Home Alimentazione e Salute Volete un metabolismo veloce? Evitate questi 8 errori

Volete un metabolismo veloce? Evitate questi 8 errori

262599
0
CONDIVIDI
8 errori da evitare per chi vuole un metabolismo veloce

Metabolismo veloce? Si può fare. Ma dobbiamo cominciare a mettere da parte comportamenti e abitudini che purtroppo sono molto comuni…

Per avere un metabolismo veloce occorre un giusto mix di alimentazione sana, attività fisica e uno stile di vita corretto. Il nostro organismo è un meccanismo delicato, che va trattato con cura e attenzione.

Abbiamo già visto 5 alimenti che ralletano questo processo naturale nel nostro organismo. Oggi vedremo 8 problemi ed errori molto comuni, da evitare.

Pesticidi negli alimenti

Alcuni ricercatori canadesi pensano che i pesticidi negli alimenti possano influenzare il metabolismo. In particolare, a creare problemi sarebbero gli organoclorurati. Queste tossine, che il nostro corpo immagazzina nelle cellule grasse, possono interferire con le calorie nel nostro corpo, impedendo che brucino correttamente. Altre ricerche suggeriscono che i pesticidi possono far scattare un aumento di peso. Scegliete sempre alimenti biologici, quando possibile.

Mangiare a orari sempre diversi

Nel 2012, uno studio della Hebrew University ha suggerito che mangiare a orari regolari può aiutare ad avere un metabolismo veloce. I ricercatori hanno alimentato due gruppi di topi con cibi a elevato contenuto di grassi. Al primo gruppo, venivano somministrati in maniera regolare. Al secondo gruppo in maniera sporadica. Abbastanza sorprendentemente, il secondo gruppo ha accumulato maggiore peso. I ricercatori sospettano che mangiare allo stesso orario ogni giorno “insegni” al corpo a bruciare più calorie tra un pasto e l’altro.

Assumi abbastanza vitamina D?

La vitamina D è un elemento essenziale per accelerare il metabolismo. E purtroppo non ne assumiamo abbastanza. L’Organizzazione Mondiale della sanità raccomanda un’assunzione giornaliera di 5 µg fino ai 50 anni. 10 µg tra i 51 e i 65 anni. 15 µg per gli over 65. Possiamo trovare buone quantità di vitamina D nel tofu, nei cereali, nelle uova, nei funghi e nella verdura a foglia verde.




Vita sedentaria

È abbastanza intuitivo: se non ci muoviamo abbastanza, avremo un metabolismo lento. Chi fa una vita molto sedentaria a causa del lavoro, dovrebbe fare tanta attività sportiva nel tempo libero, almeno tre volte la settimana. Per chi lavora alla scrivania, c’è chi consiglia di alzarsi in piedi almeno ogni 20 minuti e di fare una breve passeggiata ogni due ore.

Dormire bene

Anche la carenza di sonno può provocare eccessiva sedentarietà. Alcuni ricercatori tedeschi e svedesi hanno dimostrato che la privazione del sonno diminuisce l’energia che il nostro corpo usa a riposo. Allo stesso tempo, le persone che non riposano abbastanza tendono a muoversi di meno il giorno successivo. Può sembrare un controsenso ma è così: per avere un metabolismo veloce, dobbiamo riposare di più e meglio.

Carenza di calcio

Come la carenza di vitamina D, anche la scarsità di calcio può provocare un rallentamento del metabolismo. Secondo una ricerca della National Academy of Sciences, questo elemento aiuta a regolare il metabolismo dei lipidi. Chi non assume abbastanza calcio ha più possibilità di accumulare il cibo sotto forma di grasso, piuttosto che di bruciare calorie. Per assumere questa sostanza, ci sono molte alternative al latte e derivati (le abbiamo viste qui).

Disidratazione

Nel 2010, è stato dimostrato che il consumo d’acqua fa aumentare il metabolismo e aiuta a perdere peso, soprattutto durante una dieta ipocalorica. Un effetto visibile soprattutto nelle persone di mezza età e negli anziani. Bere poca acqua è sempre una scelta poco consigliabile.

Saltare la colazione (e il tè)

Se saltate la colazione, mangerete di più a pranzo. E inoltre manderete un messaggio preciso al vostro corpo: ‘Conserva l’energia’. Secondo l’American Journal of Epidemiology, chi salta la colazione ha 4,5 probabilità in più di diventare obeso. Il caffè, in particolare, può accelerare il tuo metabolismo del 3%. Il tè, addirittura, lo aumenta del 12%.

FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here