stetoscopio olandese cura coronavirus

Cura Coronavirus che funziona: trovato l’anticorpo al Covid-19 da un team olandese

Un team di dieci ricercatori scientifici dell’Erasmus Medical Center di Rotterdam e dell’Università di Utrecht affermano di essere i primi al mondo a scoprire un anticorpo in grado di respingere un’infezione dalla variante Covid-19 del coronavirus.

 La scoperta potrebbe portare a un farmaco antivirale e alla capacità delle persone di testare a casa la presenza del virus.

“Sono troppo vecchio per saltare su un tavolo”, ha detto il professore di biologia cellulare Frank Grosveld alla rivista Erasmus.

Il loro studio è sottoposto a una revisione tra pari da parte di altri ricercatori sulla piattaforma online BioRxiv , e credono che sia stato pubblicato dalla rivista scientifica Nature.

“Qui riportiamo un anticorpo monoclonale umano che neutralizza la SARS-CoV-2 (e la SARS-CoV)“, affermano i ricercatori nell’abstract del loro documento accademico. Questo è il virus SARS-2, che causa la malattia indotta da coronavirus 19, o Covid-19 in breve.

Cura Coronavirus:Come funziona l’anticorpo

Gli scienziati sostengono che l’anticorpo che hanno trovato “neutralizza” il virus e “offre il potenziale per prevenire e / o trattare COVID-19, e forse anche altre future malattie emergenti nell’uomo causate da virus del sottogenere Sarbecovirus”.

“Per quanto ne sappiamo, questo è il primo anticorpo che blocca l’infezione”, ha spiegato Grosveld. “Trovare qualcosa del genere è molto raro. L’anticorpo impedisce al Coronavirus di infettare e aiuta a rilevarlo”

La loro ricerca non porterebbe necessariamente a un vaccino, ma piuttosto a un nuovo medicinale per il Covid-19 che potrebbe essere usato per trattare quelli infetti dall’attuale ceppo di coronavirus.

Potrebbe essere sviluppato molto più velocemente di un vaccino, ma avrebbe bisogno di mesi di test, ha aggiunto, aggiungendo che sarebbe anche più costoso da produrre rispetto a un vaccino.

“Ora stiamo provando a coinvolgere un’azienda farmaceutica – che in ogni caso sembra promettente – che può produrre l’anticorpo su larga scala come medicina”, ha detto Grosveld.

“Se dovessi prenderlo come paziente, mi aspetterei – proprio per le esigenze di questo momento – che l’infezione venga fermata.” E così soddisfare il bisogno più grande, cioè dare al paziente l’opportunità di guarire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.