Home Alimentazione Biologica Usi e proprietà del latte di mandorle

Usi e proprietà del latte di mandorle

3419
0
CONDIVIDI

Il latte di mandorle è una bevanda molto conosciuta e amata, per il suo sapore dolce e delicato e per le sue proprietà. Viene chiamato latte, perché il suo aspetto, liquido e biancastro, ricorda appunto quello del latte di origine animale, ma è un prodotto completamente vegetale e apprezzato nella cucina vegetariana e vegana, anche per il suo utilizzo versatile.

L’apporto energetico fornito dal latte di mandorle deriva principalmente dai glucidi semplici utilizzati nella sua preparazione. Ha una discreta quantità di antiossidanti, tra cui tocoferolo e la vitamina E e il suo buon apporto di acidi grassi insaturi (oleico e linoleico) gli conferisce una discreta qualità nutrizionale.

Non contiene colesterolo, ma è sempre bene non esagerare nella sua assunzione, anche perché è molto calorico, come del resto lo sono anche le mandorle.

Il procedimento per preparare un buon latte di mandorle fai da te è molto semplice. Lo abbiamo già descritto nel nostro articolo sull’autoproduzione di diversi tipi di latte vegetale, che potete consultare a questo link.

Una curiosità in più sulla preparazione del latte in casa: il residuo secco avanzato dalla produzione non va assolutamente buttato. Può infatti essere facilmente riutilizzato per creare biscotti, crudisti e non, e diversi tipi di dolci e torte.

Una volta realizzato, il latte di mandorle va conservato in una bottiglia di vetro in frigo: durerà 4-5 giorni.

Usi del latte di mandorle

Come abbiamo accennato all’inizio del nostro articolo, il latte di mandorle è molto versatile. Può essere bevuto da solo, come bevanda rinfrescante soprattutto d’estate, o anche la mattina per colazione.

Nelle regioni del Sud Italia, come Sicilia e Calabria, questo prodotto viene ampiamente utilizzato nella realizzazione di dolci tipici. Nei Paesi Asiatici, invece, è utilizzato anche nella realizzazione di piatti salati, ad esempio, per diluire il curry o per insaporire piatti a base di pesce.

Non solo, è ottimo per la preparazione di frullati alla frutta: da aggiungere con fragole fresche o banane o qualsiasi altro frutto di cui vogliate godere i benefici.

Per una colazione fresca e veloce, si può usare il latte di mandorle, della frutta fresca e l’aggiunta di semi di lino macinati che renderanno il risultato finale ancora più nutriente.

Nel purè di patate, latte e burro possono tranquillamente essere sostituiti con latte di mandorle e olio di oliva.

Ma non finisce qui: può essere aggiunto alla zuppa, per rendere il nostro piatto cremoso, l’aroma del latte sta bene anche con il cibo indiano, soprattutto il curry, può essere utilizzato in sostituzione del latte di origine animale, per creare dei buonissimi gelati vegani.

Nelle cotture, può essere utilizzato per i prodotti da forno, in sostituzione del latte vaccino. Non è necessaria nessuna conversione di misure particolare: basta utilizzare la stessa quantità prevista nella ricetta originaria, avendo però l’accortezza di utilizzare latte di mandorle non zuccherato, che altrimenti potrebbe alterare il sapore del vostro piatto.

È possibile inoltre utilizzare il latte di mandorle come un sostituto del burro nelle ricette, questo può ridurre notevolmente la quantità di calorie nel piatto.


Il latte di mandorle nella cosmesi

Meno conosciuto dell’uso del suo parente più prossimo e più potente (l’olio di mandorle), il latte di mandorle può essere un’ottima soluzione anche come cosmetico. È nutriente, è versatile ed è un buon modo per detergere e rigenerare la pelle.

Uno dei suoi usi è creare degli impacchi per lisciare la pelle, ma è ottimo anche come struccante per il viso, dolce e delicato, da utilizzare la sera prima di andare a dormire. Del resto, è la storia che ce lo insegna! Sembra, infatti che la stessa Giuseppina Bonaparte adorasse e usasse grandi quantità di cosmetici a base di pasta e latte di mandorle, per rendere soffici la pelle del viso e del corpo.

Le proprietà idratanti di questo prodotto possono essere sfruttate per preparare delle maschere per il viso: potete frullare il latte di mandorle con della frutta fresca o delle banane, aggiungendo tutti gli ingredienti che preferite, come un cucchiaino di olio di jojoba che è anche un incredibile antirughe. Applicate sulla pelle asciutta e pulita e lasciate agire per 15 minuti. Poi risciacquate.

(Foto: AmazingAlmonds)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here