Home Salute Fegato ingrossato: sintomi, cause e rimedi naturali

Fegato ingrossato: sintomi, cause e rimedi naturali

1034
0
Sintomi e rimedi naturali per il fegato ingrossato

Il fegato ingrossato è una condizione abbastanza comune, che può avere numerose cause. Scopriamo insieme come riconoscere il disturbo e curarlo

Il fegato ingrossato è una problematica abbastanza comune che determina una minore efficienza dell’organo. Il risultato? Ci si sente più stanchi, affaticati e tutto l’organismo ne risente.

Le cause che possono portare a un eccesso di grasso nelle cellule epatiche sono diverse e più o meno gravi. Ecco quali sono le più comuni e come intervenire.

Ricordiamo che il fegato è responsabile di decine di funzioni che mantengono sano il corpo. Questo organo vitale è importantissimo per:

  • La perdita di peso,
  • Digestione,
  • I livelli di zucchero nel sangue,
  • Equilibrio ormonale,
  • La concentrazione e l’energia,
  • Sistema immunitario,
  • Sistema cardiovascolare ecc.

Pertanto, il fegato deve essere la priorità numero 1 per ristabilire l’equilibrio e la condizione generale.

Fegato ingrossato: come riconoscerlo

Ma come riconoscere un fegato ingrossato? Bisogna dire che spesso questa condizione non mostra alcun segno particolare o, comunque, presenta sintomi molto comuni.

In alcuni casi, il fegato ingrossato può accompagnarsi a un dolore localizzato nella regione addominale superiore destra, che peggiora durante la palpazione.

Altri sintomi possono essere un senso di fatica cronica, l’ingiallimento della pelle o degli occhi, urine scure, sudorazione eccessiva, costipazione e scarso appetito. Oltre a gonfiore di stomaco costante e reflusso acido.

In caso sospettiate di avere problemi al fegato, è importantissimo ricorrere alla consulenza di un medico che, a seguito di un esame clinico, un’ecografia e un esame ematico, potrà confermare o meno i vostri dubbi.

fegato ingrossato

Fegato ingrossato: le principali cause

Loading...

Le cause che possono portare all’ingrossamento del fegato sono varie. Tra le più comuni, un abuso di alcol, obesità o una dieta basata su un eccesso di grassi saturi e cibi confezionati.

Ancora, alla base potrebbe esserci l’uso di alcuni farmaci, delle infezioni virali o malattie autoimmuni o epatiche come cirrosi, epatite virale, emocromatosi, cisti o tumori epatici.

Affinché il problema possa essere risolto, è importantissimo riuscire a comprendere quale sia il fattore scatenante.

I migliori rimedi naturali

Bisogna innanzitutto dire che la migliore cura per il fegato ingrossato è la prevenzione. A tal proposito, è importantissimo:

  • Evitare il fumo;
  • Limitare l’assunzione di farmaci quando possibile;
  • Bere con moderazione;
  • Mantenere un’alimentazione il quanto più possibile sana;
  • Condurre uno stile di vita attivo.

In secondo luogo, come già accennato, è essenziale risalire alle cause che hanno portato all’ingrossamento del fegato. Solo in questo modo potrete innanzitutto scongiurare la presenza di patologie gravi e, in secondo luogo, trattare al meglio questa condizione.

Una volta che vi siete accertati che il fegato ingrossato non è collegato a problematiche importanti, potete fare affidamento ad alcuni rimedi naturali che possono migliorare la vostra condizione.

Tra le piante migliori troviamo il cardo mariano e il tarassaco.

Il cardo mariano, in particolare, è considerato un’erba disintossicante e quindi molto utile nella pulizia del fegato. Il tarassaco ha un’azione diuretica che vi permettevi eliminare velocemente le tossine. Ancora, potete fare affidamento sulla curcuma che supporta il metabolismo epatico.

Agire attraverso l’alimentazione

Essenziale è, però, agire attraverso l’alimentazione. Come? Eliminando innanzitutto i cibi tossici dalla vostra dieta. Parliamo di junk food, zuccheri raffinati, pasti precotti.

Ricordatevi invece di consumare cibi ricchi di potassio che aiutano ad abbassare la pressione, a controllare il colesterolo e supportare il sistema cardiovascolare.

Riducete al minimo gli alcolici ed eliminate i superalcolici. Vanno bene un bicchiere di vino o una birra ogni tanto, ma senza esagerare. Bevete molta acqua e cercate di sostituire i cereali raffinati con quelli integrali. Sostituite i grassi animali con i corrispettivi vegetali e cercate di bere succhi di verdure crude miste. Preferite carni bianche e pesce azzurro.

Ancora, diminuite i formaggi e le carni grassi, eliminate la frittura e diminuite il numero di caffè giornalieri. Un piccolo sacrificio per un grande beneficio!

Foto: Disegnato da Freepik

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.