livelli di estrogeni alti

Estrogeni alti: gli studiosi rivelano come tenerli sotto controllo

Oggi viviamo un’esistenza stressante. E corriamo continuamente a un ritmo frenetico. Pertanto, non sorprende che lo squilibrio ormonale stia aumentando in prevalenza. Molte donne soffrono di un eccesso di androgeni o estrogeni alti. Sfortunatamente, uno squilibrio di uno qualsiasi degli ormoni provoca impatti negativi.

La dominanza degli estrogeni, in particolare, è uno dei principali fattori determinanti dei periodi dolorosi e di sofferenza. Può derivare da una varietà di fattori, inclusi cibi infiammatori, inquinanti ambientali, stress prolungato e altro ancora. Il trattamento di questa condizione comporta naturalmente la scoperta della causa principale, che offre una soluzione molto più duratura rispetto ai farmaci per mascherare i sintomi.

Sintomi di livelli di estrogeni troppo alti

  • Aumento di peso, in particolare su fianchi, vita e cosce.
  • Irregolarità mestruali, come sanguinamento insolitamente leggero o abbondante.
  • Sindrome premestruale (PMS).
  • Seni fibrosi
  • Fibre uterine
  • Stanchezza
  • Perdita del desiderio sessuale
  • Depressione o ansia

Estrogeni alti: ecco i rischi maggiori

1. Cancro ormonale

I tumori al seno, all’utero e alle ovaie possono essere il risultato di una dominanza cronica di estrogeni non trattati. Il cancro al seno, in particolare, sta aumentando a un ritmo allarmante. Infatti, una donna su otto riceve una diagnosi. Come discusso in precedenza, il tessuto adiposo ospita estrogeni.

Le cellule adipose attivano la forma più forte di estrogeni: l’estradiolo. A causa della sua potenza, l’estradiolo è più difficile da disintossicare dal corpo; Ciò può portare ad un aumento degli estrogeni circolanti e, di conseguenza, dei metaboliti dannosi.

2. Malattie autoimmuni

Drastiche fluttuazioni degli estrogeni, come durante il travaglio e la menopausa, possono contribuire all’autoimmunità aumentando la risposta infiammatoria del corpo. Questi eventi non possono essere evitati; Naturalmente, tuttavia, i suoi effetti possono essere ridotti al minimo evitando gli xenoestrogeni nella plastica, nei prodotti di bellezza, nel cibo e nell’acqua.

Ormoni femminili: fondamentale bilanciarli grazie a livelli di estrogeni nella norma

3. Disfunzione tiroidea

Avere troppi estrogeni aumenta i livelli di globulina legante la tiroide, una proteina che consente agli ormoni tiroidei di circolare nel flusso sanguigno. Quando questi ormoni si legano alla TBG, rimangono inattivi. Ciò impedisce la conservazione e la conversione in forme attive, che a sua volta interrompe i processi metabolici.

come stimolare la tiroide
Estrogeni tiroide: la ghiandola tiroidea è molto sensibile a livelli di estrogeni troppi alti

4.Crescita eccessiva di Candida

Un fungo che vive nella bocca e nell’intestino, la candida aiuta la digestione e l’assorbimento dei nutrienti. Questo organismo benefico può diventare patogeno se sovraprodotto, abbattendo la barriera intestinale e causando perdite intestinali.

Gli studi hanno dimostrato che la candida diventa più forte se esposta agli estrogeniLe donne che assumono il controllo delle nascite o la terapia ormonale sostitutiva sono più suscettibili alle infezioni da lieviti e questa connessione potrebbe spiegare perché.

9 Cause di estrogeni alti nel corpo

Alimenti Infiammatori

La carne e i latticini convenzionali contengono ormoni della crescita che possono sconvolgere l’intricato equilibrio nel nostro corpo. Inoltre, i pesticidi, gli erbicidi e i fungicidi nella maggior parte della frutta e della verdura sono sostanze chimiche che disturbano il sistema endocrino e alterano la funzione e il metabolismo degli ormoni.

Acqua

Oggi il nostro approvvigionamento idrico è fortemente contaminato da sostanze inquinanti come fertilizzanti ed estrogeni sia del bestiame che dei prodotti farmaceutici. Inoltre, innumerevoli prodotti chimici industriali derivanti dal deflusso degli impianti e dallo smaltimento della plastica nelle discariche contribuiscono all’inquinamento dell’acqua.

Le raffinerie che bruciano carbone emettono inoltre più di 31.000 chili di mercurio nell’aria ogni anno, che raggiunge l’acqua. Molti dei suddetti composti possono avere implicazioni ormonali negative.

Prodotti per la cura della persona

Alcune persone usano 10-15 prodotti di bellezza al giorno, per un totale di circa 130 prodotti chimici! Trucco, lozione, shampoo, dentifricio e sapone contengono generalmente xenoestrogeni o sostanze chimiche con attività estrogenica. 

Questi sono forse più dannosi degli estrogeni nel cibo, poiché ciò che accade sulla nostra pelle non può essere disintossicato dal fegato. Prestare particolare attenzione all’ingrediente, “profumo”, poiché è un termine generico che può contenere diversi interferenti endocrini. Sfortunatamente, questi prodotti sono regolamentati dagli enti dei vari Stati, quindi attività dannose possono verificarsi senza intervento delle autorità.

Disbiosi intestinale

Il nostro microbiota intestinale è responsabile di molti processi interni, inclusa la regolazione degli estrogeni. Lo fa attraverso un enzima noto come beta-glucuronidasi. Quando la salute dell’intestino è compromessa, come nel caso della proliferazione batterica intestinale tenue (o SIBO), gli estrogeni non possono essere adeguatamente metabolizzati. Questo malfunzionamento si chiama disbiosi intestinale e può mettere le donne a maggior rischio di cancro al seno e altri disturbi causati dalla predominanza degli estrogeni.

Se il BPA fa male, perché l'Italia non lo vieta?
Estrogeni ciclo: Il BPA si nasconde in molti oggetti di uso quotidiano in plastica

BPA e altre plastiche

La plastica, indipendentemente dalla fonte, contiene xenoestrogeni che possono contaminare il cibo e l’acqua in deposito o toccandoli. Anche i prodotti contrassegnati come “senza BPA” non sono sicuri. Inoltre, le sostanze chimiche che contengono non sono così ben studiate. Riscaldare o lavare stoviglie di plastica lo rende ancora più estrogenico.

Anche accettare una ricevuta dopo lo shopping potrebbe compromettere la tua salute ormonale!

La carta termica è una delle principali fonti di BPA e le persone che la gestiscono regolarmente hanno livelli significativamente elevati nelle urine.

Leggi anche: Il Toner della Stampante può creare problemi di salute

Metalli pesanti

Come la plastica, i metalli pesanti come cadmio, piombo e mercurio hanno proprietà simili agli estrogeni. Questi composti sono dispersi nell’atmosfera e si sospetta che siano un fattore eziologico nella pubertà a manifestazione precoce.

Eccesso di grasso corporeo

Conservare troppo grasso corporeo (cioè intorno ai fianchi, alla vita e alle cosce) è una delle cause più comunemente implicate della dominanza degli estrogeni e di livelli troppo alti di questi. L’estrogeno è immagazzinato nelle cellule adipose, quindi il sovrappeso mantiene l’ormone in circolazione nel sangue e viceversa. Il tessuto adiposo scompone altri ormoni per creare più estrogeni, che possono aumentare lo squilibrio.

Terapia di Sostituzione Ormonale (TOS) E Controllo delle nascite

La terapia ormonale sostitutiva e la maggior parte dei contraccettivi orali contengono solo estrogeni e non progesterone, che è necessario per mantenere un sistema ormonale equilibrato. Il progesterone è un ormone vitale che riduce l’ansia, aumenta la concentrazione e migliora i sintomi della sindrome premestruale. 

Si verifica solo dopo l’ovulazione, il che non è il caso dei contraccettivi. Invece, la pillola contiene una versione sintetica nota come progestinico. Il progestinico non offre gli stessi benefici del progesterone ed è, infatti, associato ad un aumentato rischio di depressione.

Inoltre, gli ormoni di questi farmaci sono spesso versioni sintetiche e tossiche di ciò che produce il nostro corpo. Questi composti innaturali non sono facilmente metabolizzati dal fegato. Ciò può causare danni al DNA e un aumento del rischio di cancro al seno e all’endometrio.

Stress Prolungato

Lo stress cronico porta il corpo a convertire il progesterone in cortisolo. Bassi livelli di progesterone possono portare alla dominanza di estrogeni.

Leggi anche: Fitoestrogeni: ecco gli alimenti che ne contengono più estrogeni naturali

Come abbassare i livelli di estrogeni in modo naturale

  1. Ripulisci la tua dieta . Ridurre al minimo o eliminare carne, latticini e prodotti convenzionali. Invece, opta per alimenti nutriti con erba, allevati al pascolo e biologici per ridurre l’esposizione a ormoni esogeni e pesticidi. 
  2. Investire nella depurazione dell’acqua di casa . Gli xenoestrogeni sono diffusi nell’approvvigionamento idrico, quindi ti consigliamo di installare filtri anche sui rubinetti e sui soffioni della doccia.
  3. Controlla i tuoi prodotti per la cura personale . Sfoglia gli elenchi degli ingredienti del tuo shampoo, dentifricio, trucco e altri prodotti di bellezza, cercando in particolare il termine “profumo”o (parfum / fragrance).
  4. Evita la plastica . Che sia priva di BPA o meno, la plastica contiene xenoestrogeni che possono influenzare negativamente i livelli ormonali. Usa contenitori di vetro per conservare il cibo.
  5. Considera alternative alla terapia ormonale sostitutiva e al controllo delle nascite . Entrambi i metodi possono contribuire alla dominanza degli estrogeni. Se devi assolutamente assumere ormoni, le versioni bioidentiche sono molto più simili a ciò che producono i nostri corpi.
  6. Gestisci il tuo stress . Adotta una pratica di yoga o meditazione e assicurati di dormire a sufficienza ogni notte per evitare che il progesterone si trasformi in cortisolo.
I semi biologici sono una risposta naturale ai livelli troppi alti di estrogeni: in questa foto oltre ai semi citati di girasole e di lino vediamo anche semi di chia e mandorle

Consumo ciclico di semi

Il ciclo del seme è una pratica in cui le donne ruotano il consumo di quattro diversi semi durante il loro ciclo mestruale. I sostenitori di questo protocollo affermano che aiuta a bilanciare naturalmente il progesterone e gli estrogeni, i due principali ormoni riproduttivi femminili.

In un ciclo sano, gli estrogeni sono più alti durante la prima metà; progesterone durante la fase due. Quando questa intricata danza ormonale diventa squilibrata, le donne possono sperimentare irregolarità mestruali. Questo perché gli estrogeni e il progesterone hanno funzioni molto diverse nel corpo e determinati livelli devono essere mantenuti per una funzione ottimale.

Leggi anche: Come bilanciare i livelli ormonali e ridurre la depressione grazie a queste piante

Come è il ciclo dei semi

GIORNI 1-14:

1-2 cucchiai di semi di zucca crudi, biologici, appena macinati al giorno

Sia il lino che i semi di zucca contengono alte concentrazioni di acidi grassi omega-3. Questi nutrienti essenziali aumentano il flusso sanguigno uterino e promuovono membrane cellulari sane. Inoltre, i semi di lino hanno polifenoli chiamati lignani, che si legano agli estrogeni in eccesso che non si oppongono al progesterone durante la fase follicolare.

I semi di zucca, invece, sono ricchi di zinco. Questo minerale traccia supporta una sana produzione di progesterone quando si svolge la seconda fase del ciclo.

GIORNI 15-28

1-2 cucchiai di semi di sesamo crudi biologici appena macinati al giorno (o tahini)
1-2 cucchiai di semi di girasole freschi, biologici e crudi al giorno (o burro di semi di girasole)

I semi di sesamo contengono anche lignani, che bloccano l’eccesso di estrogeni durante un periodo in cui si presume che il progesterone sia più alto. I semi di girasole contengono selenio, un minerale traccia che aiuta a disintossicare gli ormoni in eccesso dal fegato. Questo è un passaggio essenziale perché un fegato sovraccarico può causare il ricircolo di estrogeni o progesterone nel corpo, garantire un’efficace disintossicazione del fegato.

La disintossicazione del fegato è il modo in cui il nostro corpo rimuove gli estrogeni in eccesso e impedisce che si trasformi in metaboliti dannosi. Alimenti come:

possono migliorare la disintossicazione del fegato.


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.