Home Nuove Scoperte Cellulari, smartphones e il pericolo dei campi magnetici

Cellulari, smartphones e il pericolo dei campi magnetici

470
1
CONDIVIDI

Con l’uso sempre più smodato dei telefoni cellulari, smartphones e dei dispositivi mobili abbiamo a che fare con l’invasività delle onde radio. E in relazione a questo esiste una crescente preoccupazione per la possibilità di effetti negativi sulla salute derivanti dall’esposizione a radiazioni a microonde, come quelle emesse dai telefoni cellulari. 

E’ stato effettuato a tale scopo uno studio nel marzo 2012, presso la Facoltà di Scienze della vita e Bioingegneria, Beijing University of Technology, nella Repubblica Popolare Cinese. Lo scopo di questo studio ( trasformazione neoplastica cellulare indotta da radiazioni a microonde 916 Mhz ) è stato quello di studiare gli effetti cellulari di trasformazione neoplastica causata dai campi elettromagnetici. Le Microonde 916 MHz continue sono state impiegate in questo esperimento per simulare la radiazione elettromagnetica del telefono cellulare. Le cellule NIH/3T3 sono state adottate in questo esperimento a causa della loro sensibilità agli agenti cancerogeni o per la qualità di promotore del cancro nei tessuti. Essi sono stati divisi casualmente in un gruppo di controllo e tre gruppi soggetti a microonde. I tre gruppi sono stati esposti a microonde EMF 916 MHz per 2 ore al giorno con densità di potenza di 10, 50, e 90 w / m (2), rispettivamente, in cui 10 w / m (2) era vicino intensità prossimità dell’antenna di telefono cellulare. La morfologia e la proliferazione di cellule NIH/3T3 sono stati esaminati con coltura in agar soffice e inoltre è stato effettuato un test di carcinogenesi per determinare la genesi di cellule neoplastiche. I nostri esperimenti hanno mostrato NIH/3T3 cellule modificate in morfologia e la proliferazione dopo 5-8 settimane e l’esposizione formato clone nella cultura soft agar dopo altre 3-4 settimane a seconda della intensità di esposizione. I risultati indicano che le radiazioni a microonde in grado di promuovere la trasformazione neoplastica di cellule NIH/3T3.

Il messaggio di questo studio è chiaro: occhio ai campi elettromagnetici! Cerchiamo sempre di difenderci con un auricolare a filo in modo da tenere l’apparecchio lontano dai nostri tessuti vitali.

  • luca

    se si usano le auricolari bloutooth? sono pericolosi uguali?