquat: 48 casi esposti, OR: 1,15 , intervallo di confidenza al 95% (l’intervallo di valori che possiamo essere sicuri al 95% contiene la vera media della popolazione): 0,78-1,69
* Glufosinato ammonio: 19 casi esposti, OR: 0,95, intervallo di confidenza 95%: 0,55-1,67.

I risultati suggeriscono che il paraquat, il glifosato, il dicamba e il 2,4-D potrebbero avere un impatto sull’apnea notturna attraverso diversi meccanismi che non sono stati ancora studiati a fondo. I ricercatori hanno anche scoperto che l’azione di un paio di pesticidi (carbofuran, aldicarb, carbaryl) è stata positivamente associata all’apnea notturna.

La relazione tra pesticidi e disturbi del sonno non è ancora ben compresa. È importante che le persone che lavorano in ambienti agricoli o che sono state esposte a quantità elevate di diserbanti come il Roundup o il paraquat siano consapevoli dei potenziali effetti negativi sulla loro salute.

Potrebbe essere saggio per le persone che sono fortemente esposte a insetticidi e diserbanti prendere precauzioni extra come:
* evitare la sovraesposizione quando lavorano all’aperto
* evitare l’uso di pesticidi in casa e in giardino o indossare indumenti protettivi se devono usarli
* lavare accuratamente con acqua calda qualsiasi parte del corpo che potrebbe essere entrata in contatto con un pesticida
* evitare di entrare la propria casa senza prima aver risciacquato le scarpe o gli stivali
* mantenendo gli abiti da lavoro separati dagli altri indumenti ordinari
* limitando il consumo di alimenti coltivati ​​con pesticidi.

Se pensi che l’esposizione ai pesticidi possa aver influito anche sul tuo sonno, assicurati di parlare con il tuo medico di eventuali nuovi sintomi in modo che possano valutare come procedere al meglio.
 
In conclusione, i ricercatori hanno scoperto che i pesticidi come il paraquat e il glifosato sono collegati ai disturbi del sonno e al morbo di Parkinson nei lavoratori agricoli che ne sono stati pesantemente esposti sul posto di lavoro. Se pensi che i tuoi sintomi di PD possano essere stati causati da tali pesticidi, è disponibile un aiuto per orientarti attraverso il processo di presentazione di una richiesta di esposizione tossica con i produttori responsabili.

pesticidi


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter