5g non sicuro belgio italia

Tecnologia 5G: mozione contro la sperimentazione in Parlamento. FIRMA la petizione per FERMARE il 5G

La salute dei cittadini dovrebbe essere l’interesse principale di ogni governo, ecco perchè lo scorso mese è stata presentata una mozione , legata al 5G,  da alcuni deputati, con prima portavoce Sara Cunial, seguita dai colleghi Silvia Benedetti, Portavoce alla Camera​, Manfred Shullian, Veronica Giannone e Gloria Vizzini. 

Monitorare la sperimentazione del 5G

La mozione impegna il Governo in una moratoria nazionale sul 5G, che è stata annunciata nella conferenza stampa promossa in Senato con l’alleanza italiana Stop 5G.

Sospendere qualsiasi forma di sperimentazione del 5G sul territorio nazionale in attesa della produzione di sufficienti evidenze scientifiche per giudicarne l’innocuità, promuovere uno studio epidemiologico indipendente, sviluppato da enti scevri da conflitti d’interessi, sono queste le richieste presenti nella mozione. Tra gli obiettivi anche quello di mantenere gli attuali valori limite di legge puntando sulla minimizzazione del rischio e valutare tutte le opinioni critiche e i giudizi negativi giunti dalla comunità scientifica in merito agli effetti di un eventuale innalzamento dei limiti di legge.

Monitoraggio degli effetti dei campi elettromagnetici

È stata proposta una commissione di vigilanza permanente per il monitoraggio degli effetti dei campi elettromagnetici, individuando membri della scienza e della medicina indipendente, unitamente ad un coordinamento tra le associazioni dei malati nonché la promozione di uno studio nazionale sugli effetti biologici delle radiofrequenze 4G e 5G presso un ente indipendente e privo di conflitti d’interessi con l’industria, come per esempio l’Istituto Ramazzini.

La Cunial ha inoltre spedito personalmente un’istanza di sospensione delle sperimentazioni 5G a tutti i sindaci dei comuni veneti in modo tale da tutelare la salute pubblica.

Nel frattempo in Belgio ci hanno già pensato.

Come firmare la petizione

E anche in Italia le coscienze si stanno muovendo, e gruppi sempre più ampi di cittadini hanno capito che questa tecnologia non è sicura, e stanno promuovendo azioni concrete per combattere questa battaglia: da OGGI PUOI FIRMARE LA PETIZIONE A QUESTO LINK.

Bruxelles ferma la sperimentazione, stop al 5G, troppo pericoloso

Una notizia importante. Un ministro del governo belga ha annunciato che Bruxelles sta  fermando i suoi piani 5G a causa di effetti sulla salute.

La dichiarazione è stata fatta da  Céline Fremault , il ministro del governo della Regione di Bruxelles-Capitale, responsabile per l’alloggio, la qualità della vita, l’ambiente e l’energia. Da un’intervista di venerdì scorso, con L’Echo :

“Non posso accogliere questa tecnologia se gli standard di contaminazione da radiazione , che devono proteggere il cittadino, non sono rispettati, 5G o no. La gente di Bruxelles non è una cavia la cui salute posso vendere con profitto. Non possiamo lasciare nulla al dubbio “.

La signora Fremault ha accuratamente identificato che un  progetto pilota 5G non è compatibile con gli standard belgi di sicurezza dalle radiazioni  (9 V / m, o 95 mW / m2 secondo questo  convertitore online ) e ha dichiarato che non intende fare un’eccezione. (Nelle linee guida di Building Biology  , la soglia per  le preoccupazioni estreme  è 1 mW / m2, tuttavia molte agenzie governative considerano solo gli effetti termici, invece del corpo cumulativo di migliaia di studi scientifici sottoposti a peer review).

La mobilitazione contro il 5G

Uno dei due  principali appelli contro il 5G  è già stato  indirizzato verso l’UE;, pare che ora sia le istituzioni che i cittadini siano meglio informati e motivati a proteggere se stessi, avendo come obiettivo la propria sanità mentale, più che dare spazio alle priorità dell’oligarchia tecnocratica.

La situazione 5G in sintesi

Non c’è quasi dubbio che un mondo 5G ci metterebbe tutti sotto un  livello senza precedenti di sorveglianza e controllo ; concessione di poteri inauditi per algoritmi aziendali senz’anima. Questo dovrebbe essere sufficiente per cancellare definitivamente l’agenda proprio lì, archiviata sotto ” tecnologia forse utile andata a male “.

Anche se forse una domanda ancora più grande per il nostro tempo è: il  5G rappresenta una grave minaccia per tutta la vita biologica? La  prova indipendente  indica in modo schiacciante che lo è davvero.

Cioè, a meno che non chiedi alle fonti del settore wireless, che  possiedono la FCC  e che di recente hanno  diffuso questa propaganda / commerciale CNBC  in un tentativo sottilmente velato di annullare le voci dissenzienti.

5g dati digitali
In molti si chiedono quale sarà l’evoluzione tecnologica digitale. Sempre più voci sono critiche e si auspicano un “ritorno alla realtà” contro questa invasione di Hi Tech fine a se stesso.

I capi parlanti dell’industria wireless ammettono anche  bruscamente  – quando sono costretti, in un’audizione al senato degli Stati Uniti – che non  hanno fatto studi sulla sicurezza … e non hanno in programma di farlo.

Multinazionali informatiche VS Comunità Scientifica ( indipendente )

Il fatto è che  centinaia di scienziati  stanno provando di tutto per dare l’allarme.

Una di queste voci, il  dott. Martin Pall , il professore emerito della WSU, la cui ricerca espone effettivamente il  meccanismo di  come  le radiazioni senza fili causino danni alle nostre cellule , definisce la 5G ” l’idea più stupida nella storia del mondo “.

Tuttavia, all’interno delle sale di governo delle corporazioni e delle lobbies, c’è un modello logoro di voci della ragione soffocate dalla  frenesia frenetica delle società tecnocratiche , che immaginano il 5G come un’occasione economica senza precedenti per lo  sfruttamento commerciale completo della realtà .

Ma il movimento contro il 5G sta iniziando a diventare virale. La raccolta di verità riunita in  video su 5G come questa fornisce un tanto necessario controllo della realtà sullo  stato scioccante dell’avidità e della depravazione  tra gli esponenti dell’agenda del business mondiale.

Anche se può sembrare crudele, dopo averlo osservato a lungo, a me ora sembra onestamente che quelli che  spingono questo programma siano bloccati in una sindrome da alveare-mente , così frenetica con i segni del dollaro e con il “noi-contro-loro”; ossessioni del progresso che sono in una modalità incapace di pensiero auto-correttivo. O per lo meno, incapace di vedere dove tutto questo è ovviamente diretto – per loro e anche per i loro figli.

Una tecnologia troppo spinta all’estremo contro la vera natura dell’uomo

Forse è il “desiderio di morte” globale e inconscio che è al centro della spinta del 5G. Forse questo è anche il nocciolo del desiderio di uscire oscuramente dalla condizione umana attraverso l’intelligenza artificiale e il transumanesimo. Apparentemente questa forma-pensiero vede la sua fuga e salvezza attraverso la tecnologia, invece che attraverso l’umanità e / o la nostra connessione con la natura o la divinità che sia.

In ogni caso, per qualsiasi uomo sano con valori normali, la situazione è davvero sconcertante. Sebbene una volta superata la sofferenza, siamo chiamati a una sorta di risposta guidata dall’anima. Forse la prima decisione dovrebbe essere quella di essere sovrani nei nostri pensieri e di essere amministratori della nostra mente. Poi, l’ispirazione e la vera Connettività vengono quando siamo coinvolti nel manifestare la soluzione più grande – la  scelta  di un futuro positivo.

Su questa strada, la nostra sfida principale è ricordare: il potere nella nostra realtà individuale è veramente dentro ognuno di noi, perché  chi siamo  non è limitato ai regni della dualità e della separazione che sperimentiamo nell’esperienza virtuale. Se stai leggendo questo, sii il benvenuto nel  club del protettore dell’umanità .

connessioni 5g
Un mondo troppo connesso. La dispersione energetica degli enormi data center e della varie attività come ad esempio il mining, è uno dei tanti problemi di questa mancanza di sostenibilità di cui viene accusata la nuova forma estremizzata di iper-tecnologia digitale.

Dove vivi?: il Pushback contro il 5G sta diventando virale

Mentre Bruxelles diventa la prima grande città internazionale a bloccare il 5G, dozzine di governi locali hanno approvato una legislazione per prevenire o limitare il lancio del 5G a causa di effetti sulla salute. Environmental Health Trust elenca la legislazione di  21 governi locali negli Stati Uniti .

E il 13 marzo, il consiglio comunale di Portland (OR) ha  chiesto  alla FCC di aggiornare la sua ricerca sull’impatto sulla salute e sull’ambiente del 5G.

Siti Web come  EMF Safety Network ,  WhatIs5G.info  e  My Street, My Choice forniscono le linee guida su come mettere i freni su 5G nel luogo in cui si vive.

Anche questo sommario promosso dall’industria delle  azioni legislative 5G state-by-state è utile e fornisce una panoramica del loro modus operandi.

La situazione in Italia condizionata da Huawei

In Italia, le tentazioni di questo governo giallo-verde per le potenzialità economiche della nuova Via della Seta ( nome alquanto pittoresco e romantico in quest’era di turbo-capitalismo ) forse rischiano di nascondere tutta questa pessima polvere sotto al tappeto? Il rischio c’è, perchè il 5G Huawei, che mezzo mondo sta cercando di bloccare, pare possa trovare più di un pertugio all’interno di questo accordo. D’altronde, non sarebbe la prima volta che la “politica”, accecata dal miraggio della prospettiva economica, tralasci in terzo o quarto piano la salute pubblica e il vero interesse dei cittadini.

Ci sono per fortuna voci di allarme che si levano anche da noi come quella del Senatore De Bertoldi: ” Cittadini italiani inconsapevoli cavie per gli effetti dell’elettrosmog 5G, e sicurezza nazionale in pericolo per la tecnologia cinese. Senza alcuna sperimentazione scientifica vengono installate milioni di antenne, che inonderanno l’intero Paese di onde elettromagnetiche e che mettono a rischio la salute pubblica. A ciò si aggiunge che, nonostante i richiami dei Servizi italiani ed americani, la nostra rete informativa diviene potenziale preda di una potenza internazionale “.

Di seguito è riportato un elenco parziale di risorse in cui è possibile imparare di più e partecipare. Applaudiamo tutti quelli che stanno prendendo le redini e guidano dal loro cuore.

Evidenza scientifica su 5G Harm

fonte articolo originale: www.greenmedinfo.com — Foto di panumas nikhomkhai di Pexels

SCARICA IL PDF CON LA LISTA DEGLI SCIENZIATI INTERNAZIONALI – appello contro il 5G

LEGGI ANCHE:

CAMPI ELETTROMAGNETICI E RISCHI PER LA SALUTE: MEDICI E SCIENZIATI CONTRO L’INNALZAMENTO DEI LIMITI

ELENCO DI CELLULARI CON RELATIVE EMISSIONI NOCIVE

COME DIFENDERSI DAI CAMPI ELETTROMAGNETICI: TRUCCHI E CONSIGLI

RICORSO AL TAR SU LEGAME RADIAZIONI CELLULARI E TUMORI AL CERVELLO

 

 

 

 

5g, bruxelles, campi elettromagnetici, cellulari, smartphone, via della seta


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Commenti (3)

  • Condivido pienamente l’analisi appena letta. Mi chiedo come si possa continuare ad essere completamente ottenebrati dalla bramosia di guadagni che altro non sono che una condanna a morte per inermi cittadini costretti a subire le conseguenze di scelte politiche scellerate. Molto più grave ancora la mancanza di sensibilità per la vita stessa unico grande ed irripetibile valore sulla terra

  • Sono spaventata da questa cosa e la tentazione è di mettere la testa sotto la sabbia.
    Non concepisco il disprezzo del benessere altrui

  • Alessandro Pasini

    si conosce l’effetto devastante dei campi elettromagnetici… specialmente quelli prodotti dal 5G paragonato a quello prodotto dai forni a microonde…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter