IDROGENO ON DEMAND

Idrogeno on demand dall’acqua marina o di rubinetto: un’eccezionale alternativa green ai combustibili fossili

Un team di ricercatori dell’Indian Institute of Technology (IIT) di Madras, in uno studio pubblicato sulle pagine della rivista Acs Sustainable Chemistry Engineering, ha annunciato di aver sviluppato una tecnologia rivoluzionaria che permette di generare combustibile a idrogeno, partendo dalla normale acqua marina.

Se l’invenzione andasse in porto, si tratterebbe, di una svolta epocale per la mobilità green, in quanto si tratterebbe di un’alterativa green all’impiego di combustibili fossili.

Idrogeno on demand

L’idrogeno verrebbe prodotto on demand, ossia direttamente nel luogo di utilizzo, senza necessità di stoccaggio o trasporto, superando i problemi legati all’alta infiammabilità e capacità esplodente dell’idrogeno stesso.

Abdul Malek, del Dipartimento di Chimica dell’ITT ha dichiarato: “I materiali necessari per la produzione sono trasportati allo stato solido da un posto all’altro senza difficoltà, eliminando del tutto le questioni legate allo spostamento dell’idrogeno“, aggiungendo: “L’idrogeno è il futuro. Noi vogliamo renderlo il presente”.

La tecnologia sviluppata da Malek e dal suo team è in grado di generare idrogeno da qualsiasi fonte d’acqua ma, considerata la disponibilità di acqua marina, la loro attenzione si è concentrata soprattutto su di essa.

I ricercatori hanno dichiarato che il sistema da loro inventato genera il carburante premendo semplicemente un bottone che sposta l’acqua da un compartimento all’altro.

L’aggiunta di acqua controlla l’ammontare di idrogeno prodotto, rendendone il flusso gestibile in relazione alle necessità.

IDROGENO ON DEMAND
Acqua marina: la sua disponibilità consente di ottenere idrogeno on demand, evitando l’impiego di combustibili fossili.

Il funzionamento del dispositivo ed il suo costo

L’idea sarebbe quella di rendere il dispositivo come una macchina da caffè, in modo che qualsiasi uomo comune possa premere un interruttore e produttore idrogeno quando richiesto.

Ma com’è strutturata l’invenzione?

  • il dispositivo contiene 2 scomparti, sovrapposti uno sull’altro:
  • gli utenti possono aggiungere acqua di mare o acqua di rubinetto dal compartimento superiore
  • nella sezione inferiore ci sono materiali che possono produrre idrogeno, scindendo le molecole di acqua
  • non appena quest’ultima viene aspirata, premendo il famoso bottone, all’interno del contenitore sottostante, si verifica la produzione di idrogeno
  • Il tubo di uscita dell’idrogeno, così prodotto, può essere collegato, tramite apposita pompa, ai motori delle auto e produrre elettricità.

Rimane, però, da chiarire la questione dei costi su vasta scala dell’invenzione dell’idrogeno on demand che potrebbe rivoluzionare il panorama mondiale dell’approvvigionamento green.

acqua marina, combustibile a idrogeno, combustibili fossili, idrogeno on demand

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

[ginger_reset_cookie class="uk-button uk-button-default uk-button-small" text="Reset Cookie" redirect_url="/"]
Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto