Home Alimentazione e Salute Mangiare noci annulla gli effetti del cibo spazzatura nell’organismo

Mangiare noci annulla gli effetti del cibo spazzatura nell’organismo

2595
0
CONDIVIDI
Mangiare noci allunga la vita e annulla gli effetti del junk food

Mangiare noci per aiutare il metabolismo e ridurre i danni del cibo spazzatura nell’organismo. L’ultima interessante ricerca condotta dalla Oregon State University.

Mangiare noci, così come molta altra frutta secca, si sa, fa bene e allunga la vita. Le noci, del resto, oltre a essere ricche di fibre, proteine e potassio, sono una buona fonte di acido alfa-linolenico (ALA), un acido grasso omega-3 importante per lo sviluppo normale. Ma lo sapevate che può aiutarvi a perdere peso e ad annullare gli effetti dei junk food, il cibo spazzatura, sull’organismo?

Ad affermarlo è un gruppo di ricercatori della Oregon State Universitydegli Stati Uniti, che ha condotto uno studio su un gruppo di topi. Prima di vedere gli esiti di questa interessante ricerca, però, vorremmo spendere qualche parola in più sugli effetti che mangiare noci può avere sul nostro metabolismo.

Questo prezioso alimento, infatti, aiuta chi lo mangia a perdere peso e ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. A febbraio di questo stesso anno, un gruppo di ricercatori facenti parte della San Diego School of Medicine presso la University of California ha testato gli effetti del consumo di noci su delle donne obese o in sovrappeso, con un’età compresa tra i 22 e i 72 anni.

Proteggono il cuore

I risultati sono stati sorprendenti: consumare alimenti ricchi di acidi grassi monoinsaturi si è infatti rivelato un ottimo modo per migliorare i livelli di colesterolo nel sangue e diminuire il rischio di malattie cardiache. Non solo. Tutte le donne a cui era stato chiesto di mangiare noci avevano registrato un calo di peso.

Le noci possono essere delle buone alleate anche per chi eccede con il consumo di junk food, ovvero con tutti quei cibi ricchi di grassi e poveri di nutrienti.




Ritornando allo studio condotto presso la Oregon State University, negli Stati Uniti, e pubblicato sul Journal of Nutrition, i ricercatori hanno scoperto che la salute metabolica e gli effetti sul fegato del cibo spazzatura possono essere influenzati positivamente dall’assunzione di noci.

Gli scienziati hanno alimentato un gruppo di topi con l’equivalente della dieta cheeseburger-patatine-bibita zuccherata, un modello alimentare adottato da milioni di persone al mondo e responsabile di una vertiginosa crescita dell’obesità.

Una parte del gruppo di studio è stato alimentato, oltre che con junk food, anche con una porzione e mezzo al giorno di noci. Dopo dieci settimane, questo sottogruppo non aveva perso peso, ma presentava molto meno grasso nel fegato rispetto agli altri topi alimentati solo con una dieta ad alta percentuale di grassi.

Non solo: le cavie alimentate con le noci avevano fatto registrare punteggi migliori sugli indicatori chiave della salute metabolica, tra cui migliore tolleranza al glucosio, livelli molto maggiori di grassi buoni (HDL) nel sangue e livelli generalmente inferiori di lipoproteine ‘cattive’ (LDL).

Gli effetti si sono dimostrati ancora più significativi, aggiungendo alla dieta altri alimenti come lamponi, ciliegie o tè verde.

Foto: Berc on Flickr