Home Salute Occhio ai farmaci contraffatti, un mercato più grande della droga

Occhio ai farmaci contraffatti, un mercato più grande della droga

450
0
Farmaci contraffatti

A Roma, in occasione della nuova campagna “La tua salute vale di +”, inserita all’interno della settimana nazionale contro la contraffazione, sono stati presentati i dati sui farmaci contraffatti in Italia.

L’iniziativa è stata voluta dalla Società italiana di urologia (Siu), al fine di sensibilizzare i cittadini sul fenomeno.

La contraffazione dei farmaci, purtroppo, ricopre una posizione di rilievo nel nostro mercato: secondo l’Ocse, è il settore più colpito, dopo quello dell’abbigliamento.

I dati snocciolati durante l’iniziativa sono impressionanti. Ancora di più lo è pensare che i sequestri permettono di quantificare solo una parte del fenomeno, che riguarda una fetta di mercato sommersa, collegata alle attività criminali.

Farmaci contraffatti: i numeri importanti del mercato nero italiano

In quattro anni, il comando dei Carabinieri per la tutela della Salute ha effettuato quasi 18 mila controlli, durante i quali sono stati sequestrati ben 6,4 milioni di farmaci contraffatti.

Sono oltre 200 le persone arrestate e 3.200 quelle denunciate. Le segnalazioni sono invece 2mila, e 4.600 le sanzioni amministrative comminate. Numeri impressionanti che mostrano solo in parte la portata del fenomeno.

Tra i farmaci contraffatti, spiccano per tipologia i medicinali contro la disfunzione erettile o altre problematiche della sfera sessuale maschile. Si parla del 60-70% del totale.

Un profitto maggiore di quello degli stupefacenti

Un mercato sommerso che, secondo il Consiglio d’Europa, supera di ben 25 volte quello delle sostanze stupefacenti.

Una beffa, anche per coloro che li acquistano. In un recente rapporto intitolato ‘Illicittrade: convergingcriminal networks’ (2016), si evidenzia come il 32% dei farmaci contraffatti non contenga principi attivi. Il 20% ne contiene in quantità non esatte, il 21,4% è composto da ingredienti sbagliati, il 15,6% ha ‘solo’ un packaging falso, l’8,5% contiene alti livelli di impurità e contaminanti.

Acquistare farmaci falsi è dunque innanzitutto un pericolo per chi li consuma.

Farmaci contraffatti: interesse soprattutto per quelli contro le disfunzioni erettili

Loading...

Walter Artibani, segretario generale della Siu (Società Italiana di Urologia), spiega:

«È un campo che ci riguarda come medici urologi: secondo l’Aifa, dai dati relativi al 2016, emerge che i farmaci che sono stati più oggetto di sequestri in Italia da parte delle autorità competenti, sono quelli per il trattamento delle disfunzioni erettili. Sono ancora troppi gli imbarazzi dei pazienti maschi nel parlare al medico delle difficoltà sotto le lenzuola, oltre all’illusione di poter disporre a un prezzo sensibilmente più basso di farmaci altrimenti più costosi».

Si tratta di farmaci che vengono acquistati prevalentemente sul web, attraverso siti pirata, sex shop, o altri negozi non farmaceutici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.